Crea sito

disturbi del sonno in una bimba di 4 anni

BUON GIORNO, HO 34 ANNI E MIO MARITO 39 ABBIAMO DUE
BIMBE A 7 ANNI A FEBBRAIO E B 4 ANNI AD APRILE. VORREI
PORLE UN MIO PROBLEMA.

MIA FIGLIA B, DA DIVERSI MESI, ANCHE IN VACANZA, NON VUOLE
DORMIRE NEL SUO LETTO IN CAMERA SUA. MENTRE A LO FA
TRANQUILLAMENTE TRANNE QUALCHE VOLTA CHE SI FISSA CHE NON RIESCE A
DORMIRE E VIENE DA ME, FORSE PERCHE' VEDE B !!!
PRIMA SI ADDORMENTAVA NEL LETTONE POI LA PORTAVO NELLA SUA CAMERA E
DORMIVA FINO MATTINA. NON SO PIU' COSA FARE MI DICE CHE VUOLE STARE CON
ME, MA STA ROVINANDO IL MIO SONNO NOTTURNO E LA VITA DI COPPA CON MIO
MARITO CHE A TURNI ANDIAMO A DORMIRE NEL LETTINO DI B, IL PRIMO
CHE SI TROVA SCOMODO VA. B E' UNA BAMBINA VIVACE E ANCHE NEL
SONNO DA PUGNI E CALCI, MI DORME SULLA SCHIENA ECC... IMMAGINI COME MI
ALZO AL SUONAR DELLA SVEGLIA.
A SETTEMBRE HA CAMBIATO ASILO, INIZIALMENTE ERA UNA TRAGEDIA QUANDO
LA LASCIAVO AL MATTINO AVEVO IL CUORE IN GOLA, PERCHE' SI BUTTAVA PER
TERRA ALL'ASILO E SI SBATTEVA BIANGENDO E CHIAMANDOMI, POI TELEFONAVO
PIU' TARDI ED ERA PASSATO TUTTO. L'ANNO SCORSO ERA IN UNA ALTRA
STRUTTURA DI MICRO NIDO, DOVE C'ERA ANCHE LA SORELLA CHE QUEST'ANNO HA
INIZIATO LA 1 ELEMENTARE. HO VOLUTO CAMBIARE ASILO PERCHE' NON MI
TROVAVO BENE CON LE MAESTRE, SARA' QUESTO IL MOTIVO???? NON DOVEVO
CAMBIARE ASILO???NON BASTANO MINACCE TIPO TI MANDO IN COLLEGIO (CHE SI
SPAVENTA INIZIALMENTE, MI PROMETTE CHE NON LO FA E POI NIENTE) CHE GLI
DO LE BOTTE, CHE LA METTO IN CASTIGO......NON SO PIU' COSA FARE, MI
PROMETTE E POI DORME 2 ORE NEL SUO LETTO E POI ME LA RITROVO NEL MIO.
MI DIA UN CONSIGLIO. GRAZIE, La Mamma

Gentile signora, può

Gentile signora, può orientarsi nei disturbi del sonno dei bambini leggendo questo articolo.
Oltre al problema del sonno, mi sembra, a quanto descrive, che ci sia anche un problema di bizze eccessive e forse la bambina ha un carattere un po' troppo volitivo per non dire tirannico. Se è così il problema riguarda proprio la difficoltà della bambina di riconoscere l'autorità dei grandi. Di conseguenza non si sente nemmeno protetta da loro, nè si fida abbastanza di loro, così i momenti di separazione (per l'asilo, per addormentarsi) sono molto più difficili per lei.
Forse i genitori si sono lasciati prendere la mano ed hanno perso un po' le briglie: il rimedio è quello di riprenderle e rimettere un po' alla volta al suo posto di bambina la piccola. Il tutto senza arrabbiarsi o minacciare, come sembra che un po' facciate, ma con forza e resistenza, come nel 'domare' un puledro riottoso. Guanto di velluto ma pugno saldo, se non proprio di ferro...
Non è un enorme problena, ma vi consiglio molto di riprendere la vostra autorità di genitori per tempo: più passa il tempo e più la situazione può complicarsi.

La signora risponde

"LA RINGRAZIO PER LA RISPOSTA. HA RAGIONE. INFATTI TUTTI I GIORNI E NON
NE SCAMPO UNO, LEI DEVE FARE CAPRICCI E FRIGNARE, O PERCHE' LA
MAGLIETTA NON LE PIACE O PERCHE' LE SCARPE NON LE VUOLE NERE MA QUELLE
ROSSE, IL CAPPELLO E LA SCIARPA LE DANNO FASTIDIO, HA CALDO...... TUTTI
I GIORNI E' COSI'. ED E' DURA DA SOPPORTARE!!! DOBBIAMO AVERE PIU'
CONTROLLO ESSERE PIU' DURI. A DIRE LA VERITA' IO RIESCO A DIRE NO!!! TI
METTI O FAI QUELLO CHE DICO IO!! E MAGARI SI ESCE DI CASA CHE PIANGE MA
NON MI INTERESSA, MA VEDO CHE COMUNQUE CONTINUA A FARE QUESTI CAPRICCI
CHE A ME DANNO MOLTO FASTIDIO. IL PAPA' INVECE LE FA VINCERE MOLTE
COSE, ED E' ANCHE QUESTA LA DISCUSSIONE CHE ABBIAMO, DOBBIAMO ESSERE
DURI AMBEDUE.
SALUTI M "

Più che 'duri', bisogna

Più che 'duri', bisogna essere pazienti e resistenti. Cercare di non esasperarsi e non arrabbiarsi, perchè è inutile e faticoso. Quando la bimba si sveglia di notte si può provare a riportarla nel suo lettino e farle compagnia finchè non si addormenta, magari mettendo una poltrona lì accanto, e facendo a turno i due genitori. Chi la dura la vince! Stessa cosa per gli altri capricci e bizze. Non importa cosa faccia la bimba per ottenere quello che vuole: sono i genitori che devono decidere i limiti e le regole e cosa va bene e cosa no, senza tante parole di spiegazione che non servono a nulla. Patti chiari e amicizia lunga, dicevano una volta...
Oggi molti genitori tendono ad essere 'democratici' e vorrebbero che i bambini accettassero le spiegazioni dei genitori e volontariamente si adeguassero, ma non è così. In questo modo si dà solo la responsabilità (e la colpa) al bambino, che non può nè capire, ne prendersala, ovviamente (la responsabilità. Genitori e bambini non sono uguali, la funzione di genitore non è 'elettiva' ( i minorenni non votano): Sono i genitori che hanno la responsabilità di educare i bambini. Se non lo fanno questi bambini diventeranno bambini terribili che metteranno in difficoltà altri adulti e scuole ecc., e staranno male perchè incapaci di trovare il loro posto e autoregolarsi.

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.
_____________________________
ATTENZIONE : si chiede gentilmente a tutti gli utenti del sito di mandare un breve aggiornamento sul consulto effettuato. In questo modo sarà possibile avere un riscontro a distanza della correttezza delle risposte date. I risultati verranno pubblicati sul sito. Grazie Vedi

P.IVA : 01496010537
dr Gianmaria Benedetti - Firenze, via S Reparata,69 - Ordine dei medici (FI) n.4739

NB questo sito recepisce le linee di indirizzo dell' Ordine dei medici di Firenze sulle consulenze mediche on line.
Si dichiara sotto la propria responsabilità che il messaggio informativo è diramato nel rispetto della linea guida approvata dallo stesso Ordine.

Questo sito non costituisce una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. -

LEGGE SUI COOKIE
Questo sito fa uso di cookie tecnici. INFORMATIVA ESTESA

Risoluazione online delle controversie (Unione Europea)