Crea sito

Spettro Autistico???

Gentile Dr.Benedetti...navigando su internet ho incrociato questo sito,molto utile per noi genitori precupati dei loro bimbi che ce li descrivono bambini anormali!Io sono la mamma di un ometo di 3 anni e 4 mesi che la Npi,logopedista e psicologa tramite un test(giochi sopratutto) hanno etichetato il bambino con problemi del spetro autistico!Le descrivo la vita del bambino da quando e nato..la prego tanto di darmi un parere..sono disperata...Gravidanza tranquilla,senza nesun problema,anche se un po lunga,41+5.parto indoto con 15 ore di travaglio,finito con un cesario di anestesia totale ,perche quella locale nn mi aveva preso.il cesario l'ho riciesto io,perche mi smbrava che qualcosa non andava ,la dilatazione era fermata a 2 cm!e infati avevo ragione ,il collo del bimbo era impegniato con il cordone ombelicale,girato ben 3 volte.Nasce il mio picolo,un bambino che ha pianto sempre,che non dormiva,voleva sembre stare in bracio,ha soferto tantisimo di colice.A 4 mesi e stato ricoverato per una setimana per broncopolmonite!dopo inizio' il calvario..si amalava 2 volte al mese,e doveva prendere sempre l'antibiotico..sempre bronchite,otite..ha soferto tanto anche di ottite!a 6 mesi e comparsa la dermatite atopica ,scomparsa poi atorno ai 2 anni!prima lallazione a 3-4 mesi!a 3 mesi gia si girava sull letto ,a pancia in giu!e stato allatatto fino a 19 mesi.zvezamento dificile al inizio poi dopo tranquillo.primi passi autonomi 11 mesi,ma sapeva gia pedalare il triciclo..seduto da solo 5 mesi e mezzo -6.prime parole verso 14 mesi mamma ,acqua,poi si e fermato a 2 anni sapeva si ho no 10 parole...a questa eta nn si girava quando lo chiamavi..sembrava esere sordo..epure ci dava tante cocole e ci sorrideva sempre..a 2 anni a imparato ad andare in monopatino ..ma monopatino a 2 ruote ,che e per i bambini grandi!sempre a 2 anni abbiamo tolto il panolino anche di note senza problemi particolari.persone che lo anno acudito sempre la mamma ,ho il pappa..non ha fatto il nido!lui e un bambino che li piace caminare ,correre,andare in bicikleta,sale e scende le scale benisimo,quando e fuori casa non si ferma mai..vuole fare tutto e subito..ma in casa e tranquillo prende da solo i giochi e gioca tranquillo sull tapeto.li piace ascoltare favole,canta ,balla da tanti baceti e abracci!ha sempre cercato i bambini,,li imitava,se guardava un grupo di bimbi ,si infilava sempre in mezzo....ci ha giocato sempre volentieri..ma aveva sempre un problema che nn rispondeva il suo nome,quando veniva chiamato,e nn rispondeva nemeno alle domande ,nemeno con un si ho un no!ma ripeteva le parole,tipo...vuoi aqua?? lui ??aqua.ma si li dicevi guarda ce un aeroplano si girava subito!chiedeva dove E?? opure ''guarda''!!un camion! e ci chedeva sempre che cos'e??per le cose che nn conosceva!queste cose nel suo 3 compleano che e ad agosto..,setembre..inizio la materna..inserimento dificilisimo..pianti ,urla.si butava per terra e bateva la testa sul pavimento...ah questa cosa lo faceva anche verso i 2 anni ..se li dicevi no,per una cosa, andava piangendo verso il muro e ci batevva la testa!subito la maesta il secondo mese ci ha fatto notare che il bambino aveva dei problemi..nn socializa,gioca da solo..va in crisi,quando li si dice no!vuole sempre fare co che vuole..e mi a anche confirmato che nn rispone al suo nome..e neanche alle domande..invece a casa il bambino e tranquillo ,mangia poco,ma dorme,prende iniziative per giocare..dice a pappa per esempio..giochiamo con la palla..il giocio simbolico esiste ,,fa finta di dar da mangiare alle bambole ,di parlare al telefono..esegue tutti gli ordini..prendi le scarpe..chiudi la porta, spegni la luce..meti i giochi a posto..fa tutto..e vero che al no reagisce male ,come dicono le maestre ..ma non sempre..bisognia saperlo prendere ...a dei momenti di rabia ,se nn li piace una maglieta per esempio ,grida e urla,piangie si butta per terra che nn la vuole metere..sono pasati 4 mesi da quando e iniziato la scuola..noi a casa..vediamo grandi miglioramenti...prima diceva solo parole singole..adeso fa le frasi di 3-4 parole..si gira quasi sempre quande viene chiamato,a imparato un saco di canzioni nuove..favole nuove!conosce i colori ,sa contare fino a trenta..al parco giocia sembre con i bambini ..li segue,li imita anche se ancora non ce il dialogo..e per questo penso che a scuola li altri bambini che sono molto piu avanti di lui lo rifiutano e lui gioca da solo.,..perche e abituato a giocare sempre con bambini piu grandi,che lo chiamavano a giocare..le maestre dico di no..che e lui che li rifiuta..,trane un suo amiceto che conosceva anche fuori della clase!!NN so cosa pensare..e posibile che un bambino sia cosi diverso a casa ,e a scuola!?????????ce qualcosa che nn va!!abbiamo fato la prima visita...la npi e la psicologa..hano fato questo test..tramite dei giochi..che dicevano tra di loro..ora guarda ,ora non guarda..mahh..ha un contato visivo scarso con il prosimo che nn siano i genitori dice . ..e un altra cosa parla in terza persona..per esempio ... e caduto E...!sembra abia imparato il significato del no..che usa solo se e arrabiato..hai famee..noo noo..vuoi bere..noo noooo..quando e tranquillo nn lo usa...le maestre non vedono nesun mglioramento..noi a casa si.. epure ci va tanto volentieri all matino..invece quando lo vado a prendere,e triste , fa i caprici ,nn vede lora di andare a casa ..non mi dice niente di c'o che a fatto!!la npi vuole fare entrare a scuola un educatrice di sostegnio..sara il caso???ci ha consigliato anche la logopedia,e psicoterapia!il bambino dicono a dei trati autistici.....la prego mi da un parere..la ringrazio in anticipo..cordiali salutti!

A me sembra più che altro un

A me sembra più che altro un bambino che è stato sempre in casa con mamma (e babbo? e qualcun altro?), e non è abituato a stare nel mondo esterno e con altre persone. Potrebbe esserci anche una questione di 'bilinguismo', se in casa parlate un'altra lingua e se ci sono altre differenza fra casa e fuori. Più grandi sono le differenze fra l'ambiente di casa e l'ambiente esterno e più e difficile e lungo per i bambini abituarsi. Per questo forse è stato così difficile l'inserimento e non si è ancora abituato alla scuola. Ma i progressi che sta facendo sembrano rassicuranti e tutto fa pensare che le difficoltà siano solo ambientali, e non dovute a malattie del bambino. Si dovrebbe perciò poter aspettare e vedere se il bambino si ambienta e se un po' alla volta si adatta alla scuola e impara a stare e comunicare con gli altri. Il pediatra lo conosce? che dice?

Grazie mille di avermi

Grazie mille di avermi risposto!Infati il broblema dell bilinguismo esiste..noi siamo stranieri da molti anni in italia pero ,circa 15..pero io mamma li ho parlato sempre in italiano..invece il babbo nella lingua madre ..cosi eravamo convinti che avrebbe imparato entrambe le lingue..come hano fatto i suei amici..pero cosi nn e statto..il bambino e confuso..capisce entrambe,ma parla solo il italiano!abbiamo sempre freccuentato giardini,parco giochi,cosi poteva socializare...il problema e iniziato al inizio della materna..il pediatra pensa che se la npi crede che ha bisognio di terapia ,li fara bene ,,nn certo male..nn so!l'ultima volta il pediatra ha fatto delle domande all bambino ,lui nn li ha risposto..nemeno lo ha guardato..continuava a giocare con un giochino che aveva trovato sul tavolo..poi andando via si e girato ed lo ha salutato con la mano ''ciao dotore''!!la npi pensa che questi trati autistici ci sono perche il bambino nn guarda nel occhi se non e fisicamente stimolato..non risponde alle domande...e parla in terza persona..e il fato che non socializa a scuola...pero con i suei cugineti lui gioca volentieri! nn so piu che pensare..anche le maestre dicono che serve l'educatrice di sostegnio...ma io nn capisco il motivo..non mi sembra cosi grave!

Mi scusi..dimenticavo..in

Mi scusi..dimenticavo..in famiglia siamo solo noi 3..mamma ,babbo ,bambino..di estate si sta matino e pomerigio fuori con amici e parenti ed e ad contato con tanti bambini..in inverno invece solo noi 3!

Quello che dice mi conferma

Quello che dice mi conferma l'impressione di una difficoltà del bambino a passare dall'ambiente familiare e conosciuto a quello della scuola, ancora sconosciuto e forse molto distante da quello familiare.
Inoltre dovreste forse essere più sciolti nella lingua, usando entrambe le lingue, come vi viene meglio. Uno è più spontaneo nella propria lingua, e i bambini poi imparano in poco tempo l'altra lingua a scuola, meglio dei genitori...
Temo che un'educatrice a scuola potrebbe farlo sentire ancora più diverso, e per ora forse non è necessario. Si vedrà in futuro... Ho visto casi simili, più volte. Le maestre, specie se giovani, spesso si allarmano subito e vogliono interventi sanitari, quando spesso con un po' di pazienza e tranquillità le difficoltà poi diminuiscono.
Questo è il mio parere, ovviamente a distanza.
Cordialmente
drGBenedetti

Infatti dr Benedetti anche

Infatti dr Benedetti anche noi genitori percepivamo la stessa cosa..la dificolta del bambino a stare in quell ambiente, andava felice ,poi tornava piangendo!e lo abbiamo fatto notare alle maestre..pero loro dicono che lui nn e l'unico che e crescuto solo con mamma e pappa,ci sono tanti bambini,ma solo lui e diverso e li da tanto da fare...la ringrazio tanto della sua opinione, avevvo tanto bisognio ,e mi conferma le mie senzazioni di madre che gli altri credono siano sbagliate...ma chi piu di me puo volere il bene dell bambino?!per quanto riguarda il fatto che non risponde alle domande sono un po preucupatta..e che a3 anni e 4 mesi non sapia dire come si chiama..conosce se stesso nelle foto..ma parla di se in 3 persona..con noi genitori se viene chiamato,90%si gira!con gli altri adulti invece si gira solo se la cosa gli interesa,e usando una voce alta e decisa..ho se viene stimolato anche fisicamente!E ancora non usa il SI,sembra nn abbia capitto il significato! cordiali saluti!

Cerchi di sopportare le

Cerchi di sopportare le preoccupazioni, è impossibile non averne...
E lasci tempo a suo figlio. Dateci notizie fra qualche mese.
Cordialmente
drGBenedetti

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.
_____________________________
ATTENZIONE : si chiede gentilmente a tutti gli utenti del sito di mandare un breve aggiornamento sul consulto effettuato. In questo modo sarà possibile avere un riscontro a distanza della correttezza delle risposte date. I risultati verranno pubblicati sul sito. Grazie Vedi

P.IVA : 01496010537
dr Gianmaria Benedetti - Firenze, via S Reparata,69 - Ordine dei medici (FI) n.4739

NB questo sito recepisce le linee di indirizzo dell' Ordine dei medici di Firenze sulle consulenze mediche on line.
Si dichiara sotto la propria responsabilità che il messaggio informativo è diramato nel rispetto della linea guida approvata dallo stesso Ordine.

Questo sito non costituisce una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. -

LEGGE SUI COOKIE
Questo sito fa uso di cookie tecnici. INFORMATIVA ESTESA

Risoluazione online delle controversie (Unione Europea)