Crea sito

aggiornamento e consiglio

Egregio dottore
dopo alcuni mesi torno di nuovo a scriverle. Nel primo consulto mi ero dimenticata di dirle che mio figlio alla nascita era un pò scuro e hanno attribuito ciò a dei valori di ittero leggermente fuori limite, ma tutto si normalizzò con allattamento, senza sottoporlo alla lampada.Il bambino frequenta volentieri psicomotricità per due volte a settimana, non ha ancora iniziato a parlare, ma secondo me ha fatto molti progressi, invece a detta della terapista piccoli progressi e che la strada è ancora lunga.

Il bambino ora ha tre anni e mezzo, chiede tutto ciò che vuole, ma senza utilizzare il linguaggio, portandoci verso l'oggetto desiderato, oppure portandoci ciò che vuole. Lui sembra che mi coinvolga in ciò che fa, ad esempio mi prende per mano e entra in una grande scatola di cartone per farsi trascinare per casa, oppure vuole salire sulle spalle del papà perchè vuole fare il cavallo. Ama sentirmi cantare e quando gli dico cantiamo una canzone mi batte sulle labbra e batte le mani.Attualmente ama sfogliare per breve tempo i libri, ma ultimamente vuole farli cadere e riprenderli per farli cadere di nuovo, così anche con i giochi, ama buttarli per terra penso per sentirne il rumore, ma non in maniera continua e ossessiva e se lo rimprovero, mi guarda con occhi dispiaciuti, o addirittura butta un gioco per terra e poi mi guarda come per dire "allora non mi rimproveri"? Dopo alcuni minuti, cambia e va a fare altro. A volte lo porto in una ludoteca e quando siamo davanti alla porta è contento e vuole subito entrare, lì si diverte tantissimo tra scivoli e palline e quando vado a prenderlo, mi vede da fuori che sto arrivando e subito mi porta su un tappeto per farmi sdraiare e riempirmi di bacini, oppure vuole portarmi sul percorso attraverso il quale si arriva allo scivolo. A settembre ha iniziato la scuola materna privata, premetto che le insegnanti sono delle suore molto anziane e che ognuna di loro ha una classe di circa 29 bambini, mio figlio da alcuni giorni, quando lo accompagno vedo che invece che andare nella sua classe si dirige verso la classe dei bambini più grandi dove c'è l'unica maestra che non è una suora, la quale mi riferisce che mio figlio con i bambini più grandi interagisce un pò in quanto con i suoi coetanei non socializza o meglio si avvicina ma non gioca insieme a loro, lui preferisce correre, andare nella casetta...e comunque vedo che la maestra cerca di imparargli le regole, mi dice che quando lo richiama perchè non deve salire ad esempio sul tavolo, lui la guarda e ubbidisce.Quando lo vado a prendere si gira al mio richiamo e mi corre incontro felice. Le suore mi dicono che mio figlio non rispetta le regole, che non si vuole sedere all'ora dei pasti e vaga per la stanza, rubando il pane agli altri, tranne se c'è qualcosa che gli piace mangiare allora si siede per un pò. Devo dire che a casa si siede, perchè gli preparo ciò che gli piace mangiare e comunque davanti alla televisione. Le suore mi pregano di andarlo a prendere alle 11:30, per il fatto che non riescono a stargli dietro visto che i bambini sono 29 e che lui ha bisogno di qualcuno che lo segua. Io sono rimasta malissimo, mi sono sentita morire e ho risposto che il bambino è ancora piccolo che attualmente non ha bisogno di un sostegno che deve imparare a stare con gli altri autonomamente, inoltre pensavo che in una struttura privata sarebbe stato avvantaggiato e più seguito. La mia domanda è questa, visto che l'anno prossimo ho intenzione di iscriverlo in un asilo pubblico del mio paese, con pochi bambini e più maestre, avevo pensato di trasferirlo subito, ma ho paura di traumatizzare mio figlio con questo cambiamento, secondo lei sarebbe la scelta giusta? Oppure farlo continuare presso l'asilo privato anche se solo dalle 9 alle 11:30? Dottore non so che fare, non vorrei fargli terminare l'anno a casa con i nonni privandolo dell'esperienza dell'asilo, sono molto preoccupata perchè vedo che ancora il mio bambino non si sblocca e ho paura che possa avere qualcosa che non va.
La ringrazio infinitamente per la sua gentilezza e professionalità anche per il precedente consulto che mi ha davvero tranquillizzata, ho intenzione nei prossimi mesi di portarlo da lei presso il suo studio.
Nell'attesa di una sua risposta la saluto cordialmente.

Le notizie mi sembrano

Le notizie mi sembrano positive globalmente ma il bambino sembra un po' indietro e immaturo. Mi sembra che come contatto affettivo e comunicazione non verbale ci siamo mentre forse gli aspetti simbolici e linguistici sono più indietro. In effetti temo che in classi di 29 bambini delle suore anziane possano seguirlo poco e possa magari perdersi nel caos. Le scuole private a volte possono affiancare per qualche ora delle altre operatrici, giovani maestre, ecc, senza la burocrazia delle scuole pubbliche, ma magari a pagamento. Forse potrebbe servire ad aiutare il bambino a ambientarsi meglio e utilizzare meglio le possibilità offerte. Magari mi mandi dei video, per avere anche un'immagine visiva. Le istruzioni sono nella colonna qui a sinistra.

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.
_____________________________
ATTENZIONE : si chiede gentilmente a tutti gli utenti del sito di mandare un breve aggiornamento sul consulto effettuato. In questo modo sarà possibile avere un riscontro a distanza della correttezza delle risposte date. I risultati verranno pubblicati sul sito. Grazie Vedi

P.IVA : 01496010537
dr Gianmaria Benedetti - Firenze, via S Reparata,69 - Ordine dei medici (FI) n.4739

NB questo sito recepisce le linee di indirizzo dell' Ordine dei medici di Firenze sulle consulenze mediche on line.
Si dichiara sotto la propria responsabilità che il messaggio informativo è diramato nel rispetto della linea guida approvata dallo stesso Ordine.

Questo sito non costituisce una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. -

LEGGE SUI COOKIE
Questo sito fa uso di cookie tecnici. INFORMATIVA ESTESA

Risoluazione online delle controversie (Unione Europea)