Crea sito

disturbi comportamentali

salve, sono la mamma di un bimbo che a settembre ha compiuto 2 anni. E' un bimbo sorridente e anche intelligente. All'età di 1 anno l'ho lasciato x andare al lavoro, e lui essendo molto attaccato a me, era nervoso alla sera, e non si è attaccato alla sua cuginetta che lo curava. Quest'estate i primi dubbi: continuava a saltellare e a battere le manine davanti alle onde del mare e difronte a tutte le cose che gli piacevano in qualche modo.Giocava in particolar modo da solo con la sabbia, ma in contesti più dinamici come correre o fare cucù era abbastanza di compagnia. Non si girava quando lo chiamavo, sembrava fosse sordo, ma non lo era affatto perchè bastava un rumore o un suono per attirare la sua attenzione.Non parlava e non parla ancora, ma si fa capire bene con i gesti e capisce bene. Al rientro dalle ferie, l'ho portato da un pediatra psicoterapeuta molto noto della zona il quale mi ha intanto fatto notare che il bimbo era molto più attento agli oggetti che alle persone, difatti da lì mi sono accorta che non guardava negli occhi persone e cercava sempre di schivarli. Mi ha parlato di disturbi comportamentali riferibili al quadro dell'autismo ma per non creare allarmismi inutili mi ha chiesto di inserirlo al nido per poterne poi notare eventuali evoluzioni. Ha fatto l'esame audiometrico ed è tutto in regola, e nel frattempo gli ho prenotato una visita neuropsichiatrica che si terrà a dicembre. L'inserimento al nido è stato molto lento, piange ancora quando lo lascio, ma le educatrici conoscono il problema quindi mi fanno notare qualsiasi dettaglio. Mi dicono che va bene, che ha dei tempi di attenzione molto brevi, che si fa capire, che a volte mette le mani sulle orecchie, o gira. Cose che in realtà io già sò, infatti adesso fa sempre meno spesso il saltellare, ma sempre più spesso il correre guardando con gli occhi le linee. Però qualcosa è davvero cambiata: ad es. la ragazza che lo cura al pomeriggio e verso la quale lui non ha mai avuto attenzione, adesso è diventata importantissima per lui, l'abbraccia, vuole dormire con lei ecc...e anche lo sguardo confronto a prima ogni tanto lo incrocia anche con la gente che lo saluta, alla quale sorride. Non direi proprio che sia un bimbo chiuso nel suo mondo e non si fissa mai su di un gioco solo anzi. Quando uscivamo correva sempre ed adesso da un po di giorni, passeggia tranquillo tenendoci la mano. Quando arriva gente a casa adesso va ad accoglierla e la fa accomodare in ordine di importanza( infatti usa il divano grande per le persone che ama di più). Invece nelle aree- gioco rimane un pò destabilizzato, non vuole saltare sul tappeto(seppur sul letto di casa passa le ore), ha quasi paura di affrontare questi tipi di gioco, dove ci sono tanti bambini. Ho davvero tante cose da dire, perchè grazie al monitoraggio che sto tenendo, mi è possibile tenere conto di tutto, roba bella e brutta. La prego mi dia al + presto il suo parere da esperto quale è. La ringrazio.

Non 'monitori' troppo, per

Non 'monitori' troppo, per favore, altrimenti il bambino troverà la mamma trasformata in monitor. Le funzioni materne forse non sono troppo compatibili con funzioni 'tecniche'...
Mi sembra sicuramente una cosa buona aver messo il bimbo al nido, anche se non è detto che gli effetti positivi siano dovuti solo a questo.
Riguardo al disturbo nel comportamento che era stato sospettato come autismo, - che oggi viene considerato una malattia cerebrale, per lo più, a causa genetica e non ambientale - si dimentica spesso che sintomi simili, perdita di interessi, di comunicazione, isolamento, ecc - si riscontrano anche in bambini istituzionalizzati e che guindi non godono di cure materne sufficienti, qualitativamente e quantitativamente, e in bambini di fronte alla perdita di punti di riferimento importanti per loro. Sono sintomi simili a quelli di adulti di fronte a una perdita importante, che sviluppano lutto e a volte sintomi di depressione.
A quanto scrive, mi sembra importante che il suo bimbo sembra aver superato, o stare superando una fase critica e riprendendo un comportamento più rassicurante e utile per il suo sviluppo.
Ci tenga informati
drGBenedetti

La ringrazio per i suoi

La ringrazio per i suoi consigli. Il monitoraggio è stato innanzitutto un'idea dello psicoterapeuta in maniera tale da poter osservare eventuali progressi. Mi creda io faccio la mamma ma purtroppo sono via x quasi tutto il giorno, e questo mi permette di passare con mio figlio poco tempo. Quello che mi sta dicendo è che potrebbe trattarsi anche di un'azione di chiusura del bambino verso l'esterno e che non gli ha permesso di conseguire le tappe normali di crescita?...Non ho idea di quali siano realmente i sintomi di questo terribile male, ma allora perché tanti parlano di mancanza di linguaggio verbale, mancanza di contatto visivo, mancanza di socializzazione? il mio bambino diceva solo "mamma" e non lo dice neanche più, non ha mai dato un bacino, saluta di rado con la manina, ha uno scarso contatto oculare, scarsa attenzione durante le attività, non sono cose inventate da me è la pura verità, e allora se non è autismo di cosa potrebbe trattarsi?...E un ultimo consiglio, quando il bimbo si fissa in atteggiamenti come correre e guardare con gli occhi laterali i bordi dei mobili, qual'è la cosa migliore da fare? correggerlo o distrarlo?

Non basta a mio avviso una

Non basta a mio avviso una 'fotografia' dei sintomi, per fare una diagnosi, bisogna che le 'fotografie' rimangano invariate nel tempo, rivelando quindi che non c'è sviluppo. Molti si basano su una sola 'fotografia' e sulla base di questa prescrivono una quantità di interventi...
Io preferisco vedere la situazione da tutti i punti di vista e nel tempo per capire meglio. In base a quanto dice forse penserei a prendere più tempo per stare col bimbo, almeno per qualche mese. Si potrebbe vedere così se 'la mamma' è una terapia sufficiente e se diminuisce la sua diffidenza per le persone: non vedere e non sentire ( e non parlare) in fondo è un modo di difendersi da cose 'pericolose', perchè non controllabili e spesso non prevedibili. Le 'cose' sono spesso più fidate e controllabili...

la ringrazio dal profondo del

la ringrazio dal profondo del cuore, la terrò al corrente se a lei può interessare.

sicuramente!

sicuramente!

salve dottore, oggi lo

salve dottore, oggi lo psicoterapeuta di cui parlo spesso è stato a visionare il mio bimbo al nido. Mi ha comunicato che lo vede in difficoltà perché con i bimbi non socializza e mantiene sempre quel gesticolare di eccitamento specie se portato fuori in giardino.
Mi ha specificato che queste caratteristiche riguardano comunque sempre la sfera dell'autismo, anche se non ne conosce i livelli, in quanto questo poi verrà valutato con la visita neuropsichiatrica. Mi aspettavo qualcosa di positivo, conosco i limiti del mio bambino, ma in quest'ultimo mese ho visto anche altri aspetti maturare. Non so più cosa credere. Mio figlio l'altra sera davanti alla tele se la spassava a guardare paperissima sprint, ubbidisce a piccoli ordini, mangia di tutto, stasera ha suonato l'armonica, indica gli oggetti e poi ha quei tratti stereotipici che non capisco neanch'io dove li tira fuori. Insomma cosa devo pensare? chi credere?.....buonanotte anche se la mia non sarà così.

Se crede potrebbe inviarmi

Se crede potrebbe inviarmi dei filmati per email, e potrei forse dare un parere più fondato. Veda queste istruzioni.

salve d.re, volevo

salve d.re, volevo aggiornarla riguardo alla storia di mio figlio, che adesso ha 29 mesi. Siamo stati ricoverati una settimana in un centro noto del Comasco. In seguito ad una mia stimolazione di immagini scandite per categoria, prendendo spunto dal libro di Glenn Doman, il mio bimbo ha iniziato ad indicare e a riconoscere tantissimi elementi. Questo gli ha permesso di superare dal punto di vista cognitivo sia le valutazioni logopediche(indicando appunto le figure richieste) che psicometriche(xè conosce i colori, le parti del corpo...). E' riuscito ad usare le forbici(grazie ai lavori del nido), a imitare la d.ssa che gli chiedeva di camminare sulle punte, a incastrare le figure nel posto giusto. Il mio bimbo era anche lì molto regolare negli orari, mangia da solo, dorme tranquillo, e gioca con macchinine,didò,con la cucina, costruisce puzzle, guarda i libri, mi aiuta a fare le torte, lava i dentini da solo. Inoltre grazie alle maestre del nido ha superato diverse paure come per la piscina con le palline. L'unica vera pecca a mio avviso è il linguaggio, quasi assente, da qualche giorno ha iniziato a dire "no" e a questo si è affiancata una fase oppositoria, della serie ogni cosa è no. Al nido va tranquillo, non si isola, partecipa alle attività, e l'unica stereotipia rimasta è lo sfarfallamento delle mani davanti alle cose a lui + gradite. Diagnosi:autismo infantile, perchè secondo loro lo sguardo è limitato, linguaggio assente, e poca socializzazione. Sulla scala di valutazione ha una media riferibile a un bambino di 20.8 mesi, con valori bassissimi x la comunicazione, e valori medio-alti per le performance. Io non so più cosa pensare, mi sembra che i suoi progressi siano risaltati agli occhi di tutti in pochi mesi, con noi è sorridente, ci guarda moltissimo, non è aggressivo, comprende tutto. E poi penso alle domande che mi si facevano, assurde a mio avviso, del tipo"ripone i giochi dopo averli usati?",ma quale bambino lo fa? mi chiedo..non perché non sia una buona abitudine, ma perché non lo vedo fare a nessuno. Tutti test che andavano a completare il quadro complessivo. Dimenticavo....encefalogramma ok, e aspetto la chiamata per effettuare la risonanza. Mi dica il suo parere dottore, perché davvero io non ho più parole, anche se dovesse essere daccordo, mi dia ugualmente le sue sensazioni. Tanto ormai il marchio ce l'abbiamo già.......grazie in anticipo

salve dr. come mai non mi

salve dr. come mai non mi risponde più?...ero ansiosa di sapere cosa ne pensasse lei del quadro generale...la ringrazio di cuore

Mi dispiace, mi era sfuggito

Mi dispiace, mi era sfuggito il suo ultimo aggiornamento. Se capisco bene il bimbo ha reagito molto bene all'introduzione di immagini, foto, ecc, come aiuto alla comunicazione (è la tecnica anche della cosiddetta Comunicazione Alternativa Aumentativa).
Par fare il punto, la pregherei di riassumere la situazione seguendo il questionario a questo link.
Cordialmente
drGBenedetti

nascita a che settimana

nascita
a che settimana ………….a termine con epidurale
Parto ( naturale, cesareo, difficoltà)……………naturale
alla nascita : peso 4,2ookg, altezza 53, circonferenza cranica 33
(eventuali curve di accrescimento epoche successive)……...
indice di Apgar …9…./ ……10….. durata del ricovero in ospedale……..5 gg( sono risultata positiva all'ultimo tampone dello streptococco, quindi antibiotico durante il travaglio, e al bimbo alla nascita)

Primi mesi
allattamento: materno no……. artificiale ………si (già in ospedale gli davano l'aggiunta e questo a mio avviso ha penalizzato l'allattamento al seno)
svezzamento a che età …6 mesi…… facile .si..
ritmo sonno veglia, orari ogni 3 ore si svegliava per la fame, ma non mi ha mai fatto fare notti in bianco
eventuali difficoltà....nessuna
persone che lo accudivano ...noi genitori, ma sopratutto la mamma

epoca successiva
alimentazione...fino ad un anno mangiava semolino, e successivamente tutto.
sonno ...dorme tutta la notte, e 2 ore al pomeriggio
orari e modalità (dove dorme, come si addormenta, ecc)si addormenta nel lettone con ciuccio e bottiglietta dell'acqua, rimane a dormire con noi.

sviluppo psico-motorio:
seduto da solo a che età ..a 6 mesi...
primi passi da solo........a 11 mesi
capacità motorie attuali....corre, salta, sale e scende le scale da solo ma appoggiandosi alla ringhiera.
controllo sfinterico (pipì e popò) a che età.....ancora pannolino

interesse e curiosità verso le persone ......sorride, è gioioso con le persone con cui ha confidenza, vicine, familiari.
reazione di fronte a persone e ambienti nuovi....rimane tranquillo, se con noi.
figure principali cui è attaccato............mamma.
reazioni alla separazione dai genitori....inizialmente tragica, ma dopo si abitua in fretta.
rapporto con le persone, adulti ...... bambini.....E' molto affettuoso con gli adulti che conosce bene, le educatrici del nido ad es., che mi hanno fatto presente che settimana scorsa è corso ad abbracciare una bimba che piangeva. Però noto anche che se c'è un bimbo in bici, sorride al bimbo su mia richiesta ma è più interessato all'oggetto.
comprensione delle cose e delle richieste...comprende tutto, risponde a semplici comandi, ultimamente un pò meno perchè attraversa la fase del "no".
comunicazione dei suoi bisogni e desideri...Non mi ha mai comunicato il disagio della pipì o della cacca, mi abbraccia stretto ma non mi ha mai dato un bacio, saluta di rado solo su richiesta, indica ciò che vuole col ditino e anche con lo sguardo.

sviluppo simbolico gioca con la cucina, col trenino a far finta che passi sotto a un ponte, o ultimamente usa dei cubi come vagoni, o al dottore con lo stetoscopio,....
linguaggio:ad un anno diceva "mamma", poi a un certo punto non lo diceva più.Ha ripreso adesso a quasi 2 anni e mezzo coi"no", "tutù" x imitare il suono del treno, "aaaam pipì" x indicare il rumore della macchina, "A" "B" xè imita una canzoncina, "mamma" e "papà" ogni tanto e tanti versi .

due parole insieme ...no
uso del no e del sì ....Fino a qualche mese fà nulla, poi ha iniziato il "no" con tanto di cenno di capo, e ditino. Il "si" lo capisco quando non risponde no.

interesse e curiosità per gli oggetti ...tanta, anche perchè adesso ha una conoscenza vasta di tantissimi elementi, e quindi si gira verso di me per sentirne il nome.
uso dei giochi ( gioco funzionale ....imitativo .....rappresentativo )predilige treni, macchine e automezzi, ma si cimenta in interessi musicali, manipolazione ,i puzzle li fa in pochi minuti, passeggiate all'aperto, anche corse a volte....pittura, collage. A volte però li poggia e continua a saltellarci davanti e a svolazzare con le manine, senza giocarci

disegno spontaneo:
scarabocchio con cerchi e linee
attenzione nelle varie attività e interessi: .si è allungata molto da quando va al nido.

comportamento
tranquillo, diventa capriccioso quando è stanco.
adesione a regole, orari, limiti,... è molto regolare sopratutto in settimana.
obbedienza agli adulti .....ultimamente è più oppositivo, ma di solito accetta lamentandosi.
reazione a divieti ....a volte piange ma si consola subito

paure, fissazioni....ho provato a vederlo spaventato per una pubblicità, o per un libro di animali. Ma alcune paure le ha superate come il suono che emetteva la carotina, o per la piscina con le palline.

scolarizzazione
asilo nido ……si…. A che età …2 anni…………. Reazioni eventuali.... inserimento dolce che ha permesso un allontanamento misurato, dapprima con fatica, adesso con disinvoltura.

Rapporti sociali, amicizie, attività extrascolastiche........
non abbiamo molte amicizie...il contatto più stretto è con alcuni familiari.
Composizione familiare …………….mamma, papà e piccolo .
altri conviventi (nonni, parenti, ecc) …………no
Organizzazione familiare per l'accudimento (orari dei genitori, nonnni, baby sitter, ecc),.......il bimbo va al nido dalle 7.50 del mattino fino alle 17 accompagnato da entrambi genitori.
modalità educative (permissive, ferme, severe, variabili, orari di sonno, dove dorme, chi 'comanda',- nel senso di 'chi sta ai comandi' ecc .....).........,la mamma è molto più imponente, cerco di non farmi sopraffare.

Eventi particolari, cambiamenti, lutti, difficoltà, malattie di familiari, ecc....L'unico evento che posso focalizzare è successo ad un anno del bambino, cioè al rientro al lavoro della mamma, alla sera era molto nervoso, sembrava mi volesse tirar via la pelle da dosso, non capivo neanch'io cosa volesse...
Visite mediche, ospedale, altro......
Eventuali esami fatti e referti (Udito, vista, eeg, rmn,...)udito ok, eeg tutto ok, il resto lo sa già.
Altre osservazioni ……….

Non ho capito quando la mamma

Non ho capito quando la mamma è rientrata al lavoro e chi la sostituiva e per quanto tempo.
Mi sembra che le 'anomalie rilevate sono
1 il linguaggio, (che però non è del tutto assente, ma dopo una fase di arresto sembra riprendere l'evoluzione,)
2 il non rispondere quando è chiamato e
3 alcuni movimenti strani, eccitati, essenzialmente sfarfallare con le mani

Sembra però che ci sia una discreta comunicazione e relazione con l'ambiente e le persone, a modo suo ma non francamente distorto, un uso dei giochi discreto e anche il comportamento non sembrerebbe porr particolari problemi.

Di nuovo chiederei di avere qualche filmato, per 'vedere' il bambino come si comporta, come usa i giochi e come si relazione e comunica con i familiari. Potrebbe essere fatto anche con un contatto videotelefonico tramite skype, se credete.

buongiorno dottore, le

buongiorno dottore, le rispondo all'ultima ..chiarendole che io sono rientrata al lavoro al compimento del primo anno di vita del bimbo e per tutto un anno sono stata sostituita da mia nipote che lo accudiva a casa. Inoltre riferendomi alle anomalie rilevate e da lei citate, le dico con gioia che a 2 anni e mezzo il bimbo ha iniziato a parlare spontaneamente, adesso sono appena 2 mesi che comunica e dice moltissime paroline. Penso che la mia stimolazione visiva sia stata al perno di tutto ciò, perché molte cose che dice le ha viste solo in foto e le associa alla vita quotidiana. Chiama per nome quasi tutti i bimbi del nido e le insegnanti, nonché vicini di casa....questo invece mi fa pensare che non esclude dalla sua vita le altre persone, altrimenti non avrebbe senso. Lo chiamo spesso sopratutto quando è assorto nel gioco, e si gira quasi sempre. Rimane lo sfarfallamento che emerge di tanto in tanto. A maggio abbiamo iniziato la terapia aba presso la solita struttura, e devo dirle con franchezza che non mi convince molto, a parte il gioco, tendono a tirargli via ogni due per tre l'oggetto in questione per fargliene dire il nome, mio figlio lo fa per un paio di volte, dopo come ogni essere umano si scoccia, piange, mi cerca, ed io dovrei starmene ferma a guardare il soffitto. Non so per quanto io possa reggere ancora. Ripeto, le cose che lui dice sono spontanee, consapevoli, adeguate. Non sono chiaramente limpide, ma ha ancora tanto tempo davanti. Ma è cambiato davvero tanto con la comparsa del linguaggio, sembra avere maggiore sicurezza di se stesso. Adesso mi hanno convocata per la risonanza ed io non sono molto convinta. La prego di darmi qualche consiglio. Non sono molto propensa ad inviarle video o quant'altro, le dico solo che aspetterò qualche altro mese, e la contatterò per una visita e per un'ulteriore valutazione. La ringrazio di cuore.

gentile dr. come mai i miei

gentile dr. come mai i miei commenti non vengono mai aggiornati??la ringrazio in anticipo.

Già, è la seconda volta che

Già, è la seconda volta che Le capita. Direi che si tratta di sfortuna, forse. Ma anche probabilmente che non mi è ben chiara la vostra situazione, pertanto su domande specifiche posso rispondere ben poco.

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.
_____________________________
ATTENZIONE : si chiede gentilmente a tutti gli utenti del sito di mandare un breve aggiornamento sul consulto effettuato. In questo modo sarà possibile avere un riscontro a distanza della correttezza delle risposte date. I risultati verranno pubblicati sul sito. Grazie Vedi

P.IVA : 01496010537
dr Gianmaria Benedetti - Firenze, via S Reparata,69 - Ordine dei medici (FI) n.4739

NB questo sito recepisce le linee di indirizzo dell' Ordine dei medici di Firenze sulle consulenze mediche on line.
Si dichiara sotto la propria responsabilità che il messaggio informativo è diramato nel rispetto della linea guida approvata dallo stesso Ordine.

Questo sito non costituisce una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. -

LEGGE SUI COOKIE
Questo sito fa uso di cookie tecnici. INFORMATIVA ESTESA

Risoluazione online delle controversie (Unione Europea)