secondo me mia figlia di 22 mesi e' autistica

Ricevo: "salve,ho un problema grande...secondo me mia figlia che stamane fa' 22 mesi, e' autistica.i rapporti con mio marito si stanno guastando perche' lui pensa che io sia esagerata e ci stia morendo su' con questa preoccupante insinuazione. io ritengo per conto mio di essermi documentata abbastanza e molte cose corrispondono allo spettro autistico. la bimba non dice neanche 1 parola, emette solo grida in ogni momento della giornata. ride spesso guardando un posto tipo il muro e senza che ce ne sia reale motivo. reagisce in maniera violenta in alcuni momenti tipo con manifestazioni di pianto improvviso. non si volta sempre quando la chiamo. non indica con un dito le cose. se vuole una cosa la va a prender da sola.le cose che spero siano positive sono:che s'arrampica dappetutto,ride con gusto al gioco del cucu', mi rincorre se le dico di correre verso me, se la rimprovero tipo se sta' quasi per cadere, lei scende subito spaventata dal mio rigore. mi da' la manina se gliela chiedo quando stiamo per uscire, mi da' le braccia se vuol venire presa in braccio o se sono io che glielo chiedo le protende in avanti. la prego di cuore di dirmi qualcosa.... sono molto sola e in pochi conoscono questa mia preoccupazione. so' cosa mi direbbero,compreso il peditra che 5mesi fa' mi disse ai sospetti di aspettare ancora ai 2 anni. ma io non ci dormo la notte. la prego aspetto con ansia la sua risposta!!!!!"

Gentile dottore,le riscrivo

Gentile dottore,le riscrivo dopo moltissimo tempo,direi un anno.Mia figlia e' stata accertata da piu' neuropsichiatri infantili,ha fatto un lungo ricovero di 10 giorni in un noto centro per gli esami diagnostici,tutti risultati positivi e nella norma.Compresa risonanza magnetica.Stiamo aspettando solo quelli genetici,che forse diranno piu' di ogni altro,o almeno e' quello che sospetto io.Come lei sa',mi misi contro tutto e tutti nel periodo che scoppio' questa nostra grande tragedia,da li' a poco la diagnosi mi fece incontrare dei "LUPI" che disonestamente mi fecero credere che dall'autismo si potesse guarire.Per 7 mesi interminabili,mia figlia fece protocollo biomedico,diete senza glutine e diavolerie varie.Nessun risultato se non quello di avere una bimba quasi deperita,diventata ulteriormente selettiva col cibo e infinita tristezza in una famiglia,la nostra,gia' di per se' provata,che per 3 mesi si era sgretolata.Io e mio marito ci siamo riuniti e di comune accordo abbiamo lasciato perdere il tutto.Ci siamo affidati a una buona terapia comportamentale.Nostra figlia per molti aspetti e' migliorata.Persistono i problemi del sonno.Si sveglia in piena notte e sta' 3 ore anche piu' e poi si riaddormenta all'alba.Non so' cosa succedera' domani,ne vedo casi piu' gravi,piu' lievi,sicuramente soggettivi.L'autismo mi ha cambiato la vita.Penso a tutti quei genitori che si affidano disperati a un sito distruttivo,quale e' stato per noi e che non nomino per privacy.Mi auguro che con questa odiosa patologia non ci speculino piu' di tanto.La ringrazio tanto,rileggendomi mi sono commossa,avevo ragione da sempre e non l'avrei desiderato,mi erano tutti contro,pensavo fossi io quella fissata e invece mia figlia stava male gia' da quei pochi mesi in cui me ne accorsi,forte dell'esperienza del figlio grande avuto prima,in linea con le tappe.Grazie di cuore e mi scuso tantissimo per l'ostinazione stupida che ebbi nel dirle che il biomedico era la strada piu giusta da seguire.In realta' fu tutto il contrario ma ormai per fortuna e' acqua passata!

Ciao Grazia

sono una mamma e mia figlia potrebbe essere la fotocopia della tua. Stesso iter, stessi dubbi. Mia figlia ora ha 28 mesi, i dubbi sono iniziati quando ne aveva 21, anche io ero caduta nel biomedico abbandonato dopo soli 25 giorni. A 25 mesi ho avuto la diagnosi di "disturbo della relazione", autismo. Ho iscritto subito i bimbi (mia figlia ha un gemello) al nido, ho iniziato una terapia cognitivo-comportamentale di 3 ore alla settimana a casa (modello Denver. Ho scritto "ho iniziato" perchè si tratta più di parent training che non di altro. La terapista gioca con la bimba, ma un gioco basato sui pochi interessi della bambina, ma guidato in modo tale da avere dei risultati. Questo affinchè noi genitori impariamo a giocare, comunicare ed educare la nostra bambina fantastica. Inoltre, la ASL le ha assegnato 1 ora alla settimana di psicomotricità e a primavera 1 seduta di terapia in acqua. La cosa più giusta è quella scritta dal dott. De Bendetti. Le nostre bambine con la loro irruenza hanno uno sviluppo un pò bloccato che "regala" loro questi comportamenti autistici, ma la loro diversità non è altro che una variante della normalità. Non è l'autistica grave che si assenta dal mondo (ma anche lì sono convinta che si potrebbe fare tanto, a sapere cosa fare), ma è un'autistica "sana", scusate uso questa parola sperando di essere compresa nel giusto modo. Cioè è un'autistica che vede e percepisce il mondo in maniera diversa dai non autistici, ma lei c'è, la testa c'è, impara, cresce, non vedo la disabilità che questa parola implica. E' in ritardo, certo che lo è. E quale bambino di due anni non lo sarebbe se gli insegnamenti dei genitori non venissero dati nella lingua giusta? Con il percorso educativo giusto per loro, sbocceranno come dei fiori stupendi, ne sono sicura. Dopo due mesi e mezzo di percorso mia figlia risponde se chiamata, ha imparato a chiedere indicando, sceglie le canzoncine che vuole su internet, ha iniziato a stare accanto ad altri bambini, in maniera passiva, ma non scappa più, è sempre presente anche se a modo suo e inizia a fare gagaga, papapa, tatata. Insomma, inizia a voler comunicare. E notizia freschissima, da due giorni mangia con le posate. Io inforco il cibo, le porgo la forchetta e lei mangia con una manualità insospettabile. Il tutto perchè abbiamo capito come comunicare con lei. La mia è una testimonianza di fiducia. I nostri bambini nello spettro non sono dei condannati, tutt'altro! Sono fantastici, ci vuole tanta fatica in più perchè dobbiamo reinventarci come genitori. I metodi con i quali siamo cresciuti che vanno bene per i nostri figli non autistici, con loro non sono efficaci, bisogna "indovinare" come fare, ma una volta intrapreso il giusto cammino, loro camminano con noi, e poi, al momento giusto correranno e con le loro specificità ci stupiranno, ne sono sicura. Rispettiamo quello che sono, e loro ci ripagheranno.
Grazia, spero che tu legga ancora questo post, perchè mi piacerebbe, visto quando mia figlia assomiglia alla tua, come sta andando con la tua bambina.
Grazie dell'ospitalità su questo sito

Penso che molti di quelli che

Penso che molti di quelli che offrono terapie 'risolutive', per l'autismo e altre malattie 'famose' in questo periodo, siano in buona fede, per lo più, ma questo non toglie la pericolosità di posizioni fanatiche e totalitarie, per così dire, che 'credono', quasi come una fede, alle loro convinzioni e trascinano speso con sè famiglie disperate alla ricerca di rimedi per i loro figli, e che proprio la disperazione rende a volte facili vittime di quel fanatismo.
Se pensate che possa servire, anche a voi, potete descrivere la vostra esperienza, per precauzione senza riferimenti riconoscibili a persone e centri specifici.
Spero che la vostra bimba possa recuperare e riprendere lo sviluppo.
Cordialmente

drGBenedetti

Vale quanto ho detto negli

Vale quanto ho detto negli ultimi consulti qui sotto: la paura dell'autismo sta diventando una vera e propria epidemia, favorita dalle concezioni attuali e dalla 'pubblicità' che si sta facendo a questa sindrome. Chissà se serve a vendere qualche prodotto...
Quando ci sono disturbi dello sviluppo ci possono essere molte cause in gioco, organiche, cioè malattie o alterazioni del bambino, o ambientali: vanno valutate ed escluse entrambe, per poter dare indicazioni. Mi dia qualche ulteriore informazione sulla storia del bambino, sull'organizzazione familiare e sugli avvenimenti eventuali. Perchè dice di essere molto sola?
Cordialmente

dr GBenedetti

BIMBA CON SOSPETTO SPETTRO AUTISTICO

SALVE DOTTORE,LE SPIEGO SUBITO....IO MARITO E' IMPEGNATO TUTTO IL GIORNO E SPECIE AI FESTIVI,CON UN LAVORO CHE CI FA' VIVERE POCO E IN MANIERA SERENA LA NOSTRA FAMIGLIA.SIAMO UNA COPPIA ABBASTANZA FELICE MA ABBIAMO PURE DEGLI ATTIMI DI AGITAZIONE PER PROBLEMI DI CARATTERI UN PO' DIVERSI CHE CI FANNO ENTRARE IN CONFLITTO SPESSO PER SVARIATI MOTIVI.DICIAMO CHE DA QUASI 2 ANNI LA BIMBA PUO' AVER VISSUTO I NOSTRI STATI D'ANIMO NERVOSI ED IO SPERO SIA SOLO PER QUELLO MA IL DUBBIO PERSISTE.HO UN ALTRO BIMBO DI 8 ANNI,ASSOLUTAMENTE AUTONOMO E CHE NEL FRATTEMPO MI AIUTA MOLTO PERCEPENDO LA MIA ANSIA E RASSICURANDOMI MI DICE SPESSO "VIENI MAMMA PROVIAMO ASSIEME A VEDER SE LA SORELLINA GIOCA CON ME...".HO VISSUTO LE TAPPE DEL PRIMO FIGLIO DIVERSE.CON TEMPI E MODALITA' NELLA NORMA.A12 MESI MI CAMMINAVA BENE,MANGIAVA DA SOLO AI 18 E A 2 ANNI E 2 MESI PARLAVA BENE.HA TOLTO IL PANNOLINO ATTORNO A QUELL'ETA'.CON LA PICCOLA HO MOLTA PAURA PERCHE' GIA' DA NEONATA VEDEVO QUALCHE STRANEZZA E CIOE' CHE MI HA SEMPRE PIANTO E LO CONTINUA A FARE TUTT'ORA CHE IN MOLTE OCCASIONI HO PENSATO FOSSE NOIA O MALESSERE DEL PANCINO,VISTA LA PASSATA DOLOROSA DURATA BEN 6 MESI DALLA NASCITA,DI COLICHETTE.CI SONO ALCUNI SEGNALI CHE MI FANNO POI PENSARE DIVERSAMENTE E MI RILASSO E CIOE'.TIPO.FINO A UNA SETTIMANA FA' PRENDEVA L'ACQUA DAL BIBERON E SE AVEVA IL CIUCCIO LO LASCIAVA CADER A TERRA E BVEVA.ORA LO PRENDE E LO TIENE IN MANO MENTRE NELL'ALTRA BEVE DAL BIBERON.SEMBRANO PICCOLE COSE MA LI STO' CONTANDO COME PROGRESSI...BO SPERIAMO!INFINE I SUO SONNO GIA' MOLTO PROBLEMATICO DALLA NASCITA E CIOE' UNA BIMBA CHE DORMIVA POCHISSIMO TIPO 4ORE PER NOTTE E POCHISSIMO PURE DURANTE IL GIORNO.PIANGEVA SEMPRE E IL PEDIATRA MI DICEVA CHE POTEVANO ESSER LE COLICHE INIZIALI AD AVERLA RESA NERVOSA.MA A 18 MESI ESATTI MI HA FATTO LA PRIMA VERA NOTTE CON 8 ORE FILATE CHE MI E' PARSO DI DORMIRE PER 1 SETTIMANA.PENSAVO STESSE MALE,INVECE ERA SOLTANTO MIGLIORATA.DICIAMO CHE FA' LO TESSO RISVEGLI NOTTURNI,NON FREQUENTI ORAMAI MA LI FA'.LE POSIZIONI STRANE CHE FA' SONO TIPO SE SIAMO IN AUTO ED E' LEGATA AL SEGGIOLINO,RIESCE QUASI SEMPRE A FUORIUSCIRE CON UNA FORZA ESAGERATA.OPPURE SI INARCA LA SCHIENA ALL'INDIETRO,RAGGIUNGENDO IL SEDILE.E' UNA BIMBA VIVACISSIMA,CORRE SALTA SUI DIVANI,MI RAGGIUNGE LA SCRIVANIA TRAMITE SEDIA IN UN ATTIMO.HA UNA FORZA MUSCOLARE INCREDIBILE FIN DA NEONATA E SI AMMALA RARAMENTE DIREI.IN 2 ANNI SOLO 2 FEBBRI.COSA DIRLE DI PIU?HO PRENOTATO LA VISITA DAL NEUROPSICHIATRA DELL'ASL DI ZONA E LA RISPOSTA QUANDO HO RACCONTATO LA COSA A MIO MARITO E' STATA:"NON CONTARE SU DI ME,IO NON VENGO,IO NON CREDO CHE MIA FIGLIA ABBIA PROBLEMI.FAI TU MA SE POI AVEVO RAGIONE IO MI DARAI ALMENO 1 MEDAGLIA SULLA SOPPORTAZIONE"E' STATA MANCO A DIRLO CAUSA DI LITE TUTTO CIO' ED ANCHE ALLA STESSO TEMPO UNO SPRONO PER ME NEL DIRMI "GIOIA MIA FATTI FORZA E PENSA SOLO ALLA BAMBINA E VAI IN CAPO AL MONDO"...GENTILE DOTTORE NON SONO FACILMENTE INFLUENZABILE MA HO TANTA ANSIA COME PUO' VEDERE DA QUALCHE NOTIZIA IN PIU' DATA.LE VOLEVO INOLTRE CHIEDERE UN SUGGERIMENTO CHE SEMBRERA' STUPIDO MA E' PREDA DI PAURE PURE QUELLO....MI POSSO FIDAR DELLE ASL O LO SPECIALISTA PRIVATO MI POTREBBE DAR PIU' SODDISFAZIONI PER LA VISITA?SA' CORRE VOCE CHE A GRATIS SIA PIU' SBRIGATIVA...NON SAPREI A CHI CREDERE.HO SOLO BISOGNO DI 1 DIAGNOSI E SE TUTTO DIPENDE DA QUELLO PREFERISCO AFFRONTARE IL SACRIFICIO FIN DALL'INIZIO PURE ECONOMICO.LA RINGRAZIO DI CUORE,MI STA' ILLUMINANDO MOLTO IL SUO INTERVENTO.

Per favore, mi dia le

Per favore, mi dia le informazioni indicate in questa pagina
Non scriva tutto maiuscolo, perchè è molto faticoso da leggere.
Quanto a ASL o privato, io ho lavorato sinora e ancora per poco (sto per andare in pensione) sia in asl che in privato, cercando di fare del mio meglio dappertutto.

Cordialmente
dr GBenedetti

Gravidanza stupenda..nascita

Gravidanza stupenda..nascita alla 38 settimana,con cesareo prestabilito.Peso:3.200gr,indice di apgar 9.Allattamento materno mai fatto,in quanto non si attaccava e non avevo latte subito.Quindi latte artificiale prima in polvere poi liquido.problemi di colichette fino a 8 mesi di vita.sonno assolutamente problematico fino ai 18 mesi.si svegliava ripetutamente durante la notte e non si riaddormentava subito.talvolta 15 risvegli notturni.sistematicamente,almeno6!ciuccio dalla nascita fino ad oggi,22 mesi.Seduta da sola a 10 mesi,primi passi a 15 mesi,lallazione verso i 14 mesi ma rara.non dice neanche una parola a 22 mesi!solo versi tipicamente nervosi e urla,con frequenza continua.Rapporto coi familiari di affettuosa vicinanza ma non interagisce col fratello di 8 anni,neanche provando a giocarci.solo curiosita' nel vederlo ma spesso indifferenza se entra in una stanza all'improvviso magari cercando di avere la sua attenzione.curiosa dei giochi sonori,colorati,della palla.li prende e li sbatte a terra,cosi' pure quando vede vestiti sui divani o sedie.butta tutto a terra.Reazione ai divieti un po' ribelle ma da 1 settimana capisce il rigore e si ferma un po' se alzo la voce.Vive con un nucleo familiare cosi' composto:mamma papa' fratello.usciamo spesso e lei ama star all'aria aperta.sta' buonissima nel passeggino ma se ci fermiamo per parlar con qualcuno inizia a piangere o a mostrare insofferenza cercando di alzarsi dal passeggino o mettendoci in posture scomode.Non abbiamo in famiglia molta possibilita' di frequentare parenti in quanto viviamo in una citta' per motivi di lavoro di mio marito e siamo lontani da zii cugini ecc.Non ha mai frequentato asilo,non ha molta possibilita' di veder bambini.ha un rapporto simbiotico con me.da 10 giorni non le accendo piu' la tv sui cartoni,abitudine presa all'eta' dei suoi 7 mesi,in quanto mi e' sembrato avesse passato troppo tempo a veder solo figure e preoccupandomi se per caso avessi potuto commettere io l'errore nel tempo di farle veder troppa tv.comunque le piacevano tantissimo i cartoni.piangeva pero' in alcuni momenti senza motivo.cosi' come ritornava gioiosa e vivace 10 minuti dopo.Udito perfetto.fatte tante prove in cui ho avuto dimostrazione che ci sente benissimo.Se la chiamo o io o il papa' o chiunque lei non reagisce mai.devo parecchio sforzarmi a richiamare e catturare la sua attenzione.Ostinaat nel ripetere certe abitudini...tipo salire sui mobili,sui divani.Cerca sempre posizioni strane e pericolose nel suo gioco personale di arrampicarsi dappertutto.Sale le scale dandomi la manina ma da sola ha qualche problema.le scende con la mia mano con problema e da sola non riesce proprio.

Gentile signora, Ha l'esempio

Gentile signora, Ha l'esempio del primo figlio e quindi vede le differenze nello sviluppo.
Sembra una bimba ribelle e quasi indomabile, una forza della natura irrefrenabile da quando si è messa a camminare, che non sopporta freni o limiti... e prima incontenibile per i suoi pianti notturni e diurni che vi hanno messo a dura prova.
Sembra esserci un modesto ritardo motorio, e un ritardo nello sviluppo simbolico. Sembra fare tanta confusione e chiasso, con modi irruenti, e quindi forse fa poche cose costruttive e 'pensate' che servono per imparare.
Per l'udito non mi accontenterei delle prove fatte da voi ma farei fare un esame audiometrico, sentendo il pediatra.
Non sembrerebbe autismo nel senso di chiusura e mancanza di relazione, piuttosto un eccesso di frenesia e iperattività che frena un po' lo sviluppo.
Come fa quando vuole qualcosa, lo comunica in qualche modo? E nel mangiare com'è? Cosa mangia, e come, capisce quando la chiama a mangiare? Come si addormenta? per la pipì e la cacca? Come reagisce quando vede andar via il babbo o la mamma? Verso le persone com'è, come reagisce. E' curiosa? cosa le interessa? oltre che buttare tutto a terra... C'è qualcosa che attira la sua attenzione e la mantiene per un certo tempo? O prevale l'irruenza e la frenesia continua?
Si capisce dalle sue lettere che è preoccupata e in ansia. Capisco che suo marito è poco in casa e deve occuparsi lei di tutto...
Nel complesso più che autismo mi sembra che c'è un'immaturità generale, una frenesia e iperattività che disturba l'apprendimento e lo sviluppo. C'è bisogno probabilmente di dedicarsi molto a lei cercando di frenarla e contenerla e comunicare a parole e a gesti, in modo da farla correre di meno e pensare di più. Per farle capire le cose e abituarla ai ritmi e alle normali abitudini quotidiane, non a parole ma nei fatti.
Avendo due bambini penso che avrebbe bisogno di un aiuto perchè pcredo che sia una bambina faticosa e impegnativa da seguire.
Cordialmente
Dr GBenedetti

Gentile dottore le rispondo

Gentile dottore le rispondo alle domande elencatami:1)quando vuole qualcosa,tipo il ciuccio,l'acqua che prende dal biberon,un gioco o un biscotto se lo vede,va' a prenderlo direttamente lei.se uno di questi oggetti elencati e' distante me lo fa' capire guardando in quella direzione dove e' posto,insistentemente.oppure attirando la mia attenzione con versi quasi capricciosi,guardando me e l'oggetto,come dire "prendimelo"!Se sto' mangiando qualcosa a tavola e lei torna da 1 altra camera,viene verso di me e mi guarda speranzosa che le dia tipo il pane o quella cosa che ho in quel momento.tutto cio' senza una parola solo con versi di gioia o di impazienza.2)Nel mangiare e' regolare,le piace di tutto e mangia spesso come noi.cioe' cibi come:polpette,lasagne,cotolette ecc..,oltre che i suoi alimenti ancora d'infanzia,omogeneizzato e pastina,verdure tipo pappe.Non mangia col cucchiaio sebbene glielo metto anche per farla abituare,all'ora della pappa,nel suo seggiolino.Lei non e' interessata per niente all'oggetto,in quanto mangia con le mani i bocconi di pasto che le preparo sul piatto o la imbocco io per la pastina o quando chiaramente necessita.Riesce a mangiar da sola una merendina o mezza banana,senza farla a pezzetti.Molto caotica pero' la sua permanenza sul seggiolone.alla fine del pranzetto o cena,lei subito mostra insofferenza nel rimanere seduta.fa' come per alzarsi e se mi dimentico di allacciarla,si alza e s'inarca la schiena all'indietro ma non cade in quanto si ferma nel momento della paura di cadere.Devo dire che la sensazione di paura di cadere ce l'ha in tante cose.Sui divani,quando la prendiamo in braccio e per gioco la facciamo dondolare per aria ecc..Quando la chiamo se deve mangiare non viene da una stanza all'altra se non rare volte e presumo piu' sia un caso che l'avermi capita.le chiedo spesso la manina per andare a mangiare e lei me la da' e ubbidisce.Attiro inoltre la sua attenzione specialmente se ho dei cibi in mano,tipo un biscotto e lei mi rincorre se provo ad andar via,oppure se do' al fratello la banana,frutto di cui ne va' matta,lei lo segue e tenta di levargli il frutto dalle mani o lo guarda speranzosa che lui gliene dia un po'.3)Si addormenta con un rituale ben preciso,preso in atto dall'eta' di 12 mesi e cioe' la cullo in braccio con una ninna nanna non piu' di 10 minuti e la corico ancora in dormiveglia nella sua culla.dorme nella sua cameretta,dall'eta' di 8 mesi.Adesso la notte e' migliorata sempre piu'...non si sveglia e fa' almeno 10 ore di sonno.Al pomeriggio,stesso rituale,dorme per 2 ore e talvolta sono io a svegliarla per paura che possa comprometterle il sonno notturno.Non ha preferenze tipo orsetto o simili per andar a letto,cioe' ho provato ad abituarla a farle vedere accanto un peluche ma ci gioca al risveglio o meglio se lo mordicchia parecchio,come tutto quello che gli viene a tiro..bambole,giochini sonori ecc..!La cosa positiva e' che se si sveglia di notte e comunque ormai di rado,la cullo non piu' di 5 minuti e la rimetto in culla.Vado via e la sento fare versetti di gioia ma mai grida..dopo neanche 20 minuti non la sento piu',vado a vedere e noto con piacere che si e' addormentata.4)Per la pipi' o cacca e' ancora col pannolino ma tipo se deve far la cacca la capisco subito perche' va' a mettersi in un angolo e si sforza.quasi cerca la sua privacy.dopo piange e mi fa' capire il suo disagio e l'esigenza di esser cambiata.5)Non ha nessun problema se vede andar via il babbo o me ma se il babbo torna da lavoro lei le va' incontro e vuol esser presa in braccio in quanto protende le braccia.oppure se il babbo la scende dopo un abbraccio lungo, a terra,lei vuol essr ripresa in braccio,sempre protendendo le braccia.Molto legata sia a me che al babbo.viene spesso dove siamo noi e ci abbraccia da dietro,arrampicandosi nelle nostre ginocchia o se stiamo parlando a letto tipo sdraiati,lei tenta di salire e se riesce si mette in mezzo o fa' mille versi di gioia.Partecipa tanto ai giochi del cucu',ai dondolii per aria.ride proprio di gusto e se faccio un gioco e mi fermo lei fa' come per imitarmi a riprenderlo.tipo la dondolo da seduta,facendola andar su e giu' con la testa all'indietro e se mi fermo noto la sua reazione che protende la testa all'indietro come per dire "dai ricominciamo"..Con le altre persone,tipo estranei,amici,conoscenti,parenti reagisce been.cioe' se le prendono la manina e la fanno passeggiare lei andrebbe ovunque.non ha senso del distacco da me.Noto che se siamo fermi in un tavolo con amici ha l'impazienza di scendere,che si trovi in passeggino o in braccio.fa' capricci,inizia a piangere o si agita con una forza che devo domarla per bene.Tutto sommato e' vogliosa di correre o attratta sempre di spazi grandi.ho pensato varie volte che questo la riporti al fatto che abbiamo un salone in casa immenso dove lei scorazza ogni di'.Ai giochini al parco e' attratta euforicamente dai bimbi in altalena.bisogna domarla perche' tende ad andarci vicino ma non avverte il pericolo che possano urtarla.Fuori e' sempre gioiosa,curiosissima,vede immagini colorate e le fissa,sente rumori e si volta,e la cosa bellissima e' che camminerebbe tantissimo senza mai stancarsi e soprattutto dandomi la manina.In quel momento che passeggiamo diventa di una docilita' unica.Le piace proprio tanto passeggiare a piedi!6)Le cose che le interessano oltre che buttar a terra qualunque capo di abbigliamento si trovi appoggiato o sui mobili o sui divani o su sedie e' quella di rosicchiare di tutto e cioe':mordere tavoli,sedie,scrivania pc,divani ecc..Va' spesso a mordere i fili del telefono,fili di tv,del pc ecc.Da 10 giorni circa e' un terremoto piu' che mai,perche' tira pure la tovaglia del tavolo,salta sulla sedia per salir sul tavolo allo scopo di prender le cose che vi stanno sopra.e che spesso butta giu' come altre cose.i suoi giochi preferiti sono soprattutto questi.Qualunque cosa mette in bocca!Se entra nella cameretta del fratello,prende i giochi li morde e li butta a terra,cosi' anche quando entra nella sua cameretta.Non e' mai costante con un gioco.diciamo che tutto puo' esser gioco,qualunque cosa le capiti per le mani,la morde passa avanti a correre.Avverte i rimproveri...se le dico di scendere dai divani,tipo si erge su di un bracciolo del sofa',lei lo fa' immediatamente quasi con l'espressione di sottomissione.ma nel caso ripete l'azione,temeraria e io assieme a lei sul rimprovero.e' un gioco forza!La sua attenzione fino a 10 giorni fa' era molto presa da cartoni animati che fanno su sky e sono adatti a bimbi da 0 a 3 anni.ma credo che abbiamo sbagliato tanto nel lasciarla molto tempo davanti alla tv accesa.diciamo tuto il di' accesa,ma lei veniva e andava via dalle stanze dove eravamo comunque senza mai isolarsi.preferiva alcuni cartoni in particolare e pare le annoiassero alcuni.da 10 giorni appunto non le accendiamo piu' la tv ma ci pare un po' migliorata da alcuni aspetti.Mio marito ne e' convinto di questa causa.e cioe' che non abbiamo fatto in modo di parlar con lei sostituendoci a delle figure animate con canzoncine per lungo tempo.Spero abbia ragione e che quindi ci sia tempo per rimediare.La cosa che sto' facendo da quando le ho scritto e' farle vedere le immagini e indicarle per nome di che si tratta.tipo in camera sua ha un quadro in puzzle dei 3 porcellini e ogni giorno vado con lei in braccio ad elencarle i nomi.poi magari durante il giorno la cambio e guardando in direzione del quadro cerco di attirare la sua attenzione dicendole "guarda amore i porcellini"...lei guarda in direzione ma a volte mi snobba.La ringrazio di cuore per le risposte che mi dara'!

Escluderei quello che si

Escluderei quello che si intende più precisamente come autismo. Anche se molti neuropsichiatri forse parlerebbero di 'spettro autistico' di grado lieve, o meglio di 'disturbo multisistemico' (cioè di vari 'sistemi': comunicativo, relazionale, comportamentale) per le difficoltà sia nella comunicazione che nell'apprendimento sociale e nell'attaccamento un po' atipico.
Certo non sembra interessata ad imparare come funziona il nostro mondo, ma solo a scorrerci attraverso come vuole lei. Mi sembra sicuramente iperattiva e poco interessata a conoscere le cose e le persone, salvo per impossessarsene come vuole lei: per cui temo che abbia difficoltà nello sviluppo e nell'apprendimento, sia simbolico e cognitivo sia delle regole sociali e dei modi di comunicare, se non ci sono cambiamenti.
Come è maturata per il sonno, dovrebbe poter maturare anche con le altre funzioni. Si può aiutare 'frenandola', cercando di ridurre la sua irruenza, come dicevo, guidandola a scoprire il funzionamento e l'uso delle varie cose.
Quando la addormenta può essere utile cantarle ninna nanna e filastrocche, e anche durante il giorno parlare con lei, dire i nomi delle cose, del cibo, indicando gli oggetti e chiedendo quale vuole, in modo da indurla a rispondere con una comunicazione, gestuale e dopo un po' anche verbale, si spera. E i nomi degli animali, e ovviamente delle persone, mamma, babbo, del fratello. Giochi di cercare una cosa o persona nascosta: dov'è il babbo?, oppure dov'è il pupazzo, ecc.. cercarlo insieme ripetendo il nome... Fare le cose insieme, filastrocche, giochi, nascondino, bau-bau, ecc può essere un modo di favorire l'evoluzione. Cercando di fare attenzione quando chiede qualcosa, in qualsiasi modo, in maniera da incentivare le comunicazioni e non frustrarle. Occorre anche limitare i comportamenti eccessivi, metterle limiti, abituarla ad aspettare, e a obbedire ai grandi.
Potrebbe essere utile metterla al nido, avvisando però del suo comportamento un po' atipico.
Se le cose non cambiano, fra qualche tempo andranno fatti degli accertamenti medici, parlandone con il pediatra e il neuropsichiatra infantile.
Tenetemi informato degli sviluppi
Cordialmente
dr GBenedetti

Gentile dottore,giorno 22 ho

Gentile dottore,giorno 22 ho fatto visitare la bimba da una neuropsichiatra.Era presente pure una pedagogista.Quello che hanno rilevato dopo un'ora di colloquio e prove di giochi,di scambi verbali con la piccola che ahime' non corrispondeva....e' stato che,la dottoressa non se la sente di chiamarlo autismo ma comunque accerta la bambina in uno stato di atipico comportamento.tipo come se avesse tra i 6 e gli 8 mesi di eta'.In effetti e' quello che vedo ogni giorno io...morde le cose di continuo e cio' che le capita a tiro ecc.e comunque non si fa' capire ne' in gesti ne' tantomeno a parole,visto che non dice neanche mamma.Io non so' piu' cosa pensare.Mi dicono che dovra' proseguire con psicomotricita' e logopedista.La prossima visita e' fissata a giorno 5 maggio.La sto' seguendo ogni secondo e mi sento avvilita e una nullita'.Ho richiesto un sostegno psicologico in quanto da almeno 10 giorni ha ricominciato con le notti insonni.Si sveglia,piange,e'impossibile capirla mi creda.La prego di darmi piu' lumi,perche' non sto bene davvero!
grazie di cuore.

La ringrazio

La ringrazio tantissimo!giorno 22 di questo mese ho gia' preso accordi per una visita dal neuropsichiatra.Anche noi crediamo utile inserirla al piu' presto all'asilo,in quanto proprio ieri scorgendo una bambina in edicola mentre stavo aspettando per comprare una rivista,lei le e' andata incontro ad accarezzarla.Sono rimasta un po' stupita e naturalmente con piacere,quindi....vedremo.Le faro' sapere sicuramente di ulteriori sviluppi e della diagnosi che faranno a mia figlia,molto presto!Grazie,di cuore!

Lei signora non lavora? Temo

Lei signora non lavora? Temo che sola in casa con la bimba in questa situazioni si faccia prendere dallo sconforto. Potrebbe essere utile un aiuto a starle dietro, una baby sitter per qualche ora al giorno. Avete qualche parente che può venire a darle una mano per un po'? Ne parli con suo marito, gli faccia capire che lei da sola è in difficoltà. Siete in una situazione difficile, bisogna forse trovare una sistemazione familiare più resistente. Una bambina così è indubbiamente difficile e richede molta fatica e forza per mettere limiti alla sua irruenza. Ne parli con le persone dell'asl.
Mi tenga informato.
dr GBenedetti

Salve dottore,la informo

Salve dottore,la informo degli sviluppi non proprio confortanti degli ultimi giorni.Ad una successiva visita,la neuropsichiatra ha ritenuto opportuno prenotare un ricovero al policlinico per fare piu' presto accertamenti a livello fisico.La bimba da circa 25 giorni non dorme con la stessa serenita' per come sembrava essersi assestata.frequenti risvegli notturni e molti episodi di collera nonche' pianto quasi tutto il giorno.Ormai non ci stiamo capendo niente piu'.io non lavoro,sono 24 ore su 24 si puo' dire dietro la bimba attenta ad ogni suo bisogno e non ho che mio marito ad aiutarmi.La mia situazione e' difficile....non posso permettermi babysitter e neanche contare su parenti ne' su amici che in realta' sono pochi,buoni ma impegnatissimi,per mia sfortuna.Conto di affidarmi a questi esami e poi si vedra'....le volevo chiedere la stessa domanda che ho fatto alla npi e cioe':con questi esami,genetici,encefalogramma nel sonno,risonanza magnetica ecc. pensa che andremo piu' a fondo perlomeno a scoprire se la bimba e' autistica o altro come sindrome,oppure tutto cio' non bastera' a decifrarne il contesto?Mi creda,oltre la disperazione si e' aggiunta la psicosi,forse inutile e distruttiva di pensare che gia' mia figlia sia malata a vita!La ringrazio per la sua risposta,come sempre.

Gentile signora: gli esami

Gentile signora: gli esami potranno dare qualche indicazione, vedremo. Ma ora è importante che lei e suo marito vi organizziate per affrontare bene questo periodo difficile, di dubbi paure, ecc. Avete anche un altro figlio. Speriamo che le cose si chiariscano in senso positivo, ma cercate intanto di resistere e reggere la situazione.
Con i migliori auguri
DR GBenedetti

E' giusto che i dottori

E' giusto che i dottori invitino alla cautela del pensiero,giusto che la madre non precipiti le sue sensazioni pensando al peggio...ma le dico questo:SECONDO ME MIA FIGLIA E' AUTISTICA...fu' il primo rigo della frase che scrissi tempo fa' a lei.Tristemente le comunico che la diagnosi riporta questo...AUTISMO!!!!!Non sono psicologa,psichiatra,pedagogista ecc.ma mi sentivo dentro un problema che agli occhi di tutti era solo da rivedere o esagerazione.Sono distrutta da questa amara sentenza che a giorni di pianti ininterrotti ho dovuto combattere ma le dico che mia figlia e' stata vista da un biomedico .... e io mi affidero' a quelle cure per la quale l'asl o mondo ignorante qui in italia,non crede!La ringrazio per il suo intervento!

gentile signora Grazia:

gentile signora Grazia: capisco lo stress a cui siete sottoposti, capisco che Lei sia in buona fede, ma non posso permettere che il sito sia usato per informazioni che inevitabilmente assumono un aspetto propagandistico pubblicitario e di cui non posso assumermi la responsabilità.
Con i migliori auguri per la vostra vicenda

dr GBenedetti

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.
_____________________________
ATTENZIONE : si chiede gentilmente a tutti gli utenti del sito di mandare un breve aggiornamento sul consulto effettuato. In questo modo sarà possibile avere un riscontro a distanza della correttezza delle risposte date. I risultati verranno pubblicati sul sito. Grazie Vedi

P.IVA : 01496010537
dr Gianmaria Benedetti - Firenze, via S Reparata,69 - Ordine dei medici (FI) n.4739

NB questo sito recepisce le linee di indirizzo dell' Ordine dei medici di Firenze sulle consulenze mediche on line.
Si dichiara sotto la propria responsabilità che il messaggio informativo è diramato nel rispetto della linea guida approvata dallo stesso Ordine.

Questo sito non costituisce una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. -

LEGGE SUI COOKIE
Questo sito fa uso di cookie tecnici. INFORMATIVA ESTESA

Risoluazione online delle controversie (Unione Europea)