Crea sito

L'errore della psichiatria attuale

Il grosso errore della psichiatria attuale, e della (neuro)psichiatria infantile pedissequamente a ruota, è stato, a mio avviso, di voler cercare un metodo quantitativo per misurare e cassificare i fenomeni mentali, comportamentali, al posto dei metodi 'qualitativi' basati sulla clinica e sulla capacità ed esperienza clinica dello specialista di cogliere i fenomeni qualitativi della relazione e dell'interazione osservabile nel comportamento del soggetto.
Voler trasfomare i comportamenti in quantità misurabili ha riempito le cartelle dello psichiatra di test di ogni tipo, scale per la depressione, ecc ecc, su cui vengono fatte, spesso in percentuali e con appositi 'algoritmi', cioè istruzioni di calcolo, le diagnosi psichiatriche. Ci sembra che questo sia stato e sia un grossolano errore perchè non coglie la differenza fra i fenomeni meccanici ripetitivi e prevedibili degli oggetti inanimati, e i fenomeni variabili dei sistemi autopoietici, in continua trasformazione, quali sono i comportamenti umani, non escusivamente, ma insieme ai fenomeni meteorologici, alle variazioni dei prezzi, alle fluttuazioni economiche, ai flussi turbolenti dei liquidi, ai movimenti degli stormi di uccelli o dei branchi di pesci, ecc. Tutti questi fenomeni sembrano rientare in quelli che studia la nuova branca della matematica, cosiddetta degli 'sviluppi variabili', detta anche della complessità e del caos.
Nell'attesa che i possibili sviluppi di questa branca, già di per sè interessanti, a mio avviso, portino possibili nuovi strumenti di conoscenza, credo che sia più importante tornare ad occuparsi delle qualità del comportamento umano, delle relazioni, del pensiero e dei loro disturbi. Per farlo sono da incentivare capacità di tipo osservativo e clinico che permettano di cogliere tali qualità, per cui lo strumento non sono i test meccanici automatizzati, ma la capacità clinica, l'intuizione e l'esperienza del medico o dello psicologo.
Nulla è a mio parere più pericoloso, attualmente, e anche più ridicolo, del presuntuoso balbettare ripetitivo degli psichiatri attuali che per guardare al cervello e ai dati dei test e degli esami ancora estremamente grossolani di oggi, perdono di vista i fenomeni umani.

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.
_____________________________
ATTENZIONE : si chiede gentilmente a tutti gli utenti del sito di mandare un breve aggiornamento sul consulto effettuato. In questo modo sarà possibile avere un riscontro a distanza della correttezza delle risposte date. I risultati verranno pubblicati sul sito. Grazie Vedi

P.IVA : 01496010537
dr Gianmaria Benedetti - Firenze, via S Reparata,69 - Ordine dei medici (FI) n.4739

NB questo sito recepisce le linee di indirizzo dell' Ordine dei medici di Firenze sulle consulenze mediche on line.
Si dichiara sotto la propria responsabilità che il messaggio informativo è diramato nel rispetto della linea guida approvata dallo stesso Ordine.

Questo sito non costituisce una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. -

LEGGE SUI COOKIE
Questo sito fa uso di cookie tecnici. INFORMATIVA ESTESA

Risoluazione online delle controversie (Unione Europea)