Crea sito

aggiornamento

A 24 mesi abbiamo deciso di portarlo a visita da una npi privatamente nella nostra città che dopo un'oretta di osservazione attraverso dei giochi mirati dice che oltre al linguaggio notava qualche strano atteggiamento(non indicare attrazione per i giochi in movimento interazione poca) ma era molto fiduciosa che con della psicomotricità avrebbe risolto tutto. Iniziamo la terapia privatamente in quanto i tempi di attesa nei centri sono infiniti ed intanto prenoto una visita da un noto npi al bambin gesu' di Roma con 3 mesi di attesa. Iniziata la terapia dopo il primo mese notiamo nel bambino un cambiamento radicale!! giocava con gli altri anche se estranei salutava spontaneamente inizia a mostrarci le sue esigenze(acqua fame) ci guardava negli occhi, all'asilo e al parco cercava gli altri bambini per giocare con loro(scivolo altalena palla etc) in poche parole un altro bambino. Facciamo questa visita a Roma ma il npi dopo una mezz'oretta di osservazione ci dice che oltre al linguaggio e qualche suo atteggiamento caratteriale ha escluso l'autismo in quanto a 26 mesi un bambino autistico si vede e lui di autistico non ha nulla scrivendo sulla relazione:" buon contatto oculare e interazioni presenti seppur di breve durata". Ci ha parlato di un'immaturità generale che crescendo si sarebbe risolta e ci ha prescritto anche lui psicomotricità e parent training.Diagnosi Disturbo multisistematico dello sviluppo controllo tra 9 mesi.

grazie per la risposta. Nello

grazie per la risposta. Nello specifico non so in cosa consista questo tipo di terapia ma leggendo su internet credo di aver capito e osservando la terapista ho visto che spesso utilizza libri di immagini varie peró al prossimo incontro mi informo direttamemte da lei. Per quanto riguarda l esame clinico da lei consigliato siamo in lista d attesa con tempi lunghissimi purtroppo.

Speriamo veramente. Vorrei

Speriamo veramente. Vorrei aggiungere inoltre che ora esegue anche piccoli comandi tipo usciamo vai a prendere le scarpe apri e chiudi la porta prendi il pallone oppure metti apposto le costruzioni. Gioca con la plastichina tentando di fare le forme mi da baci spontaneamente. Risponde prontamente al suo nome anche se chiamato da un estraneo che si trova su un balcone subito indirizza lo sguardo. Se gli indico un oggetto lui dirige lo sguardo e su mio comando se ha voglia me lo porta.Stiamo continuando da questa terapista privatamente 3 volte a settimana anche se la spesa è veramente esosa cercando di limitare al massimo altre spese.

Mi sembra importante la buona

Mi sembra importante la buona reazione del bambino del bambino all'incontro con la psicomotricista, che forse gli ha dato la spinta che gli mancava all'incontro con il mondo esterno e le persone. Ora speriamo che l'evoluzione prosegua, continuerei il rapporto con quella psicomotricista, chiedendo magari di partecipare anche qualche familiare alle sedute. Vediamo come va nei prossimi mesi.

Ho visto i tre filmati, in

Ho visto i tre filmati, in cui nel primo il bimbo risponde alle richieste del papà in modo oppositivo, stizzito, mi sembra, esprimendo opposizione e rabbia verso qualcosa...
Nel secondo è invece collaborante e interessato perchè va col papà a prendere la bicicletta e esprime senza parole il suo accordo.
Nel terzo mangia da sè con la forchetta, con l'aiuto della mamma, attento, adeguato.
Si conferma quindi il buon grado di presenza all'ambiente e di contatto e risposta alle richieste, in cui però sembra potersi esprimere solo con le azioni e non con parole nè comunicazioni gestuali.
Mi sembra che il bambino abbia fatto una evoluzione positiva, ma la comunicazione resta piuttosto limitata, mi pare.
Mi sembra che il lavoro fatto in psicomotricità sia utile e da continuare, almeno per un periodo, se lui ci va volentieri e se continua i progressi. Il lavoro da fare mi sembra sia sulle comunicazioni: come facilitare il capirlo oltre che il farsi capire e obbedire. Potrebbe essere utile usare la tecnica delle fotografie, cosiddetta Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA), usando le immagini e le parole insieme per comunicare con lui. Così potrebbe imparare ad esprimere i suoi desideri e pensieri, non solo con le azioni, favorendo quindi un'evoluzione simbolica e verso l'uso delle parole.
Se non l'ha fatto, è necessario fare l'ElettroEncefaloGramma nel sonno spontaneo, mentre sconsiglierei di fare test comportamentali.

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.
_____________________________
ATTENZIONE : si chiede gentilmente a tutti gli utenti del sito di mandare un breve aggiornamento sul consulto effettuato. In questo modo sarà possibile avere un riscontro a distanza della correttezza delle risposte date. I risultati verranno pubblicati sul sito. Grazie Vedi

P.IVA : 01496010537
dr Gianmaria Benedetti - Firenze, via S Reparata,69 - Ordine dei medici (FI) n.4739

NB questo sito recepisce le linee di indirizzo dell' Ordine dei medici di Firenze sulle consulenze mediche on line.
Si dichiara sotto la propria responsabilità che il messaggio informativo è diramato nel rispetto della linea guida approvata dallo stesso Ordine.

Questo sito non costituisce una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. -

LEGGE SUI COOKIE
Questo sito fa uso di cookie tecnici. INFORMATIVA ESTESA

Risoluazione online delle controversie (Unione Europea)