Crea sito

Bimba di 20 mesi che si morde le mani (quasi) a sangue

Navigando per internet si trova una richiesta di consulto con questo titolo:
ne prendo spunto per alcune considerazioni sul tema, visto l'interesse.

Si tratta di una bambina di 20 mesi che da poco tempo
"quando è nervosa, perchè non ottiene quello che vuole oppure perchè non riesce a fare/dire quello che vuole, si dà dei morsi enormi sulle mani, quasi a farsi uscire sangue. Ovviamente poi scoppia in lacrime perchè sente il dolore arrivare e vuole essere consolata." I genitori hanno provato a rimproverarla, poi ad ignorarla, senza però risolvere granchè.
Si viene a sapere che c'è un fratellino in arrivo, e che la bimba va al nido, dove non hanno segnalato nessun evento del genere, quindi, se è vero, questi episodi accadono solo in famiglia. Viene descritta, per completare il quadro, come una bambina molto serena e sorridente, che parla tantissimo ed ha già un ricco vocabolario ed è sempre socievole con tutti..

L'ambiente familiare viene riferito come "sereno.. vige sempre armonia, si ride e si scherza sempre e cerchiamo sempre di fare le cose tutti insieme, coinvolgendola in ogni attività. Credo che sia una bambina molto stimolata, anche se va al nido (dalle 8,30 alle 16) per il resto della giornata gioca sempre con noi..." I genitori abbastanza d'accordo e hanno "sempre avuto (almeno fino adesso) l'accortezza di non litigare mai davanti a lei. Gli unici scatti di ira che può aver assimilato da noi potrebbo essere solo "la voce alta" e nei casi estremi usiamo il "castigo" che per adesso consiste di lasciarla piangere un pò nella sua stanza da sola."

fonte: medicitalia

Saltano subito all'occhio due

Saltano subito all'occhio due aspetti: la prossima nascita del fratellino e l'andata all'asilo nido a tempo pieno. Anche se non sappiamo i tempi, è probabile che la coincidenza fra le due cose ( separazione dai genitori e da casa per un tempo lungo e mente dei genitori -oltre che il corpo della mamma - occupata dal fratellino) costituisca a momenti un accumulo di stress insostenibile. Ciò porta la bambina, nei momenti di frustrazione, ad un acme di contenuti emotivi confusi (frustrazione, delusione, ansia, paura) che trovano come manifestazione comune la rabbia che viene scaricata su se stessa. Questo le permette poi di farsi consolare dai genitori, ma le cose in realtà si complicano per le reazioni di questi. La modalità in cui si manifesta il suo sfogo (mordendosi a sangue) mi farebbe domandare se ci sono anche difficoltà alimentari, e anche del sonno.
La bambina appare alle prese con emozioni e sentimenti che non riesce a contenere e che non sono per ora abbastanza contenuti dall'ambiente, che non capisce e attua modalità contraddittorie.
I genitori andrebbero aiutati a capire le difficoltà della bimba in questo momento, adottando magari accorgimenti per ridurre il suo stress: tenerla a volte a casa dall'asilo, dedicarle più tempo, consolarla e aiutarla, 'contenendola' emotivamente, più che rimproverandola. Non sono ovviamente le parole che contano, nè le spiegazioni razionali, bensì la bimba ha bisogno di un aiuto coerente a contenere i suoi momenti di crisi.
Potrebbe essere utile un periodo di consultazioni alla famiglia per guidare i genitori ad affrontare la situazione e 'passare 'a nuttata'.

che cosa vuol dire nella pratica contenere emotivamente un bambi

anch'io ho una bimba di 3 anni molto dolce, solare , intelligente ma quando scatta un capriccio o una situazione di paura, ha delle reazioni esagerate. Strilla, pianti, fa tremare tutto il corpo come se fosse prese da una crisi isterica...Quando capitano questi fatti cerco sempre di tenere duro cercandola di ignorarla, continuando a fare come se niente fosse, poi passo al rimprovero ma alla fine devo cedere, perchè lei se la finisce solo se la prendo in braccio e mi tocca il collo ( è fissata con il mio collo).
Spesso dice " me lo mangio il tuo collo" e fa il gesto del mangiare...E così ritorna tranquilla come prima...

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.
_____________________________
ATTENZIONE : si chiede gentilmente a tutti gli utenti del sito di mandare un breve aggiornamento sul consulto effettuato. In questo modo sarà possibile avere un riscontro a distanza della correttezza delle risposte date. I risultati verranno pubblicati sul sito. Grazie Vedi

P.IVA : 01496010537
dr Gianmaria Benedetti - Firenze, via S Reparata,69 - Ordine dei medici (FI) n.4739

NB questo sito recepisce le linee di indirizzo dell' Ordine dei medici di Firenze sulle consulenze mediche on line.
Si dichiara sotto la propria responsabilità che il messaggio informativo è diramato nel rispetto della linea guida approvata dallo stesso Ordine.

Questo sito non costituisce una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. -

LEGGE SUI COOKIE
Questo sito fa uso di cookie tecnici. INFORMATIVA ESTESA

Risoluazione online delle controversie (Unione Europea)