Crea sito

Disturbo generalizzato dello sviluppo

Buongiorno,
Sono la mamma di due bambine gemelle di 3 anni e 3 mesi Emma e Elisa.
A Emma è stato diagnosticato un disturbo emotivo con esordio nell'infanzia e un grave ritardo linguistico.
Nell'ultima osservazione però mi è stato detto che la bambina potrebbe rientrare nello spettro perché quando si arrabbia se la prende con se stessa e si morde la maglia o spinge con decisione il pugno contro il mento.La neuropsichiatra l'ha inserita nel gruppo di valutazione dei disturbi pervasivi dello sviluppo e a breve fara' il test ados.
Inizierà la materna a settembre e sarà affiancata da insegnante di sostegno.
Le due bambine a due anni non parlavano Emma era decisamente più sveglia di Elisa sia dal punto di vista motorio che dell'attenzione. Emma sin da piccola però ha sempre evitato gli estranei quando li vedeva si girava dall'altra parte oppure gli faceva ciao ciao con la manina con decisione con il senso di "te nee vai?".Compiuti i due anni la sorella  Elisa ha iniziato a parlare non molto bene ma poi in breve tempo è arrivata a un livello molto alto di comprensione e ad un vocabolario molto simile a quello di un adulto.Emma si è arrestata.Io e mio marito pensavamo fosse solo un ritardo linguistico,anche perché lui ha iniziato a parlare a 3 anni. A due anni e mezzo l'ho portata dal Logopedista.La Logopedista mi ha mandato dalla neuropsichiatra perché la bambina non rispondeva al nome e sfuggiva allo sguardo e non indicava con il dito.Mi sono stupita delle osservazioni della logopedista anche perché la sorella Elisa prima di parlare aveva avuto la stessa evoluzione non ha mai indicato con il dito  è arrivata a girarsi quando la chiami solo dopo avere imparato a parlare.
Dalla prima visita in neuropsichiatria alcune cose sono cambiate la bambina ha imparato a mangiare mastica bene e riesce a mangiare in autonomia,comprende di più quando le fai una richiesta verbale,ma non si esprime verbalmente a parte qualche parola che dice a volte poi ripete a distanza di tempo.
Negli ultimi mesi ripete dei versi incomprensibili :per me sillaba.Fa dei giochi bizzarri a volte ma cambiano nel tempo.Esempio amava mettere dei foglietti sul divano ora non lo fa più,colora con il pennarello i suoi giocattoli preferiti e le cose che ritiene sue.
A volte mi sembra che il suo comportamento non sia cosi grave anche se il ritardo è indubbio,ma ovviamente da quando hanno fatto notare questi problemi è ovvio che ci si concentra solo sulle negatività della bambina.
Per quanto riguarda l'ambiente in cui ha vissuto e eventuali traumi io penso questo.
Nel caso specifico la sorella gemella ha un carattere molto estroverso e cattura l'attenzione degli altri.
Non vorrei che parte dei suoi problemi siano dovuti ad una  gelosia nei confronti della sorella.
Non hanno mai giocato insieme ma si osservano a vicenda e come se si fossero divise i giochi e gli interessi
Un evento traumatico c'è stato?forse si a luglio dell'anno scorso Emma ha assistito ad una crisi convulsiva febbrile di Elisa.Il giorno dopo sembrava tutto nella norma.
Rispondo al questionario
composizione familiare. Mamma papà e gemella

età del bambino/a 3 anni e 3 mesi

problemi in gravidanza nessuno (ho fatto fecondazione assistita)

nascita
a che settimana 37+1
Parto cesareo
alla nascita : peso 2,6 kg, altezza 46 cm, circonferenza cranica 33 cm
(eventuali curve di accrescimento epoche successive)……...
indice di Apgar: quando è nata dormiva 1' non rilevato/ 5' 10

Primi mesi
allattamento: misto materno e artificiale
svezzamento a 6 mesi abbastanza facile per i primi due giorni non voleva più il latte.si sporcava molto di pappa
ritmo sonno veglia, ogni 3 ore prendeva il latte difficoltà dei genitori perché non vi era sincronia con la gemella
persone che la accudivano mamma papà e nonni

epoca successiva
alimentazione ha avuto difficoltà a passare da omogenizzati alla masticazione ha iniziato bene a masticare e a mangiare da sola a 2 anni e mezzo
sonno ...., orari e modalità si addormenta nel letto con i genitori insieme alla gemella poi la trasportiamo nel lettino va a letto sulle 23.uno o due volte al mese si sveglia di notte e non vuole dormire ma giocare.
abitudini ( ciuccio, biberon, orsacchiotto, copertina, ecc) .uso del ciuccio di giorno e di notte. si fa fatica a togliere,biberon per il latte.non ha copertina ma le piace toccare i tessuti

sviluppo psico-motorio:
primi passi da solo 14 mesi
capacità motorie attuali. Ottime ha sempre fatto cose difficili dal punto di vista dell'equilibrio. Ha imparato a far scale molto presto.
controllo sfinterico ha ancora il pannolino

interesse e curiosità verso le persone: non tanto a parte familiari
reazione di fronte a persone e ambienti nuovi.cerca di evitare inizialmente le persone. negli ambienti nuovi si adatta abbastanza bene e li osserva e esplora con curiosità.
figure principali cui è attaccato papà mamma nonni
reazioni alla separazione, cioè al distacco dai genitori:tempo fa nulla, ora piange e a volte dai nonni vuole andare alla finestra per guardare se arrivano i genitori.è contenta quando torniamo.
rapporto con le persone:Buono è affettuosa con i familiari.
con i bambini: osserva la sorella gemella a volte fa giochi con lei come rincorrersi, spesso  respinge la sorella quando questa  vuole darle baci e abbracci.
comprensione delle cose e delle richieste:
Dai 3 anni comprende meglio le richieste tipo mi "Dai un bacio"e lo da,oppure i divieti li comprende. si gira di più con il nome.se.se la richiesta la riguarda la comprende se non la riguarda o non le interessa non risponde.
comunicazione dei suoi bisogni e desideri
Ti prende per mano e ti porta dall'oggetto,indica di rado le cose non può raggiungere
sviluppo simbolico:
Come gioco simbolico beve dalle tazzine giocattoli,a volte ha fatto finta di mangiare davanti alla pagina di un libro dove era disegnato del cibo.
linguaggio:
(età di inizio) a 10 mesi ha detto mamma
prime parole. Mamma papà dice anche pappa, nanna,gnam e circa una ventina di parole comprensibili che dice qualche volta poi più per un lungo periodo.
due parole insieme:nessuna.
uso del no e del sì:di rado
frase minima (verbo e sostantivo )nessuna

interesse e curiosità per gli oggetti:
uso dei giochi gioca con macchinine,una volta fino ai due anni amava fare costruzioni,torri e incastri ora lo fa solo saltuariamente e mai se glielo chiediamo anzi si indispettisce.ha dei giochi preferiti che porta in una borsina dai nonni .

disegno spontaneo
Ama molto disegnare scarabocchi,a volte cerchi, molti puntini colora sopra le cose che le piacciono anche i giochi che ritiene suoi.

attenzione nelle varie attività e interessi: breve

comportamento
(iperattivo, capriccioso, tranquillo, ecc), in linea di massima tranquillo poi però quando si arrabbia perché viene contraddetta a volte si morde la maglia o spinge forte il mento contro la persona con la quale è arrabbiata ma passa in fretta.
adesione a regole, orari, limiti,
obbedienza agli adulti cerca spesso di fare quello che vuole poi si rassegna
reazione a divieti, frustrazioni: Piange e si arrabbia e si morde la maglia non sempre.
paure, fissazioni. Paura per le stesse puntate di cartoni animati a cui reagisce piangendo oppure scappando ( situazioni sono pianto per perdita dell'orsetto o cade un personaggio dei cartoni dalla slitta e si fa male) fissazioni: ogni tanto parcheggia tutti i giocattoli macchinine e triciclo nella stessa stanza e si arrabbia se li sposti.

scolarizzazione
Non va a scuola inizierà materna a settembre

situazione familiare normale
altri conviventi (nonni, parenti, ecc) nessuno
Organizzazione familiare per l'accudimento: al mattino i nonni materni vengono a prenderle sulle 8.30.le vado a prendere verso le 16.30 quando torno dal lavoro, alle 19 arriva il papà. Frequenta i nonni paterni nel week end.
modalità educative:poche regole semplici
tempo video (cioè passato alla televisione, video-giochi, telefonino ecc) alla televisione soprattutto alla sera. video giochi no.ama il telefonino che sa usare e tablet per sentire le canzoni dello zecchino di cui canticchia la melodia

Eventi particolari, cambiamenti, trasferimenti, lutti, difficoltà, malattie di familiari. Ha visto una crisi convulsiva febbrile della sorella. Quando le bimbe avevano due anni ho avuto delle difficoltà e ansie lavorative che mi hanno fatto vivere un periodo di stress dovuto a difficoltà di reinserimento al lavoro
Visite mediche, ospedale, altro......
Eventuali esami fatti e referti (Udito, vista, eeg, rmn,...) visita udito nella norma

Grazie per la tempestiva

Grazie per la tempestiva risposta provvederemo a breve a mandarle video delle bambine

Mah, a me sembra che non ci

Mah, a me sembra che non ci sia nessuna patologia, ma normali alti e bassi che fanno parte della condizione umana. Ma oggi l'ADOS non si nega a nessuno..., e finisce per dirottare l'attenzione su fantasmi invece che sulla realtà quotidiana e le sue possibili difficoltà interattive, educative, relazionali, organizzative, ecc. O forse i medici ( e gli altri operatori ) debbono obbedire ai protocolli e alle linee guida e non possono più pensare con la loro testa...
Mandatemi comunque se volete qualche video , secondo le istruzioni nella colonna qui accanto a sinistra, anche di tutt'e due le bambine.
Cordialmente

Ho visto tre video: X sembra

Ho visto tre video: X sembra un po' più piccola anche di statura della sorella, appare a disagio, specie sulla terrazza, le richieste degli altri e i suoi interessi non sembrano incontrarsi abbastanza. Il disagio si vede anche negli altri video, come se non si sentisse tranquilla, sicura, anche se forse si diverte di più, sullo scivolo e col papà.
Mi sembra quindi che c'è qualcosa che disturba la situazione della bimba, il suo sentirsi a suo agio e sicura, per cui forse si creano circoli viziosi con l'ambiente e la bambina forse reagisce irrigidendosi e opponendo un rifiuto e non è a suo agio nei rapporti.
Mi sembra poco utile cercare malattie-fantasma , molto meglio cercare di capire se possibile cos'è che forse complica le cose, nei rapporti fra la bambina e gli altri. Forse nel tempo ha sviluppato una sensibilità particolare che complica le interazioni, e ci vuole può darsi una attenzione maggiore del normale a capire i suoi interessi e a seguirli. Però mi sembrerebbe importante farlo per aprirle la strada.
Ovviamente con i limiti di un consulto a distanza su tre brevi filmati.

Buongiorno, Grazie della

Buongiorno,
Grazie della celere risposta.
Abbiamo fatto il test ados ci hanno chiamato per l'esito e ci hanno cambiato diagnosi con autismo infantile.
Mia figlia ha 3 anni e 5 mesi,mi sembra una diagnosi molto dura e siamo perplessi.mi hanno detto che verrà revisionata alle elementari.
Ho provato a spiegare alla psicologa che non condividevo alcune cose scritte nella diagnosi funzionale e che in questi mesi la piccola aveva avuto miglioramenti non eclatanti ma miglioramenti.
Mi è stato detto che nel contesto familiare i bambini si sforzano ad essere migliori per assecondare i famigliari e che loro devono valutare come reagiscono in situazioni di disagio.
Adesso farà 2 volte alla settimana psicoeducazione con psicologa e anche a scuola.
Spero solo che mia figlia possa trarne benefici e che non venga emarginata dagli altri.
Purtroppo dopo questa diagnosi ogni suo atteggiamento lo vedo come un sintomo della malattia ed è tanto lo sconforto di non potere con le mie azione di genitore farle fare qualche minimo miglioramento.

Come potete immaginare, non

Come potete immaginare, non sono d'accordo con l'impostazione di chi vi segue e la metodologia usata, anche se è quella oggi ancora predominante e forse non potete trovare altro aiuto vicino a voi.
Vi rimando ai miei post precedenti e a quanto scrivo su questo sito in altre pagine.
Comunque speriamo che la situazione si sblocchi e troviate uno spiraglio per migliorare le cose. Dateci aggiornamenti fra qualche tempo.
Con i migliori auguri.

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.
_____________________________
ATTENZIONE : si chiede gentilmente a tutti gli utenti del sito di mandare un breve aggiornamento sul consulto effettuato. In questo modo sarà possibile avere un riscontro a distanza della correttezza delle risposte date. I risultati verranno pubblicati sul sito. Grazie Vedi

P.IVA : 01496010537
dr Gianmaria Benedetti - Firenze, via S Reparata,69 - Ordine dei medici (FI) n.4739

NB questo sito recepisce le linee di indirizzo dell' Ordine dei medici di Firenze sulle consulenze mediche on line.
Si dichiara sotto la propria responsabilità che il messaggio informativo è diramato nel rispetto della linea guida approvata dallo stesso Ordine.

Questo sito non costituisce una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. -

LEGGE SUI COOKIE
Questo sito fa uso di cookie tecnici. INFORMATIVA ESTESA

Risoluazione online delle controversie (Unione Europea)