Crea sito

Consiglio farmaci

Ho vent'anni e da un anno sono in terapia per il disturbo della personalità borderline. Ho sofferto di depressione per tutta l'adolescenza e lo scorso gennaio, a causa di una brutta relazione con un uomo (la prima della mia vita), per quasi un mese non sono riuscita neanche ad alzarmi dal letto e mi sono decisa ad andare da una psichiatra. Lei già alla prima seduta mi prescrisse diversi farmaci: Zoloft come antidepressivo, Depakin per stabilizzare l'umore e Trittico come regolatore del sonno. Li ho presi per diversi mesi, poi la psichiatra li ha sostituiti con altri (ricordo Tegretol e Mutabon). Non ci sono stati miglioramenti. Ad aprile ho cominciato ad andare da uno psicoterapeuta che utilizza la terapia breve strategica, e pare che stia funzionando; chiaramente non ho risolto tutti i miei problemi. Ho ancora un sonno molto irregolare, sbalzi d'umore molto frequenti e intensi, impulsività eccessiva, tendenza alle dipendenze, rapporti sociali e sentimentali instabili, soprattutto con gli uomini. Adesso mi trovo in un momento delicato; ho gli esami a breve e sto particolarmente male per un rapporto che probabilmente sta per finire. Negli ultimi mesi i farmaci che ho assunto sono Lamictal e Rivotril; a volte prendo il Trittico per dormire, ma pare che non funzioni. Sono diventata dipendente dal Rivotril. Il mio psicoterapeuta mi ha detto che devo eliminarlo progressivamente. Prima ne prendevo anche 50 o 60 gocce al giorno, quando la prescrizione era di 20 al bisogno. La mia memoria è peggiorata moltissimo. E proprio ora che avevo ridotto di molto la dose, la depressione è tornata, non riesco a far nulla, non studio, voglio stare da sola. Da diversi mesi avevo smesso con l'autolesionismo e i pensieri suicidi, ora ne ho voglia di nuovo. Se non prendo il Rivotril comincio a piangere in ogni momento della giornata. Mi addormento tardi, ci riesco solo se assumo farmaci o fumo erba, e mi sveglio tardi e già di cattivo umore.
Vorrei un consiglio su come usare i farmaci per superare questa crisi senza ridurmi a una larva. Tra qualche giorno vedrò sia il mio psicoterapeuta che la mia psichiatra. In sostituzione a Rivotril e Trittico, vorrei qualcosa che mi faccia dormire in fretta ma non mi dia sonnolenza per tutta la giornata.
Se avete dei consigli vi ringrazio.
Saluti

Difficile dare consigli a

Difficile dare consigli a distanza, sulla base di poche informazioni, più che altro su sintomi e farmaci, anche se particolarmente chiare nella loro sinteticità.
Potrei forse consigliarle di provare a cambiare impostazione, ottica, per guardare la sua situazione. Invece che occuparsi della sua diagnosi ("sono in terapia per disturbo borderline di p.") come per curare una 'malattia', potrebbe vedere la situazione come un essersi trovata "in una selva oscura" (anche se prima del "mezzo del cammin di nostra vita...) per aver smarrito "la diritta via" , e per ora non vede via d'uscita o quasi, per cui è spaventata, preoccupata, ansiosa, insonne, depressa e a momenti disperata tanto da rischiare di fare atti autolesivi. Vista così, il suo problema forse non è tanto "trovare qualcosa che la faccia dormire ma senza sonnolenza", ma trovare la via d'uscita. Come se durante un cammino o un viaggio le viene mal di denti o di testa ecc, i farmaci possono essere utili ad alleviare il dolore e permettere di andare avanti, ma non sono certo risolutivi per cercare la strada giusta.
Ne parli con la sua psicoterapeuta se è disposta a farle da guida e accompagnatrice e si faccia forza e coraggio per avere la resistenza e la determinazione giusta per ritrovare la sua strada. Faticoso ma non impossibile.
In bocca al lupo.
Cordialmente
drGBenedetti

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.
_____________________________
ATTENZIONE : si chiede gentilmente a tutti gli utenti del sito di mandare un breve aggiornamento sul consulto effettuato. In questo modo sarà possibile avere un riscontro a distanza della correttezza delle risposte date. I risultati verranno pubblicati sul sito. Grazie Vedi

P.IVA : 01496010537
dr Gianmaria Benedetti - Firenze, via S Reparata,69 - Ordine dei medici (FI) n.4739

NB questo sito recepisce le linee di indirizzo dell' Ordine dei medici di Firenze sulle consulenze mediche on line.
Si dichiara sotto la propria responsabilità che il messaggio informativo è diramato nel rispetto della linea guida approvata dallo stesso Ordine.

Questo sito non costituisce una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. -

LEGGE SUI COOKIE
Questo sito fa uso di cookie tecnici. INFORMATIVA ESTESA

Risoluazione online delle controversie (Unione Europea)