Crea sito

12 mesi e assoluta irrequietezza

Sono una mamma da 12 mesi e il mio bimbo mi regala molte gioie ma anche tanti dolori . Nato da parto naturale durato poco alla fase espulsiva quasi ho fatto epidurale .... É sempre stato un bambino difficile inizio con qualche colica , allattamento difficile con paracapezzoli durata poppata 1 ora graduale svezzamento a 6 mesi e passaggio a latte artificiale , frequenti vomiti per pianti e dai 5 ai 10 mesi urli continuativi per ogni cosa ora inizia a camminare ma é sempre irrequieto in moto perpetuo non gioca mai per qualche minuto consecutivo fa un riposino di un ora ora e mezza la mattino e due o tre al pomeriggio 8 o 9 la notte ma tutti questi riposini con frequenti risvegli e riaddormentamento a volte solo acqua e ciuccio a volte devo ricullarlo ho provato a insegnargli a dormire da solo ma si risveglia ugualmente . In Qualsiasi situazione di attesa dopo pochi secondo si esaurisce sia al bar , al dottore in posta , andare al ristorante un utopia in vacanza non ci provo nemmeno faccio con lui qualsiasi gioco cestone, bolle, pallone ma dopo poco nulla lo attira l'unica cosa che gli piace é l'acqua . É sprezzante del pericolo e anche se ci sbatte la testa rifà quello che gli ha provocato dolore . Dove sbaglio ? Mangia regolarmente sia fresco che omogeniZzato latte con biscotti fruta con biscotti e pastina con pesce carne verdura insomma assaggia anche qualcosa da noi e se vede un caffè dee per forza assaggiarlo !
Inviato da iPhone

In realtà

Noi siamo sempre a sua disposizione siamo sempre a terra con lui lo incoraggiamo, lo elogiamo stiamo attenti che non si faccia male abbiamo adibito una stanza di 50 mt solo per le se funzioni dor può giocare e muoversi liberamente. Ora gli diamo a disposizione anche la sua pappa per renderlo partecipe al pasto lui gattona o cammina abbiamo eliminato box e girello.... A turno siamo sempre a sua disposizione e basta ! Certo é che qualche regola penso sia utile a lui inserirla ad esempio oggi ha dormito dalle 10.30 alle 11.45 quando l'ho svegliato io poi dalle 15.00 alle 16.30 che si é svegliato lui merenda siamo usciti abbiamo comprato un gioco tornati a casa giocato cena alle 20.00 logicamente alle 21.15 mi pare il caso di metterlo a letto visto che era sveglio da quasi 5 ore .... In questo quale comportamento dovrei cambiare ?!

Scusi se le scrivo a pezzi

Ma lo faccio appena posso.... Non trovo quel dato dove dovrei averlo segnato? Per quanto riguarda i capricci mi abbasso e lo guardo meglio occhi e dico cosa c'è amore la lampadina ustionante non si può prendere.... Giochiamo con il sonaglio? E cerco di distrarlo ...

Allora

Il papà é il primo ad uscire alle 8.00 lo sveglio lo coccolo sul letto e gli preparo il latte, lo siedo sul seggiolone e beve da solo il latte in quei 10 minuti io vado in bagno e sbrigo qualche faccenda .... Gli parlo dicontinuo e gli gironzolo intorno . Appena si stufa lo prendo e lo porto in bagno dove lo siedo al wc da qualch tempo va i suoi bisogno li e io rimango accovacciata di fronte a lui lo vesto lo preparo e alle nove esce per un oretta con il nonno di ritorno riaccomodammo il nonno in macchina e per le 10.15 siamo di ritorno quindi lo addormento perché ha sonno . Alle 11.45 lo sveglio io lo coccolo e scendiamo al piano di sotto adibito con cucina e angolo giochi li mentre gioca io preparo il pasto , pochi minuti e arriva il papà io molte volte ho già fatto mangiare lui e noi pranziamo per le 13.00 a turno io e il papà giochiamo con lui altrimenti rimane seduto con noi a tavola ad assaggiare qualcosa finito il pasto lavo velocemente e riassetto e sempre tutto insieme guardiamo i cartoni fino alle 15.00 quando andiamo sempre tutti insieme a letto lo add cullandolo e metto nel sue lettino prima faceva anche 3 ore di sonno ora ne fa circa 1 ora e trenta ci svegliamo il papà é riandato a lavoro noi merenda e usciamo torniamo cena e riusciamo con papa per le 22.00 siamo a casa e dopo 30 minuti dorme sempre dopo essere stato cullato !

Altre info

Nato un ora e venti dopo la data presunta del parto 3430 kg circonferenza cranica 33 lunghezza 50 .... Ha dormito per 48 ore dopo si é attaccato al con aiuto del paracapezzolo ... Allattato non sempre a richiesta quindi molte volte lo calmavo utilizzando altri metodi se aveva mangiato 30 minuti prima .. Parto naturale spontaneo con epidurale fatta a metà travaglio ! Allattato fino a 6 mesi quando ho iniziato a inserire artificiale e piano piano le sue pappe! Ha mangiato sempre con non grandissimi problemi ora mangia 4 volte al giorno de di latte due di minestrine . Alla nascita tutto nella norma fisicamente , io ho sempre notato come se avesse una piccola difficoltà bella digestione ancora adesso se piange per qualcosa negazioni o capricci vomita cibo ingurgitato anche due ore e mezza prima ma, non sempre!
Verso i 6 mesi fino ai 10 ha sviluppato la capacità di urlare per qualsiasi cosa ... Qui per qualche ora mi ha aiuta una tata per due tre ore al giorno per potermi dedicare al lavoro , stava con lei volentieri si addormentava . Questione dormire: sin da quando é piccolo ne ha avuto problemi all'inizio si risvegliava sempre
Dopo 45 minuti si addormenta cullato da me ; ho provato a insegnargli ad addormentarsi solo ma nonostante lo facesse comunque si risveglia sia di giorno che di notte . Ora é sempre con me vuole sempre me ha 12 mesi sta iniziando a camminare ha strisciato da quando ne aveva 8 a 11 ha gattonato bene e quasi subito camminato a 6 ha detto mamma e ora dice mamma papà cacca e pappa ma solo quando vuole lui ! Non accetta negazioni ne che io lo chiami con tono fermo !
Ora passa circa 60 minuti al
Giorno con i nonni e tutti mi ripetono che é ingestibile e non sta mai fermo !

Dovrebbe darmi informazioni

Dovrebbe darmi informazioni più complete seguendo il questionario in questa pagina

Dimenticavo

A due riposino la mattina sveglia alle 8 verso le 10 30 un ora ora e mezza verso le 3 due o tre ore e poi nanna alle 22.30 tutto questo dormire con vari risvegli ma non per mancanza di sonno !

Rimettendo insieme le info ne

Rimettendo insieme le info ne viene un quadro un po' più chiaro ( lo trascrivo per mia utilità):

"...
Nato da parto naturale durato poco alla fase espulsiva quasi ho fatto epidurale ....
Parto naturale spontaneo con epidurale fatta a metà travaglio !
(quando e perchè ha fatto l'epidurale?
Nato un ora e venti dopo la data presunta del parto 3430 kg circonferenza cranica 33 lunghezza 50 .... Ha dormito per 48 ore dopo si é attaccato al con aiuto del paracapezzolo ...
(sembra un po' troppo: ha avuto sofferenza?)
É sempre stato un bambino difficile inizio con qualche colica , allattamento difficile con paracapezzoli durata poppata 1 ora
graduale svezzamento a 6 mesi e passaggio a latte artificiale , frequenti vomiti per pianti e dai 5 ai 10 mesi urli continuativi per ogni cosa
Allattato non sempre a richiesta quindi molte volte lo calmavo utilizzando altri metodi se aveva mangiato 30 minuti prima .. Allattato fino a 6 mesi quando ho iniziato a inserire artificiale e piano piano le sue pappe! Ha mangiato sempre con non grandissimi problemi ora mangia 4 volte al giorno de di latte due di minestrine .
Alla nascita tutto nella norma fisicamente , io ho sempre notato come se avesse una piccola difficoltà bella digestione ancora adesso se piange per qualcosa negazioni o capricci vomita cibo ingurgitato anche due ore e mezza prima ma, non sempre!
Verso i 6 mesi fino ai 10 ha sviluppato la capacità di urlare per qualsiasi cosa ... Qui per qualche ora mi ha aiuta una tata per due tre ore al giorno per potermi dedicare al lavoro , stava con lei volentieri si addormentava .
ora inizia a camminare ma é sempre irrequieto in moto perpetuo non gioca mai per qualche minuto consecutivo ha 12 mesi, sta iniziando a camminare ha strisciato da quando ne aveva 8 a 11 ha gattonato bene e quasi subito camminato
Questione dormire: sin da quando é piccolo ne ha avuto problemi all'inizio si risvegliava sempre
Dopo 45 minuti si addormenta cullato da me ; ho provato a insegnargli ad addormentarsi solo ma nonostante lo facesse comunque si risveglia sia di giorno che di notte .
fa un riposino di un ora ora e mezza la mattino e due o tre al pomeriggio 8 o 9 la notte ma tutti questi riposini con frequenti risvegli e riaddormentamento a volte solo acqua e ciuccio a volte devo ricullarlo ho provato a insegnargli a dormire da solo ma si risveglia ugualmente .
In Qualsiasi situazione di attesa dopo pochi secondo si esaurisce sia al bar , al dottore in posta , andare al ristorante un utopia in vacanza non ci provo nemmeno
faccio con lui qualsiasi gioco cestone, bolle, pallone ma dopo poco nulla lo attira l'unica cosa che gli piace é l'acqua .
É sprezzante del pericolo e anche se ci sbatte la testa rifà quello che gli ha provocato dolore .
Ora é sempre con me vuole sempre me
a 6 m ha detto mamma e ora dice mamma papà cacca e pappa ma solo quando vuole lui ! Non accetta negazioni ne che io lo chiami con tono fermo !
Dove sbaglio ? Mangia regolarmente sia fresco che omogeniZzato latte con biscotti fruta con biscotti e pastina con pesce carne verdura insomma assaggia anche qualcosa da noi e se vede un caffè dee per forza assaggiarlo !"

Sembra che l'esperienza della nascita sia stata un po' faticosa, sia per mamma che per bimbo, e così i mesi successivi. Seambra che con la tata sia stato un momento di sollievo, per tutt'e due...

Non è chiaro se c'è stata un po' di sofferenza alla nascita; può ritrovare i valori dell'Indice di Apgar?
Comunque lo sviluppo sembra avvenire entro limiti temporali normali. Lei lamenta l'iperattività e la difficoltà di tenerlo, per la sua irrequietezza e le sue pretese. ("sempre irrequieto in moto perpetuo non gioca mai per qualche minuto consecutivo
dopo poco nulla lo attira l'unica cosa che gli piace é l'acqua .
dopo pochi secondo si esaurisce sia al bar , al dottore in posta , andare al ristorante un utopia in vacanza non ci provo nemmeno
Ora é sempre con me vuole sempre me
dice mamma papà cacca e pappa ma solo quando vuole lui ! Non accetta negazioni ne che io lo chiami con tono fermo !
tutti mi ripetono che é ingestibile e non sta mai fermo" )


Come sospetta Lei stessa ("dove sbaglio"), potrebbe esserci qualche aspetto non ottimale nell'organizzazione ambientale : potrebbe darmi qualche informazione in più anche sulla vostra composizione familiare e organizzazione per accudirlo, i vostri orari e le persone che lo accudiscono? Accennarmi inoltre alle vostre modalità educative, come affrontate le sue bizze, ecc? L'attaccamento dimostrato verso di Lei dal bambino in questo momento mostra che è in fase di 'separazione' dalla mamma, fase che spesso è carica di paura, insicurezza e ansia che la mamma sparisca, che non ritorni, ecc. Anche i problemi di sonno possono essere legati a questo. Ci sono stati eventi recenti nell'ambiente, cambiamenti, ecc? Questi possono rendere più difficile questa fase

Ovviamente a distanza è

Ovviamente a distanza è difficile dire, ma ho l'impressione che il ritmo della giornata sia un po' frenetico e che voi stiate col bambino cercando di farlo aderire alle vostre esigenze organizzative. E' comprensibile ma forse sarebbe meglio il contrario, cioè lasciare che il bambino vada con i suoi ritmi, metterlo in condizione di muoversi liberamente, con i limiti necessari, e stare ad 'osservarlo' per conoscerlo meglio, rispondendo ai suoi stimoli e seguendolo, più che fargli fare quello che volete voi ( non riuscendoci...). Provate ad organizzarvi che quando uno sta col bambino è per un po' a sua disposizione, senza altri impegni, in modo da essere liberi di guardarlo e interagire con lui, ma in risposta alle sue iniziative, non 'guidando' voi. Se il ritmo diventa meno frenetico anche il rapporto può diventare più tranquillo e il bambino meno iperattivo.
Comunque il bimbo ha dodici mesi e c'è tempo di vedere come va avanti. Cercate però di fornirgli una situazione tranquilla dove possa fare esperienze tranquille, con voi...

La pregherei di scrivere dopo

La pregherei di scrivere dopo l'ultimo post, altrimenti l'effetto è caotico, si perde il filo...
Difficile dire a distanza se c'è qualcosa da cambiare nel vostro modo di fare... In generale vedo che spesso gli adulti non osservano con attenzione i bambini, fanno fare loro quello che ritengono giusto in generale ma non badano tanto allo specifico bambino e ai suoi momenti diversi. Bisogna invece che imparino a conoscerlo e a capire come rapportarsi con lui. Le regole e i limiti ( i 'no') sono ovviamente importanti, come i segnali stradali e i semafori per il traffico, ma devono essere messi in maniera opportuna, altrimenti il traffico impazzisce...
Spesso comunque bisogna solo aver pazienza e resistere, tenendo ben saldo il timone della barca, mantenendo la calma e l'attenzione nei momenti difficili: i bambini si adattano e imparano e un po' alla volta si assestano, in quasi tutti i contesti, se non ci sono troppi ostacoli. Vediamo come va nei prossimi mesi.

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.
_____________________________
ATTENZIONE : si chiede gentilmente a tutti gli utenti del sito di mandare un breve aggiornamento sul consulto effettuato. In questo modo sarà possibile avere un riscontro a distanza della correttezza delle risposte date. I risultati verranno pubblicati sul sito. Grazie Vedi

P.IVA : 01496010537
dr Gianmaria Benedetti - Firenze, via S Reparata,69 - Ordine dei medici (FI) n.4739

NB questo sito recepisce le linee di indirizzo dell' Ordine dei medici di Firenze sulle consulenze mediche on line.
Si dichiara sotto la propria responsabilità che il messaggio informativo è diramato nel rispetto della linea guida approvata dallo stesso Ordine.

Questo sito non costituisce una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. -

LEGGE SUI COOKIE
Questo sito fa uso di cookie tecnici. INFORMATIVA ESTESA

Risoluazione online delle controversie (Unione Europea)