Crea sito

Suicidio, depressione, ereditarietà

Una persona ha paura di avere una 'depressione ereditaria':
"ho 33 anni e purtroppo mia madre si è suicidata otto anni fa a causa di una depressione bipolare. Sono curato anche io con Sertralina e Aloperidolo proprio per la medesima patologia.
Sono una persona piuttosto sola, da sempre, soffro molto la solitudine, soprattutto in queste festività.
Siccome so che le patologie sono a discendenza genetica, ho tanta paura di fare la fine di mia madre...anche perchè dopo tre anni di terapia sia farmacologica che relazionale sono ancora come un cane, una persona sola.
(...)

Gentile signora

leggendo tutte le sue richieste di consulto di questi mesi, sembra emergere che Lei è in uno stato di preoccupazione crescente, per la sua salute psichica e fisica. Ha dubbi angoscianti sulla sua situazione, si chiede cosa sta succedendo ai suoi organi (cuore, occhi) e alla sua mente. E da ultimo è preoccupata per la sua vita, che sente a rischio, quasi che il suicidio della madre fosse un'eredità terribile lasciata a lei. Si sente sola, forse si sente tradita da altri, e certo le festività in queste condizioni sono spesso una sofferenza ulteriore. E' sfiduciata nella possibilità di aiuto dopo tre anni di terapia farmacologica e relazionale.
Non sappiamo da quanto tempo lei si trova in questa situazione. Dice di sentirsi sola da sempre, e probabilmente lo sventurato suicidio di sua madre ha lasciato solo a lei un carico già pesante anche prima.
Mi sembra un buon auspicio sia il fatto che sia riuscita a resistere finora, sia che cerchi di chiedere aiuto e consiglio anche qui, segno che la speranza di uscire dal labirinto in cui si ritrova non è completamente perduta.
Credo che valga la pena di resistere e andare avanti a cercare la via d'uscita, valutando, con i curanti, sia gli eventuali farmaci utili sia l'aiuto psicologico più adeguato alla sua situazione o eventuali altri interventi.
Il mare della depressione, una bella immagine ha usato in un altro post per descriverla, può essere attraversato, come altri mari: l'importante è di mettersi su una barca che resista alle tempeste, con i rifornimenti giusti e dei piloti che conoscano la rotta.
In bocca al lupo e auguri di passare delle festività migliori di quelle che lei prevede.

Dr. Gianmaria Benedetti

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.
_____________________________
ATTENZIONE : si chiede gentilmente a tutti gli utenti del sito di mandare un breve aggiornamento sul consulto effettuato. In questo modo sarà possibile avere un riscontro a distanza della correttezza delle risposte date. I risultati verranno pubblicati sul sito. Grazie Vedi

P.IVA : 01496010537
dr Gianmaria Benedetti - Firenze, via S Reparata,69 - Ordine dei medici (FI) n.4739

NB questo sito recepisce le linee di indirizzo dell' Ordine dei medici di Firenze sulle consulenze mediche on line.
Si dichiara sotto la propria responsabilità che il messaggio informativo è diramato nel rispetto della linea guida approvata dallo stesso Ordine.

Questo sito non costituisce una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. -

LEGGE SUI COOKIE
Questo sito fa uso di cookie tecnici. INFORMATIVA ESTESA

Risoluazione online delle controversie (Unione Europea)