Crea sito

Disturbo pervasivo dello sviluppo n.a.s.

Egregio Dott Benedetti, mi chiamo ... e per caso mi sono imbattuto in
un suo forum che riguardava la stessa patologia riscontrata a mio figlio
... di 9 anni " Disturbo pervasivo dello sviluppo non altrimenti
specificato". Siamo una famiglia formata dal sottoscritto, mia moglie un figlio
di 16 anni ed ... Io e mia moglie lavoriamo ....
e mio figlio più grande va a scuola liceo scientifico con ottimi
risultati. Noi siamo nella totale disperazione perchè non capiamo come si è
giunta ad una diagnosi così tremenda, almeno per noi, anche perchè nostro
figlio noi non lo vediamo in questo modo. Noi ci siamo accorti di questo
disturbo perchè mio figlio faceva le smorfie ed a scuola veniva isolato da
tutti, anche dalla mestra (è andato sempre, fino all'anno scorso, in una scuola
privata di suore).
Lo abbiamo portato in un centro a ... dove dopo circa un
anno gli è stata diagnosticata questa patologia. Gli è stato fatto l'EEG e vari
esami ematici che non hanno riscontrato niente, ma i test hanno invece
riscontrato, a detta dei medici del centro, questa che io ritengo una grave
patologia. Addirittura durante l'ultimo colloquio avuto con il centro, quando
mi hanno spiegato il tutto hanno raccontato di comportamenti di mio figlio che
ne io ne tantomeno mia moglie abbiamo mai notato (il guardarsi sempre allo
specchio). Avendo letto il suo forum abbiamo notato, in quella risposta, che
lei si fida molto poco (come anche io e mia moglie) di quelli che sono definiti
test neuropsichiatrici, perchè come ci insegna la scienza ogniuno di noi è
diverso da gli altri. Noi forse perchè è nostro figlio lo vediamo uguale a
tutti gli altri, i compiti a casa li fa, gli stiamo sempre vicini aiutandolo,
però capisce ed è molto intelligente anche a detta degli insegnanti, ma si
distrae e non riesce a stare fermo. Io credo che questa diagnosi sia stata
estrapolata solo da test e non dalle vere capacità di mio figlio, che si avrà
qualche problema ma che io lo indico con la famosa frase "è più piccolo
dell'età che ha". Mentre le scrivo sono molto angosciato e non le nego che
anche qualche lacrima non manca, sa quando si parla di figli sopratutto in
questi ambiti è sempre difficile. Noi a tutt'oggi non sappiamo che terapia
debba fare, quanto tempo la deve fare, e poi è tutto privato, le liste d'attesa
sono enormi e purtroppo c'è chi anche e soprattutto nelle malattie ci campa
(nel senso di approfitare). Io desidererei che lei vedesse mio figlio anche per
un ora, per darsi un'idea, per darci una speranza, per avvalere quello che noi
pensiamo, anche se lei è a Firenze un viaggio non ci disturberebbe.
Ringraziandola anticipatamente e sicuri di una sua risposta celere ed
affermativa le inviamo i nostri più cordiali saluti. Famiglia ...

Quello che Lei scrive sembra

Quello che Lei scrive sembra veramente paradossale.
Disturbo pervasivo dello sviluppo è una diagnosi indubbiamente grave, indica un disturbo di tipo autistico.
Nessuna difficoltà a vedervi, ma magari intanto mi descriva un po' di più suo figlio, le sue smorfie, come sono, quando sono cominciate, il suo comportamento a casa e fuori, e la sua storia, magari secondo questo schema

Cordialmente
dr GBenedetti

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.
_____________________________
ATTENZIONE : si chiede gentilmente a tutti gli utenti del sito di mandare un breve aggiornamento sul consulto effettuato. In questo modo sarà possibile avere un riscontro a distanza della correttezza delle risposte date. I risultati verranno pubblicati sul sito. Grazie Vedi

P.IVA : 01496010537
dr Gianmaria Benedetti - Firenze, via S Reparata,69 - Ordine dei medici (FI) n.4739

NB questo sito recepisce le linee di indirizzo dell' Ordine dei medici di Firenze sulle consulenze mediche on line.
Si dichiara sotto la propria responsabilità che il messaggio informativo è diramato nel rispetto della linea guida approvata dallo stesso Ordine.

Questo sito non costituisce una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. -

LEGGE SUI COOKIE
Questo sito fa uso di cookie tecnici. INFORMATIVA ESTESA

Risoluazione online delle controversie (Unione Europea)