Crea sito

3 anni e problemi di risvegli notturni

Buongiorno,
vi scrivo per avere un parere e capire come comportarmi con mia figlia di 3 anni appena compiuti, e il suo problema dei risvegli notturni. premetto che non è mai stata una grande dormigliona, fin da piccola ha sempre avuto difficoltà ad addormentarsi, che abbiamo risulto con melatonina consigliata dalla pediatra da quando aveva 2 anni, ma soprattutto problemi di risvegli continui durante la notte anche 4-5 volte, a volte i risvegli sono brevi, e si riaddormenta dopo circa 10 15 minuti altre volte sta sveglia per ore, dicendo che non ha più sonno e che non riesce a dormire, magari solo dopo tre ore che si è addormentata.
Frequenta il nido molto volentieri dal compimento di 1 anno, e dopo pranzo ha sempre dormito al nido, anche i primi tempi anche li faceva fatica a prendere sonno, ora però anche il sonno del pomeriggio è diventato difficoltoso, e quando non dorme proprio, in ogni caso la notte non è diversa, si risveglia comunque molte volte.

Si addormenta verso le 21 massimo 21.30 nel suo lettino, con racconti di fiabe, in circa 15 minuti, con la melatonina presa mezzora prima del sonno, ma poi solo dopo 2 ore, o a volte 1 ora è già sveglia, la facciamo riaddormentare nel suo lettino e poi dopo altre 2-3 ore si risveglia, finchè poi vuole venire nel letto con noi genitori. Nel letto con noi, vuole un contatto, e sta molto appiccicata, ma anche qui ci sono comunque dei risvegli e a volte verso le 3.00 3.30 si risveglia e sta sveglia per 1,5 2 ore dicendo che non ha sonno e non riesce a dormire, sembra che abbia paura di addormentarsi...
Abbiamo provato su consiglio di un'omeopata con moltissimi rimedi omeopatici, ma nessuno ha avuto successo. Noi genitori siamo abbastanza sfiniti e ormai cerchiamo di dormire a notti alterne uno dei due in un altro letto e uno con lei...ma la situazione è davvero insostenibile, non solo per noi, anche per lei, ha sempre delle grandi occhiaie e mi spaventa il fatto che dorma così poco e male, perché credo proprio che non riposi.
La bimba durante il giorno è comunque serena e anche al nido le educatrici dicono che si relaziona con tutti, è espansiva, partecipa alle attività ed è molto curiosa, vivace, e non sembra avere alcun problema...

Vi chiedo se in questi casi è consigliabile assumere dei farmaci, oppure se ci possono essere altri problemi psicologici e come poterli approciare e risolvere.
grazie per il tempo che potrete dedicarmi, allego sotto il questionario.

cordiali saluti
Cristina

QUESTIONARIO SULLO SVILUPPO PSICOMOTORIO SIMBOLICO-LINGUISTICO E RELAZIONALE
composizione familiare bimba e noi due genitori; età dei componenti entrambi i genitori 42 anni età del bambino/a 3 anni
problemi in gravidanza gravidanza normalissima
NASCITA
a che settimana 41
Parto ( naturale, cesareo - eventuali motivi-, difficoltà)con parto cesareo perché bimba podalica
alla nascita : peso, altezza, circonferenza cranica 3,450 altezza (eventuali curve di accrescimento epoche successive)……...
indice di Apgar: 1'……./ 5'……….. durata del ricovero in ospedale 4 giorni

PRIMI MESI
allattamento: materno a richiesta
inizio pappine, minestrine, ecc...verso i 7 mesi
svezzamento (DISTACCO DAL SENO, o dal biberon, se allattamento artificiale), allattata fino età 14 mesi, ditacco facile ha iniziato piano piano a non richiederlo piu

ritmo sonno veglia nei primi mesi, orari, difficoltà appena nata dormiva circa 3-4 ore e poi si svegliava, ma i rimi erano abbastanza regolari
persone che lo accudivano i genitori e una nonna
eventuale ritorno al lavoro della mamma: a quanti mesi? 8 mesi della bimba
reazioni del bimbo? nessun problema
EPOCA SUCCESSIVA
alimentazione ha smesso di mangiare pappe a circa 9-10 mesi, ed ha iniziato a voler assaggiare tutto, quindi abbiamo fatto un po di autosvezzamento
sonno si addormenta nel suo letto dai 6 mesi, prima sempre addormentamento in braccio o durante allattamento, fin dalla fine degli allattamenti notturni ha comunque avuto sempre risvegli notturni
abitudini mai avuto ciuccio, lo ha sempre rifiutato, biberon solo per la colazione dopo l'interruzzione dell'allattamento al seno 14 mesi, ha un piccolo peluche che tiene ogni tanto, ma non è indispensabile, e ha iniziato ad averlo dopo 1 anno
tempo video: vede tv dopo la cena ma per circa mezzora non di più, e a volte al rientro dal nido per circa 15-20 minuti; telefonino o tablet a volte circa 1-2 a sett per pochissimo tempo circa 10 minuti;
SVILUPPO PSICO-MOTORIO:
dove veniva tenuto preferenzialmente dopo i primi mesi, da sveglio: in braccio oppure su un tappetone con giochi o sdraietta
seduto da solo a che età dai 5-6 mesi
primi spostamenti a che età e come: prima strisciando e poi a gattoni da
primi passi da solo a 13 mesi
capacità motorie attuali ora ha 3 anni, si muove molto, fa anche psicomotricità al nido
controllo sfinterico (pipì e popò nel vasino/wc) a che età pipì nel wc da 30 mesi, e cacca da 32 mesi
RELAZIONE e COMUNICAZIONE nel primo anno di vita
primi sorrisi 3-4 mesi
curiosità verso oggetti e persone, attenzione, capacità di seguire con lo sguardo dai 2-3 mesi circa
cerca di comunicare e richiamare l'attenzione? abbastanza spesso dai 3 4 mesi
facilità a capirlo e interagire facilità al pianto e facilità a consolarlo, coccolarlo, ecc ... non ha mai pianto molto, grande coccolona
lallazione, gorgheggi dai 6 mesi
reazione di fronte a persone e ambienti nuovi (diffidenza, paura, pianto...) normale
modalità di accudimento: ansioso, apprensivo, preoccupato, tranquillo, sicuro , accudimento forse un pochino ansioso
CONDIVISIONE cerca di condividere interessi, attività, stati d'animo cercando l'attenzione delle altre persone, magari per farsi battere le mani, o dire bravo, ecc? Attivamente.... Solo passivamente .... Non è interessato a condividere ...
condivide molto, vuole approvazione
SVILUPPO SIMBOLICO
LINGUAGGIO (età di inizio dei vari punti indicati):
prime parole 13 mesi
due parole insieme 14 mesi
uso del no e del sì 14 mesi
frase minima (verbo e sostantivo )15 mesi
capacità di dialogo 16-17 mesi
INTERESSE E CURIOSITÀ PER GLI OGGETTI
USO DEI GIOCHI ( gioco funzionale ....imitativo .....rappresentativo )....
molto gioco di imitazione con bambole, gioca poco da sola, vuole molto spesso che noi partecipiamo
DISEGNO SPONTANEO
scarabocchio , linee, cerchi... omino-testone ... figure, casetta, ecc ...
scarabocchi e uso di tanti colori, linee e forme semplici
ATTENZIONE nelle varie attività e interessi: breve ... lunga .... ...
interesse abbastanza lungo, con capacità di attenzione ad esempio durante la lettura insieme anche di 20 minuti
INTERESSE E CURIOSITÀ VERSO LE PERSONE ..................
figure principali cui è attaccato molto attaccata al papa e alla mamma
REAZIONI AL DISTACCO dai genitori senza troppi problemi, anche il distacco per il nido, non è stato difficile
RAPPORTO CON LE PERSONE... adulti interagisce molto anche con adulti bambiniè socievole, anche se ha le sue preferenze
COMPRENSIONE DELLE COSE E DELLE RICHIESTE
COMUNICAZIONE DEI SUOI BISOGNI E DESIDERI comunica molto quello che vuole o non vuole
COMPORTAMENTO
(iperattivo, capriccioso, tranquillo, ecc)...., è abbastanza iperattiva, non si ferma mai...
adesione a regole, orari, limiti, le regole non sono molto accettate, a volte fa capricci buttandosi per terra, a volte invece ascolta di buon grado e accetta
obbedienza agli adulti obbedisce a papà più che a mamma, e più alle insegnanti che ai genitori
reazione a divieti, frustrazioni , ai divieti reagisce in modo abbastanza plateale buttandosi in terra piangendo, ma poi si cerca di spiegare le cose e capisce
capricci, bizze a volte capricci per le negazioni
paure, fissazioni ha paura del buio, a volte di zone della casa, non va da sola, vuole essere accompagnata, abbastanza timorosa
SCOLARIZZAZIONE
asilo nido, si A che età dal 12 mesi Reazioni eventuali ambientata molto bene
Scuola materna inizierà da settembre 2018
eventuali difficoltà di inserimento, ambientamento., nessuna difficoltà , frequenta molto volentieri.
Successive scuole ....... apprendimento ........ comportamento .........
RAPPORTI SOCIALI, amicizie, attività extrascolastiche, occasioni di incontri con altri, ha molti amici della sua età compagni di nido, che vengono frequentati anche fuori scuola, con cui gioca molto
SITUAZIONE FAMILIARE
altri conviventi (nonni, parenti, ecc) la nonna materna abita al piano terra e noi al primo piano della stessa casa
Organizzazione familiare per l'accudimento (orari dei genitori, nonni, baby sitter, ecc: descrivete come siete organizzati, la giornata tipo del bambino e della famiglia)si sveglia verso le 7-7.30 a volte anche prima, anche se non è necessario...fa colazione, poi ci vestiamo e alle 8.30 la portiamo al nido; io che sono la mamma mi reco a lavorare, mio marito anche, vado a prenderla al nido verso le 16 e torniamo a casa, molte volte vuole fare merenda e giocare con la nonna a casa sua,o vedere un po di tv, oppure a volte la porto al parco o in biblioteca, adora i libri, oppure giochiamo insieme a casa sino alla cena, che è alle 19.30 circa, durante la cena, dopo che ha finito il cibo, magari guarda un pochino di tv intanto che anche noi genitori terminiamoil pasto o rigoverniamo la cucina, e poi si gioca insieme in soggiorno con i suoi giochi tutti e tre; verso le 21 o 21.30 chiede lei di andare a dormire perché è stanca, si addormenta nel suo lettino con delle fiabe.
modalità educative (permissive, ferme, severe, variabili, direi variabili, ferme il giusto e a volte permissive, dipende molto anche da come si comporta, se si riesce a spiegarle le cose e fargliele accettare o meno.
orari di sonno, dove dorme, dorme prima nel suo lettino e poi arriva nel letto di noi genitroi, si addormenta verso 21 21-30
chi 'comanda': adulti o bimbo? ecc .....) adulti
tempo video (cioè passato alla televisione, video-giochi, telefonino ecc)
EVENTI PARTICOLARI,
cambiamenti, trasferimenti, lutti, difficoltà, malattie di familiari, ecc.... nessun avvenimento particolare
Visite mediche, ospedale, altro nessuna
Eventuali esami fatti e referti (Udito, vista, eeg, rmn,...) tutto nella norma
Altre osservazioni ……….
..................

Il problema del sonno c'è

Il problema del sonno c'è anche durante le vacanze?
Ci sono bambini che dormono poco, spesso magari per inquietudine e ansia legate a qualche disfunzione o squilibrio familiare, ma in questo caso non si vedono particolari anomalie.
Magari sotto l'apparenza ben funzionante la bimba ha qualche inquietudine e insicurezza. Forse l'andata al nido non è stata ben 'digerita'. O non è emerso qualche altro aspetto familiare che la mantiene insicura. Bisognerebbe 'scavare' un po' di più. Potete magari leggere quello che scrivevo qualche anno fa in questa pagina
Bene o male comunque i bambini prima o poi normalizzano il loro sonno, la questione è se i genitori resistono, nell'attesa... I pediatri hanno sempre prescritto dei blandi sedativi in questi casi, oggi spesso mescolati appunto alla melatonina; ci si può ricorrere come estremo rimedio prima di sconvolgere la vita familiare.

Buongiorno Dott.

Buongiorno Dott. Benedetti,
Grazie per la risposta; purtroppo i problemi dei risvegli sono anche durante le vacanze, non c'è differenza... Non riusciamo , ne io ne mio marito , a capire quale possa essere il disagio o insicurezza della bimba...non ci sono particolari episodi da segnalare nella sua vita o nella nostra che possono avere turbato il suo equilibrio...
I risvegli già dopo pochissime ore di sonno si verificano, sia a casa che in vacanza, sia se va a letto all'orario solito sia se se ci sono sere in cui per uscite o ricorrenze va a letto più tardi. In questi ultime 4 notti, tra i vari risvegli, ha un risveglio circa verso le 3 di notte che si protrae per circa 2 anche 3 ore, in cui dice di non avere sonno e di non riuscire più a dormire...in genere cercavamo di coccolarla, leggerle delle favole ecc per farla riaddormentare e nel nostro letto, la notte passata abbiamo provato a rimproverarla e cercare di essere fermi e insistere dicendo che doveva stare nel suo lettino e se non riusciva a dormire poteva stare lì tranquilla cercando di coccolare il suo peluche per cercare di addormentarsi, ma che mamma e papà erano lì in camera con lei ma nel loro letto e tutti dovevamo dormire, ma ogni attimo voleva qualcosa acqua o fazzoletti o altro, e poi parlava, raccontava storie cantava, perfettamente sveglia, fino che dopo 3 ore è crollata addormentata...la situazione sta diventando insostenibile...
Quale è il metodo migliore per evitare che stia sveglia così a lungo?? È il caso di dare farmaci.. ? E di che genere, visto che omeopatici o melatonina non funzionano??
Grazie
Cristina

Non ci sono altre cause

Non ci sono altre cause conosciute per simili difficoltà di sonno, direi. Ci deve essere qualche elemento di inquietudine che dalle informazioni date non è valutabile e che non vedete. Spesso dall'interno di una situazione non si vedono possibili aspetti disfunzionali. Per capire meglio e resistere si potrebbe provare qualche cambiamento nella routine, tipo dormire in camerina sua e con un genitore a turno che le fa compagnia per addormentarla, seduto accanto e interviene al bisogno nei risvegli, sempre nella sua camerina. Così almeno a turno potrete avere qualche ora di sonno. La reazione della bimba a questo cambiamento ci darà forse altri elementi di comprensione.
Riguardando le informazioni, le bizze di fronte alle frustrazioni e ai divieti, e le paure del buio e di certi locali di casa indicano la presenza di qualche circolo vizioso che disturba la tranquillità. Insieme al disturbo del sonno sono un indizio che qualcosa non va come dovrebbe in qualche aspetto della vita della bimba. Forse dovreste approfondire il vostro atteggiamento verso la bambina e le vostre modalità relazionali, forse c'è qualcosa che non vedete.
Alla voce 'eventuali esami medici' delle info ha indicato "Tutto normale": significa che ha fatto degli esami come quelli indicati? o è effetto di una 'normalizzazione' che magari impedisce di vedere qualche cosa? Inoltre, che significa 'accudimento forse un pochino ansioso'?

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.
_____________________________
ATTENZIONE : si chiede gentilmente a tutti gli utenti del sito di mandare un breve aggiornamento sul consulto effettuato. In questo modo sarà possibile avere un riscontro a distanza della correttezza delle risposte date. I risultati verranno pubblicati sul sito. Grazie Vedi

P.IVA : 01496010537
dr Gianmaria Benedetti - Firenze, via S Reparata,69 - Ordine dei medici (FI) n.4739

NB questo sito recepisce le linee di indirizzo dell' Ordine dei medici di Firenze sulle consulenze mediche on line.
Si dichiara sotto la propria responsabilità che il messaggio informativo è diramato nel rispetto della linea guida approvata dallo stesso Ordine.

Questo sito non costituisce una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. -

LEGGE SUI COOKIE
Questo sito fa uso di cookie tecnici. INFORMATIVA ESTESA

Risoluazione online delle controversie (Unione Europea)