Crea sito

diagnosi di disturbo pervasivo, aggiornamento

Continua da questo consulto
La volevo informare dopo alcuni incontri di restituzione avuti con le responsabili del centro asl.
Sinceramente siamo un po piu' tranquilli rispetto all'inizio dell'anno, quando e' iniziato il nostro calvario con la nostra piccola che il 18 luglio compira' 3 anni.
sono orami 2 mesi e mezzo che la piccola F. fa terapia e piccoli miglioramenti si vedono.
Stanno leggermente diminuendo le sue fisse e i suoi movimenti strani (il dondorarli, e il fissare aggetti da vicino). Ma sopratutto la vediamo piu' partecipe e piu' gelosa e infastidita per la presenza del fratellino di 2 mesi.
Cmq al centro ci hanno detto di stare un po piu' tranquilli e di non attaccarci alla diagnosi.
Ho la sensazione che forse ci volevano dire che alcune cose che ha F. di suo (emozione congiunta, Condivisione dell'evento) non esistono in bambini con disturbo Autistico, questo lei lo puo' confermare?.
Ho avuto l'impressione che la Terapista abbia piu' parlato dell'aspetto linguistico sia espressivo che recettivo e dell'aspetto relazionale.
Io personalmente vedo qualche miglioria su entrambi i fronti. Una delle cose che mia ha rincuorato e' che mentre prima quando si andava ad una festa La piccola F. al suono della musiaca si isolava e si dondolava col lo sguardio in aria anche per tempi lunghi, l 'altro giorno in una festa per bambini lei ballava ma in maniera piu' adattiva (cosi' dicono al Centro) anche se non legava molto con i bambini.
Per quanto riguarda l'apsetto relazionale adesso gioca un po di piu' con un nostro nipoti di 2 anni e mezzo, mentre prima si evitavano prorpio.
Per quanto riguarda l'aspetto del linguaggio siamo ancora molto indietro: F. oramai ha acquisito il SI e il NO. A volte fa delle scelte sul dove vuole stare: ad es. sul letto o sul divano. Cerca di combinare di piu' le parole , ma sono comunque frasi primitive. Non c'e' ancora il commento o un abbozzo di discorso. Il livello della recezione e' molto migliorato sul contesto, ma un ordine un po piu' complesso (prendi la palla rossa in camera da letto, mentre stiamo in cucina) e' ancora mancante. Questa e' la cosa che mia ha sempre preoccupato di piu'.
Forse mi sto autoconvincendo, in attesa di nuove visite mediche specialistiche e neuropsichiatrie, che nostra figlia di sicuro non e' AUTISTICA ma che abbia problemi seri del linguaggio e della relazione.
A volte mi da l'impressione che lei voglia gestire tutto, se gli chiedi un bacio dice sempre no, ma se ti vuole vicino ti chiama e ti fa tanti abbracci. Se le dici di mangiare magari dice no, ma se la distrai con qualcosa o la fai giocare poi collabora un po di piu'.
Continua ad avere il fatto che spesso e oppositiva in tutto: nel vestirsi nel lavarsi nel mangiare, ma queste cose prima erano molto di meno, fosrse sta prendendo coscienza del fratellino.
Come al solito mi sono dilungato in maniera eccessiva e confusionaria Ma volevo lasciarla con delle domande:
-Il fatto che ancora sembra che non abbia il concetto dell' "io" e' preoccupante a 35 mesi?
-Se fosse un grave problema di linguaggio (specifico) l'aspetto recettivo potrebbe migliorare?
- infine, Potro' mai sentire da mia figlia: " Papa' non voglio andare a scuola, ma dalla nonna?
Rendendomi conto che l'ultima domanda sfiora il patetico, cordialmente la saluto.

Grazie come sempre

per la sua risposta celere, cerchero' di seguire sempre di piu' il suo consiglio. Per quanto riguarda invece mia moglie, beh lei forse si fa influenzare dai miei continui cambiamenti di umore in base ai comportamenti della bambina. Forse ho creato una situazione di stress e di dubbi eccessiva che ha coinvolto anche lei. Ci sono dei giorni in cui lei e' fiduciosa e cerca di tranquillizarmi, mentre altri giorni e' l'inverso sono io che cerco di tranquillizzare lei.
Siamo entrati in un circolo vizioso e inevitabilmente si ripercuote sulla quotidanieta' familiare.
Il problema e' che non riusciamo piu' a vedere nostra filgia in maniera naturale, e quindi ogni cosa automaticamente la associamo al problema. Dobbiamo essere naurali e pensare giorno per giorno e vedere come va.
Comunque grazie ancora dottore la terro' aggiornata se non e' un distrurbo per lei.

Certamente non è un disturbo,

Certamente non è un disturbo, ma la pregherei di mettere il suo aggiornamento in coda al consulto,cioè dopo l'ultimo post nella fila, altrimenti il consulto diventa caotico, non si segue più il filo cronologico delle richieste e delle risposte.
Cordialmente
drGBenedetti

Più che essere patetico, il

Più che essere patetico, il rischio è che Lei segua più i suoi desideri e i suoi timori che i bisogni della bambina, come ho scritto più volte. Più che essere la bambina a fare come Lei vorrebbe, provi a cercare di capire di più la bimba, i suoi modi di comunicare e i suoi pensieri, ecc. Dimentichi le diagnosi, che Lei rischia di usare solo come fonte di sempre nuove ansie, e cerchi di conoscere sua figlia e di essere disponibile e ricettivo verso di Lei, e non richiedente. Ma sua moglie che dice?

Carissimo Dottore

Sto ancora a disturbarla per i dubbi che stanno ancora minando la serenita' della nostra Famiglia.
Nostra figlia a giorni compira' 3 anni e ancora non sappiamo di preciso quale sia la sua problematica. I miglioramenti in 3 mesi di terapie ci sono stati, ma e' ancora distante anni luce dai bambini della sua eta' o anche piu' piccoli.
Dal punto di vista del linguaggio adesso parla di piu' ma lo fa cmq con frasi a domanda preconfezionate.Non fa commenti del tipo un vestito e' bello e brutto. Se per esempio ha una pallina e poi l lascia da qualche parte, se le chiediamo dove l'ha messa sembra non capire. Se la mettiamo di fronte a una scelta : vuoi la banana o la mela lei ripete l'ultima parola sentita. Sembre che le situazioni astratte non le comprende. Puo' darsi perche' e comunque relativamente da poco che ha iniziato a parlare??
Dal punto di vista motorio ancora non sale e scende le scale con sicurezza, non alterna i piedi e quando una cosa non le riesce subito (tipo aprire un cassetto) va subito in frustrazione e chiede aiuto. Anche se prorpio stamattina ha voluto salire le scale senza mantenersi dicendo: "Sola Sola" e lo faceva guardandomi con soddisfazione. Non sa aprire la porta del frigo come se non riuscisse a capire che la deve tirare verso di se. Manipola gli oggetti ma se deve incastrare le costruzione mi sembra scoordinata.
Dal punto di vista cognitivo non riconosce i colori e non credo che si riconosce nelle foto. Anche se conosce quasi tutti gli oggetti comuni e le persone della famiglia.
non e' interessata molto ai giochi dove ci vuole un po di applicazione nell'eseguirli.
Ama molto i giochi fisici: la lotta, il rincorrere ed essere rincorsa, il solletico, il saltare.
Dal punto di vista dei comportamenti quando e' contenta si agita in maniera forsennata, continua , anche se di meno, a dondolarsi canticchiando le sue canzoncine preferite. A volte fa una faccia sorridente guardando per aria (quando fa cosi' sembra che si assenti).
Dal punto di vista relazionale, Osserva molto i bambini che conosce e interagisce anche a modo suo
rincorrendosi, facendo finta di fare il solletico, di sparare. (cerca di imitare molto cio' che fanno).
Quando l'accompagno al centro per la terapia, in auto non e' molto interessata, sembra che preferisca canticchiare le sue canzoncine.
Pero' se magari le do le bolle o la lavagnetta per disegnare lei gioca e cerca la condivisione.
Le scrivo tutte queste informazioni che magari in passato non ho scrtitto perche' adesso a 3 anni notiamo sempre di piu' il divario.
Non riusciamo a capire se e' prorpio lenta di natura o ci sia qualche problematica.
La vediamo un po piu' interessata al fratellino. gli da i baci su richiesta, quando piange lo osserva e fa finta di piangere anche lei.
Sotto l'aspetto simbolico la vediamo un po piu' migliorata, nel senso che a volte usa posate giocattolo e fa finta di mangiare, ma non so se sono cose che ha imparato al centro e le fa in automatico.
La cosa che comunque personalemnte mi ha sempre preoccupato di piu' e' il fatto che non ha una buona comprensione del linguaggio un po' piu' complesso. Io la vedo paurosa in tutto quello che fa sembra che non abbia fiducia in se stessa ma forse e' solo un' illusione nella quale voglio crederci io, non accettando il fatto che effettivamente la diagnosi Disturbo dello Spettro autistico F84.9 sia esatta. quindi nostra figlia e' cosi', migliorera' ma non sara' una persona normale.
La saluto facendola un ultima domanda: che differenza passa tra AUTISMO e SPETTRO AUTISTICO??
Perche nostra figlia quando si relaziona con noi sembra quasi normael: esspressiva, sorridente, maliziosa, condivide il sorriso ecc.
Grazie ancora per la sua umanita' , forse in lei oltre a trovare uno specialista rinomato ho trovato lo psicologo che non riuscia mo a trovare al centro ASL. Cordiali Saluti

"quando si relaziona con noi

"quando si relaziona con noi sembra quasi normale: espressiva, sorridente, maliziosa, condivide il sorriso ecc."
Questa è la vostra bambina e quelli con voi sono probabilmente i momenti più importanti per la sua crescita, che sta andando avanti, e questo è l'importante. Cercate di non farli avvelenare da tutte le ansie sulle diagnosi ecc ecc.
Le diagnosi, tanto più con le lettere e i numeri, spesso servono solo a fare statistiche (spesso sbagliate per gli errori diagnostici come appunto per l'autismo). Lo 'spettro autistico', come ho detto più volte, mio avviso è solo un fantasma terrorizzante, temo messo in giro da una specie di SPECTRE psichiatrica, che vede 'autismo' praticamente in ogni ritardo evolutivo.
Continuando così fra un po' non si parlerà più di ritardo ecc ma solo di gradi diversi di 'spettro autistico'...

Caro Dottore

Ancora a disturbarla, e' arrivata la fatidica eta' di 3 anni e nostra figlia migliora sempre di piu'. Al Centro ASL dove fa terapia ci hanno detto che in 4 mesi di terapie la bambina e' migliorata tantissimo.
Le cose positive , oltre a questi miglioramenti, sono le stranezze e il suo essere indietro, che stanno diminuendo. Noi siamo fiduciosi ma ci rendiamo conto che la strada e' ancora lunga.
La piccola F. adesso si relazione sempre di piu' con noi, ci cerca per giocare per condividere e' piu' " calma". Sabato scorso abbiamo festeggiato il suo compleanno e lei si e' fatta fare la foto a turno con tutti i parenti senza fare capricci o cose del genere (cosa prima impensabile) , ha giocato ( a modo suo) con alcuni suoi cuginetti e non si e' mai assorta in quel suo tipico dondolamento consolatorio che fa spesso (anche se tutto cio' sta diminuendo). e come se adesso fosse piu' impegnata e piu' interessata ripstto a prima.
Sotto l'aspetto del linguaggio e ancora molto molto indietro ma lei comunque si sforza molto.
E' ancora assente un commento di sua iniziativa ma siamo fiduciosi che un giorno possa sbocciare.
Adesso quando gioca e' unm po piu' adattiva, anche se ci sono ancora degli oggetti (tipo Palla Di Peppa Pig) che lei osserva in maniera molto assidua, infatti gliela abbiamo nascosta.
Sotto l'aspetto motorio e' ancora impacciata, ancora non scende le scale alternando i piedi, ed e' sempre paurosa in tutto. La scorsa settimana la portai al mare e sulla sabbia camminava davvero impacciata e paurosa, insomma non era disinvolta come altri bambini.
Trova ancora difficolta' su cose banali tipo aprire le porte a scrigno o il frigo, subito si arrende e chiede aiuto. Ho anche l'impressione che quando prende qualcosa di pesante, tipo bottiglia d'acuqa, abbia paura di farlo.
Il NPI privato l'ha vista sabato scorso e ha detto che e' migliorata ma la considera ancora sotto la diagnosi Spettro autistico e che le possibilita' di uscire sono poche ma non Zero.
noi facciamo di tutto per non pensarci e stiamo facnedo vari accertamneti UDITO , VISTA , ECG del sonno ma purtroppo qui le liste di attesa sono lunghe.
Un' altra cosa positiva e' che abbiamo tolto il pannolino. Con La pipi' e' stato abastanza semplice ma con la Pupu' ancora ci sono problemi nel senso che lei la trattiene pur di non farla. Quando portava il pannolino era regolarissima, ma adesso la trattiene per 2 o 3 giorni e non le nascondo che siamo dovuti ricorrere alle perette. Lei ha capito che con la peretta fa la pupu' e non appena gliela facciamo, dopo 2 minuti la molla.
Attendo con ansia un suo parere generale, siamo fiduciosi e volevo chiederel se tutte queste compromissioni che ha nostra figlia potrebbero migliorare ancora, e se per lei la bimba e' in evoluzione, cosa che per lei e' fondamentale come ho avuto modo di leggere in altri suoi consulti.
Cordiali Saluti

Le sue descrizioni mostrano

Le sue descrizioni mostrano che la bimba è in evoluzione, mi sembra, che aumentano gli interessi positivi, evolutivi e diminuiscono quelli negativi, che la trattengono.
Per carità non fatele le perette. La fase del controllo sfinterico è molto delicata ed è normale che ci siano incertezza e indecisioni. Non succede nulla se trattiene la cacca per qualche giorno: lasciate che ci pensi lei, è una cosa sua, che ha diritto a controllare lei. Ovviamente è di fronte a una richiesta sociale importante, ed è bene che non si crei uno scontro ma nemmeno che venga espropriata del suo controllo sul suo corpo, come avviene con la peretta, che oltretutto è un'esperienza di invasione e intrusione in uno spazio corporeo privato, ovviamente. Gli adulti spesso non se ne rendono conto, e badano solo al risultato...
Per il resto l'importante è che sia incuriosita e attratta sempre più dalle esperienze esterne, con le cose e con le persone, che stimolano lo sviluppo e non dalle esperienza che la fissano e la riportano indietro.

Salve ancora dottore Inserito

Salve ancora dottore

Inserito da carpas il Ven, 02/08/2013 - 17:50.

la disturbo ancora per alcuni consigli e per aggiornare su alcunimiglioramenti.
Nostra figlia oggi ha fatto l'ultimo giorno di terapia al centro e ristorneremo a settembre.
Ci sono delle cose che vorrei condividere con voi: F. ieri sera, mentre stavamo sul letto, mi ha detto: " papi posa telefono voio gicare" (in maniera molto lenta e bambinesca come sempre) pero' sono rimasto sorpreso perche' mi ha fatto prorpio una richiesta esplicita che voleva condividere il gioco con me e non voleva che guardassi il messaggio sul telefonino.
In questi giorni credo che stia facendo parecchie cose "simboliche" tipo versare caffe' in tazze finte, spalmare cioccolata su un pan carre' , girare col cucchiaino nella tazzina.
Inoltre ha sviluppato una certa abilita' a riconoscere le sagome dei numeri nell'incastro corrispondente( non ne sbaglia uno).
Volevo farle alcune domande che mi provocano grande ansia. F. Spesso cammina sulle punte (forse troppo) e ha sempre un certo impaccio motorio nel senso che sembra abbia paura di arrampicarsi dappertutto, insomma non e' spericolata come altri bambini.
Ci sono sempre quelle giornate, forse quando e' piu' stanca, che tende a fare quei suoi dondolamenti accompagnandosi cone le sue canzoncine preferite e si perde un po.
Inoltre seguendo il suo consiglio del controllo sfinterico ha fatto pupu' ma adesso sono passati 4 giorni e continua a trattenerla, speriamo bene.
E' migliorata molto nel disegno nel senso che cerca di fare il sole, l'omino, fa gli occhi le mani i piedi tutti nel posto giusto ma chiaramente molto disomogenei. ha capito il senso di grende e piccolo, di alta e bassa. Spesso nota degli aerei nel cielo piccolissimi e dice: uh l'aereo alta alta !!! non capisco come faccia a notarli.
Comunque a suo avviso come reputa la situazione???
Inoltre a settembre ci hanno dato disponibilita' al centro ad andare tutti i giorni, cosa mi consiglia per l'asilo. Come dobbiamo inserirla gradualmente? consideri che avra' una maestra di sostegno.
Grazie in anticipo per la vostra cordialita' e attendo con ansia un suo parere.

L'importante è che gli

L'importante è che gli aspetti positivi, che favoriscono lo sviluppo, prevalgano su quelli negativi, che è quello che mi sembra stia succedendo. Penso che la scuola materna sarà un ulteriore stimolo positivo per imparare a stare con gli altri: come tutti i cambiamenti importanti ci saranno forse momenti di paura rifiuto, ecc, come succede a tanti bambini, da affrontare tranquillamente senza drammi con pazienza e aiutando la bambina a staccarsi e andare nell'ambiente nuovo. Disegni, giochi, è importante che li abbia scoperti ed esplori quel mondo, non che li faccia 'bene', secondo le regole adulte, anzi, il contrario, lasciatele usare la sua fantasia.
Quanto alla cacca e al mangiare, non forzatela e non mettetele ansie, e specialmente controllate le vostre ansie. Cercate di tranquillizzarla: se vede voi tranquilli risolverà da sè. Mangiare e fare la cacca sono cose spontanee, naturali, tutti gli esseri viventi lo fanno, anche i neonati, senza dover essere "istruiti". Sono le pressioni ambientali che complicano le cose.

Buongiorno Dottore

La volevo aggiornare ancora. Siamo stati a mare per 15 giorni e la bambina anostro avviso ha avuto un miglioramento nel parlare, cioe' parla molto di piu'. e' stata a contatto anche con un nostro nipotino e con altre persone della famiglia che lei comunque gia' conosceva ma non li cerca quasi mai. Forse e' stato il cambiamento della casa, perche appena siamo arrivati lei voleva tornare a casa, ma poi si e' calmata. Abbiamo raggiunto ormai un buon controllo sfinterico nel senso che lo segnala quasi sempre, anche se avvolte si rifiuta e fa capricci.
Ha imparato 7 / 8 colori differenti e ogni volta che vede una cosa ci dice il colore. Credo che stia migliorando anche nel gioco simbolico, ad esempio prendeva una pantofola e voleva scattare la foto, oppure con le mollette dei panni faceva finta di mangiare le polpette esclamando: " papi mangiamo le polpette"... "umhhh che buone """ e cosi' via.
Sotto l'asptto del linguaggio come dicevo adesso parla di piu', abbozza anche commenti primitivi, ma spesso sopratutto appena sveglia aveva un po di ecolalia e di gergolalia ( frasi senza senso) oppure ci diceva delle cose di parecchi giorni prima ( ha una memoria formidabile)
La cosa che non riusciamo a risolvere e' il fatto che lei canticchia sempre. Si canta e balla da sola canzoni anche sentite 2 o 3 volte solo, e spesso quando lo fa e' difficile distrarla.
E' comunque molto piu' presente ci chiama spesso per farci vedere le cose per giocare a palla.
Sull 'aspetto relazionale e' sempre schiva con le persone, difficilemte si fa abbracciare, non cerca i bimbi ed ha ancora alcune fisse per alcuni oggetti sopratutto di Peppa Pig. ad esempio se vede un bimbo con la palla di Peppa Pig 'e come se lei la bimba non esistesse, ma esiste solo la palla.
sotto l'aspetto motorio (quello che a me ha sempre piu' preoccupato) siamo piu' o meno sempre lo stesso: Lei salta corre (a modo suo) ma non va sulla bici, fa le scale ancora senza alternare, non vuole salire in macchina da sola, non cerca di sedersi o scendere dal water da sola. Sempbra sempre piu' impacciata ripsetto ai coetanei e anche a bimbi piu' piccoli. Ha sempre la tendenza a cammninare sulle punte. Mangia da sola quando vuole lei ma non impuigna ancora correttamente le posate.
Ama molto disegnare impugnado la penna in modo perfetto, solo che in vacanza tendeva a isolarsi troppo nel disegno e faceva sempre le stesse cose. si assentava troppo a mio avviso (cosa ne penza a riguardo?? ).
Credo che la parola autismo forse e' da accantonare , ma ogni tanto riaffiorano situazioni che ci riconducono al problema. Saimo molto fiduciosi nell'asilo che dovra' iniziare, anche se le' mi sembra immatura nei rapporti e nei movimenti.
Abbiamo deciso privatamente di effettuare alcuni esami, perche' non possiamo apettare 1 anno (abbiamo prenotato in un centro di Pisa per maggio 2014) perche' non riusciamo a capire se e' paurosa a livello motorio oppure ha qualche problema.
Sta di fatto che lei ' molto prudente, anche quando si avvicina un bimbo lei tende a proteggersi. ad esempio se un bimbo le toglie un gioco da mano lei non reagisce per riprenderselo.
La saluto cordialmente e attendo con ansia vostra risposta

Non mi ricordo se ho visto un

Non mi ricordo se ho visto un suo video. In ogni caso se me ne mandate qualcuno posso darvi una impressione più adeguata, forse. Non vedo cos'è che la preoccupa sul piano motorio, se salta e corre: cosa intende "a modo suo"? Anche per questo 'vederla' sarebbe utile. Magari anche per 'skype', se crede.

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.
_____________________________
ATTENZIONE : si chiede gentilmente a tutti gli utenti del sito di mandare un breve aggiornamento sul consulto effettuato. In questo modo sarà possibile avere un riscontro a distanza della correttezza delle risposte date. I risultati verranno pubblicati sul sito. Grazie Vedi

P.IVA : 01496010537
dr Gianmaria Benedetti - Firenze, via S Reparata,69 - Ordine dei medici (FI) n.4739

NB questo sito recepisce le linee di indirizzo dell' Ordine dei medici di Firenze sulle consulenze mediche on line.
Si dichiara sotto la propria responsabilità che il messaggio informativo è diramato nel rispetto della linea guida approvata dallo stesso Ordine.

Questo sito non costituisce una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. -

LEGGE SUI COOKIE
Questo sito fa uso di cookie tecnici. INFORMATIVA ESTESA

Risoluazione online delle controversie (Unione Europea)