Crea sito

Psicoterapie

Psicoterapia
La psicoterapia si può definire la 'terapia', cioè cura, della 'psiche', cioè dei problemi e difficoltà di natura psichica, con mezzi psichici. E' una attività riconosciuta e regolata dallo stato e dopo la cosiddetta Legge 'Ossicini' del 1989 può essere esercitata solo da medici e psicologi iscritti ai rispettivi ordini professionali e abilitati specificamente all'esercizio della psicoterapia tramite l'iscrizione in appositi albi.

E' difficile parlare in generale di psicoterapia, perchè progressivamente sono sorte tante scuole di psicoterapia ognuna delle quali è in pratica concorrente e rivale delle altre e pretende di avere la 'vera tecnica' per la 'terapia' psicologica delle difficoltà psichiche. La regolamentazione dell'esercizio della psicoterapia, con la Legge Ossicini, ha forse ottenuto come principale risultato quello di moltiplicare le diverse scuole private che possono dare l'autorizzazione alla pratica di psicoterapeuta. Forse al momento non è possibile un chiarimento maggiore, fra le posizioni che addirittura negano qualsiasi valore alle psicoterapie - e quelle che propagandano esclusivamente la propria scuola o al massimo il prorpio riferimento teorico. Vedi qui per un breve excursus sugli aspetti legali e professionali e qui per il fenomeno della moltiplicazione delle scuole di psicoterapia
C'era stato un tentativo, nelle ultime decadi del millennio scorso, di valutare l'effetto delle varie terapie con i metodi statistici abitualmente usati per valutare l'efficacia dei farmaci. Per un periodo ha fatto scalpore un risultato, chiamato "il verdetto di Dodo" rifacendosi ad un personaggio di Alice nel Paese delle Meraviglie, che attribuiva in pratica ugual efficacia a tutti i diversi metodi, mettendo più importanza al rapporto medico paziente che al metodo usato. (vedi Paolo Migone per una trattazione più estesa. Altri però ha successivamente contestato il 'verdetto' tornando a propagandare i risultati della propria scuola. Mancano, a mia conoscenza, ricerche 'neutrali', anche perchè forse è difficile essere neutrali in queste polemiche, e i risultati 'scientifici' sono così spesso viziati da interessi di parte.

Alle 'psicoterapie' si sono poi progressivamente aggiunte una quantità di terapie diverse aventi come oggetto lo sviluppo e il benessere psicologico della persona, a partire da attività varie culturali o sportive o ricrative : dall'ippoterapia, all'arte-terapia, alla musicoterapia, alla danzaterapia, alla pet-therapy, e in precedenza l'ergoterapia, le terapie corporee - le sessuoterapie, ultima forse la 'golf-terapia', ecc. In pratica tutte le attività umane - manca una delle più usate in passato, dalle persone abbienti, il viaggio, che i mylord facevano per cacciare lo 'speen', la depressione di quei tempi, ma già le agenzie turistiche si propongono viaggi e centri del benessere, ecc - si prestano a diventare 'terapie', nel momento che distraggono la persona dai suoi problemi e le offrono di dedicarsi a qualcosa in cui trovare interesse, rapporti umani e gratificazioni.

Quest'ultima osservazione forse ci aiuta ad avvicinare maggiormente la questione accostandola al fenomeno ben noto in medicina dell'effetto placebo. Si intende con questo termine l'effetto 'terapeutico', misurabile a confronto con farmaci, ottenuto somministrando farmaci consistenti solo in acqua fresca, cioè sostanze inattive (a parte sulla disidratazione...) all'insaputa del paziente (e anche del medico, negli studi più seri): molti pazienti migliorano, addirittura guariscono - sembra- solo per il fatto di essere oggetto di attenzione medica e di atti da cui può essere suggestionati, cosa cui il cerimoniale medico (titoli, camice, apparenze, codazzo di assistenti, ammennicoli vari...) non è estraneo. Se vogliamo poi, anche se il tema è di difficile trattazione, i primi e più famosi atti terapeutici sono i 'miracoli', in cui la guarigione è attribuita a fenomeni 'spirituali', diciamo, in cui possiamo vedere appunto - se non vogliamo credere a un intervento soprannaturale che normalmente non è considerato dalla ricerca scientifica - fattori come la suggestione, la convinzione, la fiducia (fede?), ecc.

La psicoterapia, dunque, dovrebbe essere la disciplina che si occupa di conoscere e utilizzare tutte le risorse possibili per permettere il miglioramento delle condizioni psichiche della persona, la ripresa o la continuazione del suo sviluppo psicologico, nelle varie fasi della vita, aiutandolo ad affrontare meglio e a superare gli ostacoli che si presentano nel suo cammino, con l'obiettivo più o meno esplicito di migliorare le sue capacità di affrontare e resistere alle difficoltà della vita. Appare ovvio che i suoi confini con altre discipline, la medicina, la psicologia, la psichiatria, la filosofia, la pedagogia, le religioni, ecc sono forse meno definibili di quanto si può pensare.

Sulle indicazioni e scelte terapeutiche vedi anche questo articolo.

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.
_____________________________
ATTENZIONE : si chiede gentilmente a tutti gli utenti del sito di mandare un breve aggiornamento sul consulto effettuato. In questo modo sarà possibile avere un riscontro a distanza della correttezza delle risposte date. I risultati verranno pubblicati sul sito. Grazie Vedi

P.IVA : 01496010537
dr Gianmaria Benedetti - Firenze, via S Reparata,69 - Ordine dei medici (FI) n.4739

NB questo sito recepisce le linee di indirizzo dell' Ordine dei medici di Firenze sulle consulenze mediche on line.
Si dichiara sotto la propria responsabilità che il messaggio informativo è diramato nel rispetto della linea guida approvata dallo stesso Ordine.

Questo sito non costituisce una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. -

LEGGE SUI COOKIE
Questo sito fa uso di cookie tecnici. INFORMATIVA ESTESA

Risoluazione online delle controversie (Unione Europea)