Crea sito

richiesta d'aiuto

Buongiorno dottore, mi chiamo ... mamma di un bel bimbo di 16 mesi. All'età di 9 mesi mi sono resa conto che aveva difficoltà nello stare seduto da solo e con la pediatra abbiamo richiesto un consulto con una NPI che effettuata la visita ci ha prescritto della fisioterapia. Al secondo controllo ha richiesto una RM che le invio in allegato. Ad oggi il mio piccolo grazie alla fisioterapia gattona, anche se i piedini fanno ancora attrito e ogni tanto va avanti con le due gambette contemporaneamente-, si alza in piedi attaccato al divano o sedie e cammina In modo costiero, con la fisioterapista abbiamo provato a farlo camminare con un carrellino e ci riesce anche se si pesta i piedi ogni tanto... Il problema vero e proprio e' che gli manca l'equilibrio, da solo non sta neanche in secondo cade subito giù come un sacco di patate. La mia domanda e' : posso fare qualc'altro oltre ciò che sto facendo? Posso aiutarlo.... Cosa posso fare???? Dal 30 inizierà ad andare al nido spero che sia un nuovo stimolo. Rimango in attesa con ansia della sua opinione e se ha altre domamde mi chieda pure. La ringrazio
Eliana

Può trascrivere l'esito della

Può trascrivere l'esito della risonanza (solo le conclusioni, se sono abbastanza chiare), e darmi altre informazioni seguendo questa falsariga. Non lo metta nel 'girello', perchè ritarda la maturazione autonoma e a volte fa fare rovinose cadute. Non me ne voglia la fisioterapista, ma è la maturazione neurologica del bambino che lo fa camminare - in cui a volte l'equilibrio è più indietro - non la 'stimolazione': questa al massimo lo fa 'allenare', a mio avviso.
Cordialmente
drGBenedetti

problemi in gravidanza.....

problemi in gravidanza..... ALLA 28esima SETTIMANA HO AVUTO UNA MINACCIA DI PARTO PREMATURO, MI HANNO FATTO IL CORTISONE X I POLMONCINI DEL PICCOLO E IO SONO RIMASA IN OSPEDALE DUE SETTIMANE.

nascita
a che settimana …39+1….
Parto ( naturale, cesareo, difficoltà)………NATURALE HANNO RISCONTRATO NEL CORDONE UN NODO VERO……
alla nascita : 3,360 x 51 cm
(eventuali curve di accrescimento epoche successive)…NELLA NORMA…...
indice di Apgar …9…./ ……10….. durata del ricovero in ospedale 3GIORNI..

Primi mesi
allattamento: MATERNO CHE CONTINUA TUTT'ora
svezzamento a che età 7 MESI… facile ..
ritmo sonno veglia, orari ABBIAMO AVUTO DIFFICOLTÀ I PRIMI 40/50 GIORNI
eventuali difficoltà.... NELL'addormentarsi solo
persone che lo accudivano PREVALENTEMENTE DALLA MAMMA

epoca successiva
alimentazione LATTE MATERNO E POI SVEZZAMENTO sonno orari e modalità (dove dorme, come si addormenta, ecc) SI ADDORMENTA O AL SENO, o cullato. Dorme nel suo lettino se si sveglia viene riaddormentato con una delle due modalità sopra indicate e poi rimesso giù, capita che ogni tanto rimanga nel lettone.

abitudini ( ciuccio, biberon, orsacchiotto, copertina, ecc) NESSUNA

sviluppo psico-motorio:
seduto da solo a che età 10 mesi
primi passi da solo ANCORA NO
capacità motorie attuali GATTONA-SE TROVA APPOGLIO SI TIRA SU E CAMMINA ATTACCATO (esempio al divano)
controllo sfinterico (pipì e popò) a che età.....

interesse e curiosità verso le persone DIFFIDENTE VERSO GLI ESTRANEI ESPANSIVO E AFFETTUOSO CON CHI CONOSCE (nonni, zii, amici)
reazione di fronte a persone e ambienti nuovi DEVE SEMPRE STUDIARE LA SITUAZIONE PRIMA DI LASCIARSI ANDARE CON IL TEMPO E' MIGLIORATO DA PICCOLO ERA MOLTO PIÙ DIFFIDENTE
figure principali cui è attaccato............
reazioni alla separazione dai genitori................
rapporto con le persone, adulti ...... bambini.....
comprensione delle cose e delle richieste
comunicazione dei suoi bisogni e desideri

sviluppo simbolico
linguaggio:
prime parole......
due parole insieme ...
uso del no e del sì ....
frase minima (verbo e sostantivo )....

interesse e curiosità per gli oggetti
uso dei giochi ( gioco funzionale ....imitativo .....rappresentativo )

disegno spontaneo
scarabocchio , linee, cerchi... omino-testone ... figure, casetta, ecc

attenzione nelle varie attività e interessi: breve ... lunga ....

comportamento
(iperattivo, capriccioso, tranquillo, ecc),
adesione a regole, orari, limiti,
obbedienza agli adulti .....
reazione a divieti ....
capricci, bizze
paure, fissazioni....

scolarizzazione
asilo nido ………. A che età ……………. Reazioni eventuali ………….
Scuola materna …………….. eventuali difficoltà di inserimento, ambientamento............
Successive scuole ....... apprendimento ........ comportamento .........

Rapporti sociali, amicizie, attività extrascolastiche........

Composizione familiare ……………..
altri conviventi (nonni, parenti, ecc) …………
Organizzazione familiare per l'accudimento (orari dei genitori, nonnni, baby sitter, ecc),.......
modalità educative (permissive, ferme, severe, variabili, orari di sonno, dove dorme, chi 'comanda', ecc .....).........,

Eventi particolari, cambiamenti, lutti, difficoltà, malattie di familiari, ecc....
Visite mediche, ospedale, altro......
Eventuali esami fatti e referti (Udito, vista, eeg, rmn,...)
Altre osservazioni ……….
..................

Ecco La risonanza :

L'esame evidenzia una riduzione volumetrica della sostanza bianca bilaterale con Modica dilatazione del sistema ventricolare, le cui pareti sono irregolarmente ondulate e prive di segni di tensione. A carico della sostanza bianca stessa si osservano alcune chiazze di iperintensità di segnale, che nonostante un processo di mielinizzazione non ancora non ancora del tutto completato, sono lievemente più accentuate rispetto all'età. Il corpo calloso e' normalmente conformato e mielinizzato, solo più sottile al terzo posteriore del corpo. Le immagini depongo per una sofferenza perinatale, probabilmente prenatale vista la tenera età del paziente. Può essere utile un monitoraggio, se d quando clinicamente indicato.

La ringrazio moltissimo e aspetto con ansia una sua risposta!

La risposta della risonanza è

La risposta della risonanza è abbastanza chiara: indica una sofferenza pregressa, cui si può imputare probabilmente il ritardo segnalato della motricità e dell'equilibrio.
Le altre notizie non aggiungono aspetti importanti.

Possiamo ora tornare alla sua domanda:
" La mia domanda e' : posso fare qualcos'altro oltre ciò che sto facendo? Posso aiutarlo.... Cosa posso fare???? Dal 30 inizierà ad andare al nido spero che sia un nuovo stimolo. "

Come dicevo non si tratta di stimolo, se non genericamente a livello ambientale come per ogni bambino, e il nido prima dei due anni non è detto che sia utile, se non è necessario per la situazione familiare.
Sarà da seguire l'evoluzione psicomotoria nei prossimi mesi per valutare meglio le competenze del bambino e la sua maturazione e la strutturazione della motricità specie agli arti inferiori. L'intervento fisioterapico è volto più alla verifica delle posture e dei movimenti, nonchè alle indicazioni per la prevenzione delle complicanze che alla stimolazione in sè. Quanto si sta facendo mi sembra sufficiente.
I prossimi mesi saranno sicuramente importanti per chiarire il quadro.
Ci tenga aggiornati.
Cordialmente
drGBenedetti

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.
_____________________________
ATTENZIONE : si chiede gentilmente a tutti gli utenti del sito di mandare un breve aggiornamento sul consulto effettuato. In questo modo sarà possibile avere un riscontro a distanza della correttezza delle risposte date. I risultati verranno pubblicati sul sito. Grazie Vedi

P.IVA : 01496010537
dr Gianmaria Benedetti - Firenze, via S Reparata,69 - Ordine dei medici (FI) n.4739

NB questo sito recepisce le linee di indirizzo dell' Ordine dei medici di Firenze sulle consulenze mediche on line.
Si dichiara sotto la propria responsabilità che il messaggio informativo è diramato nel rispetto della linea guida approvata dallo stesso Ordine.

Questo sito non costituisce una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. -

LEGGE SUI COOKIE
Questo sito fa uso di cookie tecnici. INFORMATIVA ESTESA

Risoluazione online delle controversie (Unione Europea)