Crea sito

consulti di npi e psicoterapia - infanzia, adolescenza e famiglia

mia figlia ha problemi all'asilo

Mia figlia di tre anni ha iniziato la scuola materna. I primi giorni bene, ora malissimo. Piange in continuazione, la maestra dice che disturba in classe e così viene allontanata. quest'anno ha cambiato insegnante e credo sia questo un fattore preponderante del suo disagio. in più in classe non socializza perchè piange, non vuole la maestra e non partecipa alla didattica. Dovevano fare una escursione e la maestra mi ha sconsigliato vivamente di mandarla. mi sono sentita cadere il mondo addosso, non hanno voluto mia figlia perchè un elemento disturbatore..non mi era mai successo!

disprassia verbale ed encopresi

Ricevo: "Salve. sono la mamma di una bimba di 4 anni ...la bimba ha un disturbo specifico del linguaggio (disprassia verbale) che stiamo trattando da un anno e mezzo con sedute di logopedia. è seguita anche da X(esperta di disprassia) e tutto sta procedendo anche se molto lentamente. abbiamo tolto il pannolino lo scorso luglio (lei aveva 3 anni e 9 mesi) e non ha avuto nessuna difficoltà per la pipì. ora lo porta di notte anche se spesso la mattina il pannolino è asciutto.

prima elementare: difficoltà di inserimento

Buongiorno, sono la mamma di un bambino di 6 anni che ha cominciato da poche settimane la prima elementare e non riesce ad inserirsi , al mattino dice sempre che non vuole andare, piange perche’ dice che deve stare sempre in silenzio e seduto, si annoia perche’ fanno sempre i soliti disegni, purtroppo è in una scuola dove non conosce nessuno perche’ i suoi compagni della materna sono andati in altre scuole e quindi capisco che abbia perso tutti i suoi punti di riferimento, inoltre nall’asilo ha avuto delle maestre meravigliose che gli hanno fatto fare lavori molto interessanti (l’universo, i

separazione conflittuale e disagio della figlia di quattro anni

Una giovane mamma mi scrive molto preoccupata per la figlia di 4 anni, che ha difficoltà a dormire la notte , ha ripreso a fare pipì a letto e fa crescenti storie ad andare all'asilo ogni mattina. I genitori si sono separati - non erano sposati - circa due anni fa ma la separazione è molto caotica e convulsa, come era stata la convivenza.

consulto neuropsichiatria

Gent.mo dottore, le scrivo da X per mia secondogenita nata il 30/06/2006. Prima del compimento dei 3 anni notammo un ritardo nella parola, la bimba riusciva solo a dire "mamma e papà". Parlatone con il pediatra, ci rassicurò dicendoci di non preoccuparci più di tanto ma dia aspettare i 3 anni. Ma alle nostre insistenze ci consigliò la visita di uno specialista, per l'appunto un neuropsichiatra infantile.

risvegli e pavor nocturnus

Una madre scrive che il figlio di 5 anni da qualche tempo si sveglia ogni tanto e piange terrorizzato, o meglio non è completamente sveglio e non si riesce a tranquillizzarlo prima di diversi minuti. Alla fine si riaddormenta, a volte senza neanche svegliarsi, e la mattina dopo non ricorda niente.

Una bambina di più di 3 anni ancora non parla.

Una mamma scrive
La figlia di più di 3 anni ancora non parla.
Capisce tutto, anche frasi un po' complicate, (portami la penna rossa ) ma dice solo qualche parolina, mamma, papà, tatta. Per il resto è socievole, curiosa, interessata, da poco va all'asilo senza particolari problemi. I genitori cominciano a essere seriamente preoccupati. Vogliono aspettare alcuni mesi di asilo e poi chiedere visita audiometrica e di neuropsichiatria infantile. Verso il 18 mesi un intervento medico un po' doloroso gli ha creato quasi una fobia dei camici bianchi...

Sindrome di Angelman?

Gen.le dottore, sono una mamma di una bambina di 3 anni e 3 mesi ho letto
spesso le Sue risposte, quindi dopo molte esitazione Le scrivo per un Suo
parere.
La bambina ha iniziato a gattonare molto tardi circa 16 mesi e a camminare a
21 circa (non ha mi strisciato ne rotolato), ma ho sempre dato la colpa al
fatto che
era un pò "cicciottina", successivamente avvicinandosi al 2° anno di età e
vedendo che non parlava ancora non pronunciava nessuna parola tranne "mamma"
(con
la quale a tutt'oggi chiama anche il papà i nonni quelli di famiglia insomma)

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.
_____________________________
ATTENZIONE : si chiede gentilmente a tutti gli utenti del sito di mandare un breve aggiornamento sul consulto effettuato. In questo modo sarà possibile avere un riscontro a distanza della correttezza delle risposte date. I risultati verranno pubblicati sul sito. Grazie Vedi

P.IVA : 01496010537
dr Gianmaria Benedetti - Firenze, via S Reparata,69 - Ordine dei medici (FI) n.4739

NB questo sito recepisce le linee di indirizzo dell' Ordine dei medici di Firenze sulle consulenze mediche on line.
Si dichiara sotto la propria responsabilità che il messaggio informativo è diramato nel rispetto della linea guida approvata dallo stesso Ordine.

Questo sito non costituisce una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. -

LEGGE SUI COOKIE
Questo sito fa uso di cookie tecnici. INFORMATIVA ESTESA

Risoluazione online delle controversie (Unione Europea)

Condividi contenuti