Crea sito

Crisi di pianto, ansia e scoppi di collera in bambino di 11 anni

Un genitore mi scrive:

Gent.mo dott.Benedetti,
Le scrivo per avere un suo parere su alcuni problemi di carattere psicologico che mio figlio da qualche tempo mostra, con nostra grande preoccupazione.
Il bambino ha frequenti crisi di pianto, ansia e scoppi di collere ingiustificati a nostro modo di pensare.
Ad esempio si terrorizza per la presenza di piccoli insetti a casa (farfalle ecc.) oppure per pensieri negativi che riguardano la sua persona, oppure per la sua poca socievolezza.
Dorme la notte in maniera agitata, si copre con le coperte per paura, non riesce a concentrarsi abbastanza nello studio benché faccia solo la prima media( ha 11 anni),
litiga spessissimo con la sorella di 7 anni per banalità(ad esempio i programmi TV) ed ha sostanzialmente una certa paura a crescere-lui stesso dice che vuole rimanere bambino per non assumersi responsabilità. La sua unica grande passione sono gli animali e compra in continuazione libri sul mondo animale, passione che abbiamo sempre assecondato malgrado abbia paura degli stessi.
Dice spesso parolacce, litiga con i genitori, in particolare con la madre,e si mostra molto permaloso di fronte ai rimproveri, soprattutto quelli del padre.
Forse non sono problemi diversi da tanti altri bambini alla fine dell’anno scolastico, un po’ stressati, tuttavia desta grandi preoccupazioni in noi soprattutto per questa sua visione pessimistica e poco positiva di se stesso,anche se alcune volte dice di essere in grado di scontrarsi con tutti senza paura.

La preghiamo di contattarci e indicarci eventualmente qualche medico specializzato a .... o altrove, su queste problematiche, o indicarci se possibile delle tracce di superamento dei problemi.

Se vuole può chiederci ulteriori informazioni anche su questionario.

La ringraziamo ancora, sperando che non ci sia nulla di grave, almeno in senso progressivo/regressivo.

Risposta

Mi sembra che il bambino passi un periodo di difficoltà emotiva e psicologica: forse niente di grave, ma vale la pena approfondire, per non trascurare la possibilità di aiutarlo a superare meglio questo periodo, visto anche che c'è l'adolescenza alle porte.
Non ho conoscenze dirette a ... , ma so che c'è una scuola di psicoterapia per bambini e famiglia, affidabile, a quanto mi consta.
La responsabile è una psicologa, cui potete rivolgervi per indicazioni:

.........

Verranno effettuati dei colloqui conoscitivi con i genitori e col bambino, insieme o separatamente, per una valutazione diagnostica della situazione e poi vi verranno date le indicazioni sulla necessità di aiuto e sulle modalità eventuali di ottenerlo.
In alternativa potete rivolgervi ai servizi pubblici delle ASL o dell'Università.
Fatemi sapere come proseguono le cose.

Cordialmente

dr GBenedetti

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.

P.IVA : 01496010537

NB questo sito recepisce le linee di indirizzo dell'OdM di Firenze sulle consulenze mediche on line.
Si dichiara sotto la propria responsabilità che il messaggio informativo è diramato nel rispetto della linea guida approvata dallo stesso Ordine.

Questo sito non costituisce una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. -