Crea sito

morte gatto

Salve, purtroppo lunedi 6 giugno è morta la mia adorata gatta. Mia sorella, amica, compagna di vita. Sono stati 3 giorni durissimi, sono devastata. Da stamattina almeno non piango piu. Il dolore è fortissimo, so che con il tempo passerà e infatti sto cercando di elaborare la cosa nel migliore dei modi (tra l'altro sono già in terapia con il mio psicologo). Il problema maggiore è che mi sento responsabile. Ho questo senso di colpa che mi sta logorando dentro. Abito al primo piano e il portone del palazzo affaccia direttamente sulla strada. Da quando mi sono trasferita era già capitato che la mia gatta era uscita di casa (cosa mai accaduta in sei anni, tra l altro anche sterilizzata), dopo una giornata e mezza a cercarla tra passaparola, foto e altro, fortunatamente sono riuscita a ritrovarla, era nel cancello di fronte il portone. Praticamente domenica sera, quindi il giorno prima la tragedia, tornata a casa, molto tardi perche lavoro in un bar, salgo a casa, prendo il cane e riscendo ma porto con me un piattino e una scatoletta perche per la strada c'era una gattina che miagolava. Fatto sta che la mia palla di pelo mi ha seguita in strada. Torno a casa e accolgo anche questa gatta per la notte proprio per la paura che le accadesse qualcosa. Mi sono accorta subito della sua assenza perche una volta risalita le ho messo la pappa e lei non è arrivata. Ma come una stupida ho pensato che offesa, si fosse nascosta da qualche parte. La mattina seguente scendo per cercare di capire di chi fosse la gatta ospitata e fortunatamente trovo il proprietario. Ma lì mi rendo conto che la mia piccola non c'è e inizio a cercarla, la chiamo dal balcone, dalla strada, ovunque ma niente. Si fa l'orario per andare a lavoro e di nuovo come una stupida sono andata senza preoccuparmi ma anzi dicenso frasi del tipo quella scema chissà dove sta stanotte sicuramente si farà vedere. Torno a casa la notte quando stacco, con il pensiero di cercarla e la scena, la tragedia. Morta per strada. Sdraiata fuori il mio portone. In una razionalità strana e mai avuta chiamo parenti e amici e si va a seppellire. Riesco anche a dormire un paio d ore. Apro gli occhi e sto male. Ok non avevo realizzato nulla. Mi sento troppo in colpa. Sono stata una stupida, una superficiale e il pensiero che lei fosse tornata da me, evidentemente aveva memorizzato il portone dalla volta precedente che era scesa.. é tornata da me forse mi ha chiamata e io non c ero. Sono distrutta. Sono una persona intelligente riesco a dirmi non è colpa tua purtroppo è successo. Anzi pensa a tutto il bene che le ha dato in questi anni. Ma davvero crollo al pensiero di averla abbandonata e spero che non abbia sofferto perche è troppo il dolore.
Come sempre grazie per la disponibilità

Mi sembrava di aver risposto.

Mi sembrava di aver risposto. Forse il commento si è perso in internet...
Comunque mi sembra come un altro tassello al puzzle che sta componendo qui. Stavolta c'è la descrizione di una reazione marcata a una Perdita per lei importante che vive con grande senso di colpa. Forse l'episodio Le richiama degli eventi un po' confusi e drammatici che può aver passato...

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.
_____________________________
ATTENZIONE : si chiede gentilmente a tutti gli utenti del sito di mandare un breve aggiornamento sul consulto effettuato. In questo modo sarà possibile avere un riscontro a distanza della correttezza delle risposte date. I risultati verranno pubblicati sul sito. Grazie Vedi

P.IVA : 01496010537
dr Gianmaria Benedetti - Firenze, via S Reparata,69 - Ordine dei medici (FI) n.4739

NB questo sito recepisce le linee di indirizzo dell' Ordine dei medici di Firenze sulle consulenze mediche on line.
Si dichiara sotto la propria responsabilità che il messaggio informativo è diramato nel rispetto della linea guida approvata dallo stesso Ordine.

Questo sito non costituisce una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. -

LEGGE SUI COOKIE
Questo sito fa uso di cookie tecnici. INFORMATIVA ESTESA

Risoluazione online delle controversie (Unione Europea)