Crea sito

Bimbo 20 mesi poche parole e passione per le porte

gentili dottori,
Sono la mamma di un bimbo di quasi 21 mesi nato a 38 +3 dopo rottura acque con parto naturale e epidurale. Apgar 8 e 9. Peso alla nascita 3 kili e cento. Allattamento al seno fino al sesto mese circa.soffriva leggermente di reflusso perche mangiava avidamente specie da un seno. Non ha mai dato grossi problemi di sonno. Ora si addormenta verso le 22 e si sveglia verso le 8. Al pomeriggio spesso fa un riposino di una oretta e mezzo. Non ha mai voluto il ciuccio ma ha da quando era piccolissimo voluto succhiare il bavaglino per addormentarsi o per auto consolarti quando si arrabbia. Oggi ne ha una dipendenza minore ma lo vuoleper addormentarsi.
Cammina da quando ha circa 11 mesi e bene. Corre e fa le scale con la manina ma spesso cammina sulle punte quando e' in casa con gli antiscivolo. Cammia per strada anche con la manina in luoghi non troppo pericolosi perche ho paura di perderlo se ovesse decidere di scappare.
Ha il pannolino ancora, non va al nido ma sta con me sempre. E' Attaccato a tutti i parenti, in particolare a me,al papà e al nonno che lo fa giocare molto. Non ha paura degli estranei, anzi socializza subito e li saluta e sorride. Guarda i bambini con interesse al parco ma non sa ancora bene giocare con loro: tende a fregargli i giochi e gli orride cacciando la lingua. A volte ripete anche il loro nome quando glie li presento. Ancora non dice il suo nome, o comunque lo storpia. Dice il mio nome e quello di mio marito. Quando il papà torna da lavoro gli corre incontro e dice papa'. Le uniche due parole che mette in fila sono pronto ciao al telefono per giocare. Dice mamma, papà, cacca, pipi( in tutto circa un 35 o 40 parole), saluta e dice ciao ciao molto spesso, butta il bacio (soprattutto al nonno che lui adora), abbraccia quando gli dico di fare il coccolone, guarda negli occhi fisso anche per parecchio tempo, si gira quando lo chiamo e sorride, a volte lo fa dopo piu' richiami se sta guardando un cartone che ama molto.
Quando fa la cacca, lo porto in bagno, lui mi segue e lo lavo sul Bidet. Si fa lavare a volte piu' allegramente e alt piangendo un po'. Spesso viaggiamo, sia per andare dai nonni che abitano a circa cento km, e dormiamo li'dove ha una culla da campeggio e dove Si addormenta facilmequantomeno a casa, ma accade che si sveglia prima guardandosi intorno impaurito e di notte piagnucola nel sonno. A casa sua lo fa di meno. Adora stare dai nonni, sia materni che paterni.
Per un periodo di circa sei mesi,da quando aveva 14 mesi, ci siamo trasferiti in una altro paese europeo per lavoro e li' inizialmente ha avuto qualche problema di adattamento, e poi stava sempre e solo con me e il. Papà. Ho cercato di stimolarlo ome potevo ma anche per me a volte e' stancnte perche faccio tutto da sola dalle pulizie, l gioco etc. Fuori dall'italia per comodità ho continuato a dare omogeneizzati, sbagliando, e da quando siamo tornati, circa due mesi fa, sono riuscita a levarli, ma mangia solo carne e pesce freschi ma triturati e insieme alla pastina, anche le pennette. Non vuole la salsa di pomodoro. Adora qualsiasi tipo di frutta, dalle banane alle fragole, finanche il pompelmo e il limone ma sempre tutto triturato. Prende ancora il latte nel biberon, da solo, la mattina e il pomeriggio. La sera in Genere semolino con verdure e parmigiano oformaggino. Se lo forzo a mangiare la carne a pezzi, serra la bocca. Dice no con la testa o a parole o piange. Pero' non ha mai vomitato.
Non so cosa fare piu' per farlo mangiare come un adulto. Il ane lo mangiucchia ma sbriciola buttandolo ovunque. Inoltre quando si innervosisce spesso da' le testate all'indietro ovunque si trovi, ma per terra quasi mai per fortuna. Di base ha presso questa abitudine anche quando gioca e corre da me o altri parenti, ci abbraccia e da delle testate sulla nostra pancia ridendo.
E'molto sveglio e allegro, ride, fa cucù tette', finge di darmi la pappa col cucchiaino se dico che ho fame, porta a spasso per qualche minuto un cagnolino di plastica col guinzaglio, non ama mettere le forme nelle caselle di un giochino e sbaglia apposta se gli faccio vedere dove vanno. Lancia spesso gli oggetti per gioco o quando si arrabbia. Non fa ruotare nulla e non allinea nulla. Anzi sparge tutti i giochi in giro. Non ha movimenti strani tranne camminare sulle punte spesso.
Una cosa che mi da' molta ansia e' la sua fissazione per le porte. Le apre e chiude molte volte e dice spesso ciao ciao quando lo fa. Gli piace spesso sbatterle. Riesce a stare vicino ad una porta anche 7 minuti. Ormai non lo richiamo piu perché se no e' peggio e si issa di piu'. Lo faccio fare senza guardarlo sperando che gli passi la fissa. Finge di parlare al tel dicendo pronto ciao e spesso fa discorsi finti incomprensibili al telefono sia quando gioca che quando gli passo un familiare.
Non fa capricci quando lo lascio di nonni anche per una giornata. All'inizio piagnucola mentre vado di nascosto e poi si calma subito. Non ammette di essere contrariato quando gli diciamo di non fare una cosa...e si arrabbia buttandosi a terra piangendo ma calmandosi da solo in circa tre minuti.
Pensa possa vere qualche tipo di problema? Il cibo titato, camminare sulle punte, il bavaglino in bocca e la fissa per le porte mi preoccupano! Il linguaggio di meno perche vedo che quasi ogni giorno dice parole nuove, anche se spesso su
richiesta. Mi porta i librino per bambini per farsi dire il nome delle figure e ripete varie paroline dl libro anche prima che io glie le dica. Ama i libri in generale e scarabocchia con la matita.
Vorrei un parere perché non so se sia tutto normale o no. Dalla paura non dormo piu'bene e lo controllo sempre per vedere se fa cose strane. Mio marito dice che esagero quando gli faccio notare queste cos. Dovrei fargli fare esami portarlo d un neuropsichiatra? Grazie molle e perdoni l'apprensività!

Intanto non esistono persone

Intanto non esistono persone 'del tutto normali', ognuno ha qualche sua 'anormailtà', più o meno evidente.
Per il suo bimbo mi sembra solo si tratti di trovare dei modi educativi un po' più fermi, mettergli limiti e regole adatte alla sua età. Anche andare all'asilo, a settembre, dovrebbe fargli bene, per imparare a stare con gli altri. Non si può fargli fare cose da 'adulto', come dice, ma si può metterlo di fronte a richieste, limiti e regole, (i 'no' aiutano a crescere, dice un libro...) un po' più da bambino della sua età e non di un anno... Ovviamente resisterà un po', ma ne ha il diritto, per così dire. Tocca agli adulti educare i bambini, non si può aspettare che si educhino da sè. La parola educare (e-ducare) in effetti vuol dire 'condurre via' dalle modalità più infantili cui uno si abituerebbe.
Cordialmente

drGBenedetti

Grazie mille

Gent.mo dottore, e' stato molto gentile a rispondermi e cerchero' di ascoltare i suoi preziosi consigli anche se finora, ancora non hanno sortito grandi effetti su mio figlio. Quando cerco di essere un po' piu' ferma e categorica con i no, agisce molto male, si butta a terra e piange disperato. Io resto ferma e con voce calma cerco di spiegargli cosa ha fatto che non va ma e' già un bambino molto orgoglioso pur non avendo ancora neppure 21 mesi e si calma solo dopo diverso tempo e distraendolo con un gioco o altro. Questa scena che le ho raccontato accade soprattutto ogni qual volta cerco di fargli provare un cibo nuovo. Si arrabbia moltissimo, serra la bocca, lancia via il cucchiaio e si butta all'indietro con la testa urtandola sul seggiolone. Dopo aver tentato di fargli provare questo nuovo alimento, senza riuscirci mai, gli do' la sua solita pappa e a quel punto si rifiuta di mangiare anche quella! Come se volesse fare un dispetto! Si rifiuta poi di mangiare anche la frutta che di solito adora! Quindi ogni volta che faccio questo tentativo, salta il pasto e poi dopo pianti, picci, piedi che batte a terra, e rotolamenti vari sul pavimento, si calma e resta senza mangiare. Se potesse darmi un Consiglio su come agire e come fare per stimolarlo a mangiare nuovi alimenti e magari non triturati, le sarei infinitamente grata, perché vedo che finora i metodi che ho usato non hanno avuto alcun effetto, se non pianti disperati e capricci senza fine. Riguardo alle porte sto provando di nuovo ad essere categorica e a dirgli di no! Pero' le lascio aperte perché non credo sia una buona idea chiuderle a chiave per impedirgli di aprirle e chiuderle. Forse si fisserebbe ancora di più' O sbaglio? Riguardo al bavaglino in bocca ha qualche consiglio? Grazie infinitamente e leggendo di lei su internet ho potuto notare quanta stima e affetto le persone hanno nei suoi confronti per i consigli saggi che Sa dare sempre. Grazie ancora e buona giornata.

Grazie mille

Gent.mo dottore, e' stato molto gentile a rispondermi e cerchero' di ascoltare i suoi preziosi consigli anche se finora, ancora non hanno sortito grandi effetti su mio figlio. Quando cerco di essere un po' piu' ferma e categorica con i no, agisce molto male, si butta a terra e piange disperato. Io resto ferma e con voce calma cerco di spiegargli cosa ha fatto che non va ma e' già un bambino molto orgoglioso pur non avendo ancora neppure 21 mesi e si calma solo dopo diverso tempo e distraendolo con un gioco o altro. Questa scena che le ho raccontato accade soprattutto ogni qual volta cerco di fargli provare un cibo nuovo. Si arrabbia moltissimo, serra la bocca, lancia via il cucchiaio e si butta all'indietro con la testa urtandola sul seggiolone. Dopo aver tentato di fargli provare questo nuovo alimento, senza riuscirci mai, gli do' la sua solita pappa e a quel punto si rifiuta di mangiare anche quella! Come se volesse fare un dispetto! Si rifiuta poi di mangiare anche la frutta che di solito adora! Quindi ogni volta che faccio questo tentativo, salta il pasto e poi dopo pianti, picci, piedi che batte a terra, e rotolamenti vari sul pavimento, si calma e resta senza mangiare. Se potesse darmi un Consiglio su come agire e come fare per stimolarlo a mangiare nuovi alimenti e magari non triturati, le sarei infinitamente grata, perché vedo che finora i metodi che ho usato non hanno avuto alcun effetto, se non pianti disperati e capricci senza fine. Riguardo alle porte sto provando di nuovo ad essere categorica e a dirgli di no! Pero' le lascio aperte perché non credo sia una buona idea chiuderle a chiave per impedirgli di aprirle e chiuderle. Forse si fisserebbe ancora di più' O sbaglio? Riguardo al bavaglino in bocca ha qualche consiglio? Grazie infinitamente e leggendo di lei su internet ho potuto notare quanta stima e affetto le persone hanno nei suoi confronti per i consigli saggi che Sa dare sempre. Grazie ancora e buona giornata.

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.
_____________________________
ATTENZIONE : si chiede gentilmente a tutti gli utenti del sito di mandare un breve aggiornamento sul consulto effettuato. In questo modo sarà possibile avere un riscontro a distanza della correttezza delle risposte date. I risultati verranno pubblicati sul sito. Grazie Vedi

P.IVA : 01496010537
dr Gianmaria Benedetti - Firenze, via S Reparata,69 - Ordine dei medici (FI) n.4739

NB questo sito recepisce le linee di indirizzo dell' Ordine dei medici di Firenze sulle consulenze mediche on line.
Si dichiara sotto la propria responsabilità che il messaggio informativo è diramato nel rispetto della linea guida approvata dallo stesso Ordine.

Questo sito non costituisce una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. -

LEGGE SUI COOKIE
Questo sito fa uso di cookie tecnici. INFORMATIVA ESTESA

Risoluazione online delle controversie (Unione Europea)