Crea sito

Strana storia la mia

Salve dottori, volevo raccontare la mia storia (vi prego di leggerla anche se un pò lunghina) per avere consigli da esperti (è una storia strana e vorrei capirci qualcosa) Ho 18 anni e già da quando avevo 15 anni fumavo le canne. Nell'estate del settembre 2009 sono stato ad amsterdam con 4 miei amici e decidemmo di prendere dei tartufi magici non veri e propri funghetti allucinogeni ma comunque che provocavano distorsioni reali. Dopo averli assunti per circa 2 ore abbiamo riso tantissimo fino a quando un mio amico si è cominc iato a preoccupare e la situazione è degenerata per tutti e 4. Nonostante tutto io ero quello che aveva più in mano la situazione e cercavo di tranquillizzarli anche se poi quando ci siamo messi tutti e 4 a letto ( alle 16 ahah) ho avuto più volte la sensazione di morire. Una volta passato l'effetto abbiamo continuato la nostra permanenza nella città fino a quando siamo tornati a casa. Una volta tornati in italia ho fumato ancora le canne fino a gennaio 2010 perchè decisi di smettere siccome fumando troppo è come se mi ritornassero quelle sensazioni che avevo "in fungo". Avevo gia provato anche la cocaina solo che da circa dicembre 2009 a luglio 2010 ne ho fatto uso insieme all'alcool almeno una volta alla settimana fino a quando un giorno accade qualcosa di brutto. Ero al computer che giocavo e nonostantte sentivo la necessità di staccarmi ho continuato a starci fino a quando a un certo punto mi sono sentito confusissimo e mi vedevo le mani e le gambe come non fossro mie. Dopo una settimana passa tutto e parto sempre con dei miei amici per lloret de mar (ovvero la rimini della Spagna)e qui accade qualcosa di insiegabile, ovvero dopo aver fatto 2 sere a base di cocaina ed alcool la terza sera mi sono sentito di nuovo "in fungo". Ho finito la permanenza in Spagna ( bruttissima fatta da attacchi di panico e queste risalite di "fungo) e sono tornato in Italia ed è da agosto che soffro di sbandamenti ( ovvero quando sto in piedi barcollo e vedo gli oggetti in movimento e e periodi della giornata dove ho il cervello annebbiato, nonstante tutto non credo di esserci "rimasto sotto" sono ancora in grado di leggere un libro ahah) Ora...voi cosa ne pensate? quale potrebbe essere la causa degli sbandamenti? quale potrebbero essere le cure (sempre che ci siano) ? Aiutatemi vi prego sono disperato. Grazie per le eventuali risposte.

Gentile ragazzo, Ho già visto

Gentile ragazzo,
Ho già visto una richiesta identica sul sito di medicitalia, che quindi è la fonte originale del testo sopra, e concordo con quanto le viene lì risposto avvertendola dei rischi del suo comportamento e invitandola a rivolgersi a un medico. Non sono un esperto di tossicodipendenze, ma quelle che descrive sono alterazioni percettive che credo siano da attribuire alla sostanze assunte, per cui dovrebbero passare finito l'effetto della sostanza; gli sbandamenti possono essere a loro volta effetto di sostanze tossiche, come l'alcool e le altre. Alla lunga e in persone sensibili l'uso di sostanze, anche quelle ritenute più innocue come la marjyuana, può scatenare sintomi psicotici anche prolungati.
A mia volta le raccomando di rivolgersi a un servizio di tossicologia o a un SERT per approfondire la sua situazione ed eventualmente curarla. Ne può parlare col suo medico curante, che in ogni caso è tenuto alla riservatezza di quanto Lei gli comunica. I suoi genitori non si sono accorti del suo stato?
Cordialmente

dr GBenedetti

Grazie per la risposta

Grazie per la risposta tornato dalla vacanza che mi ha creato questi sintomi glieli ho descritti ai miei genitori e sono andato dal medico che mi diagnostica del catarro all'orecchio e che probabilmente era quello a provocare gli sbandamenti. Una volta eseguita la cura mi reco di nuovo dal medico perchè la cosa non passa e mi fa fare un rx dove risulta che ho il naso storto e per il resto è tutto apposto e finisce la. Avendo però tuttora problemi alle orecchie (ogni volta che sbadiglio sento come il cerume che scende e a volte la mattina mi rimbombano) sono andato dall'otorino che mi dice che alle orecchie non ho nulla ma che ho gli sbandamenti per via del naso storto e mi prescrive una tac del massiccio facciale dove risulta che ho sempre il naso storto e catarro nella parete mandibolare quindi secondo il medico non ho nulla ma non è così (all'otorino devo fare vedere ancora i risultati). Quindi non so più cosa dire ne a mia madre ( che dice che è una cosa mia mentale e di certo non posso raccontarle la mia storia) e nè al medico. Lei dice che dovrei recarmi ad un sert e raccontare la mia storia? Sono disperato e non so a chi rivolgermi. Grazie per l'eventuale risposta.

Gentile ragazzo. Cerchiamo di

Gentile ragazzo.
Cerchiamo di non fare confusione: mi sembra che lei descriva due tipi di sintomi, gli 'sbandamenti' e le distorsioni percettive o mentali. Non è detto che siano dovute alla stessa cosa, ma evidentemente dalla sua descrizione le alterazioni percettive, allucinazioni o quasi, confusione mentale o giù di lì sono state scatenate dalle sostanze assunte. Le raccomando di non riusarle, possono peggiorare la sua situazione. Se continuano deve sentire uno psichiatra e le consiglierei di 'confessare' quello che è successo ai suoi genitori. Si arrabbieranno, spero, ma poi la aiuteranno e lei starà meglio.
Le cause degli 'sbandamenti' possono essere tante, fra cui le 'labirintiti' sono abbastanza comuni e possono durare vario tempo: se ne occupano gli otorino, sia per la diagnosi che per la cura.
Quindi, riassumendo:
si rivolga innanzitutto ai suoi genitori, gli racconti la verità, poi starà meglio; poi all'otorino e allo psichiatra (non tutti sono esperti di effetti tossici di sostanze, quelli dei SERT o dei servizi di tossicologia -che ci sono nei principali ospedali- dovrebbero esserlo.)
Ci tenga aggiornati.
In bocca al lupo.

Mi scuso se ho parlato in

Mi scuso se ho parlato in plurale Gentile Dottoressa pensavo che il sito fosse di più Dottori. Chiedo venia

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.
_____________________________
ATTENZIONE : si chiede gentilmente a tutti gli utenti del sito di mandare un breve aggiornamento sul consulto effettuato. In questo modo sarà possibile avere un riscontro a distanza della correttezza delle risposte date. I risultati verranno pubblicati sul sito. Grazie Vedi

P.IVA : 01496010537
dr Gianmaria Benedetti - Firenze, via S Reparata,69 - Ordine dei medici (FI) n.4739

NB questo sito recepisce le linee di indirizzo dell' Ordine dei medici di Firenze sulle consulenze mediche on line.
Si dichiara sotto la propria responsabilità che il messaggio informativo è diramato nel rispetto della linea guida approvata dallo stesso Ordine.

Questo sito non costituisce una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. -

LEGGE SUI COOKIE
Questo sito fa uso di cookie tecnici. INFORMATIVA ESTESA

Risoluazione online delle controversie (Unione Europea)